26 novembre 2022
Aggiornato 19:30
Il ritorno dell'ex Presidente del Consiglio

Berlusconi, mi vogliono uccidere

Il leader di Forza Italia annuncia la ristrutturazione del partito che ha fondato e chiede l’intervento di 12 mila soldati italiani sulle coste libiche. Poi mette tutti in apprensione avvertendo: «Se mi esponessi in comizi all’aperto rischierei la vita».

Sono capaci di mettere in discussione le relazioni internazionali

Quando la storia, e la memoria, ci fanno paura

Gli antichi dicevano che la storia è maestra di vita. Di certo, alcuni episodi recenti - la querelle sul genocidio armeno, il gelo tra Cina e Giappone per i fatti della II Guerra mondiale e il processo all'ex contabile di Auschwitz - ci hanno dimostrato in queste ore quanto essa possa arrivare a farci paura, e quanto la memoria sia spesso difficile, dolorosa, inaccettabile.

La denuncia di Amnesty International

Repubblica ceca «razzista» verso bimbi rom

L'organizzazione per i diritti umani Amnesty International ha attaccato oggi la Repubblica ceca per la sua discriminazione «razzista» contro i bambini rom nelle scuole del Paese. Che vedrebbero la presenza di classi separate, e frequenti episodi di bullismo e intimidazione.

E prima di esecuzione un boia abbraccia una delle vittime

Siria, l'Isis lapida due ragazzi gay

«Allah perdonali ed abbia misericordia di loro», con questa didascalia, i jihadisti dello Stato Islamico (Isis) hanno postato in rete le fotografie della lapidazione di due ragazzi gay «presi in flagranza» avvenuta davanti alla folla di abitanti di una località non meglio precisata della provincia di Homs nel centro della Siria.

Il cooperante ucciso in Pakistan

Ecco chi era Giovanni Lo Porto

Giovanni Lo Porto, 40 anni, cooperante italiano, era stato rapito in Pakistan dai jihadisti il 19 gennaio del 2012. E' stato ucciso il 3 gennaio scorso in un'operazione antiterrorismo statunitense, come rivelato oggi dalla Casa Bianca: dal giorno del suo sequestro non si erano avute più sue notizie. Ecco chi era.

Rapito nel 2012, morto in operazione a confine afgano

Giovanni Lo Porto ucciso nei raid Usa contro al Qaida

Giovanni Lo Porto, l'italiano rapito da al Qaida nel gennaio 2012 in Pakistan, è stato ucciso accidentalmente durante un'operazione dell'antiterrorismo statunitense lo scorso gennaio al confine con l'Afghanistan, insieme a un ostaggio americano. Lo rende noto la Casa Bianca in un comunicato diffuso oggi.

L'Ong fortemente critica sui 10 punti europei

Amnesty accusa: con le proposte Ue, torniamo al pre-Mare Nostrum

La proposta di dichiarazione finale del vertice straordinario dell'Unione europea, in programma oggi pomeriggio a Bruxelles, secondo Amnesty International, è del tutto inadeguata a porre fine alla crisi umanitaria nel Mediterraneo e a fermare l'aumento del numero dei morti in mare: quanto si legge in un comunicato diffuso dalla stessa organizzazione umanitaria.

Ppe su emergenza sbarchi

Weber: l'Europa agisca tutta, problema non solo italiano

Il capogruppo del Ppe in Parlamento europeo Manfred Weber, a margine della riunione dell'Ufficio di presidenza dei popolari europei in corso a Milano ha affermato che er affrontare l'emergenza sbarchi di immigrati dopo «lo shock dell'ultimo week end» è necessario che «l'Europa agisca nel suo insieme» perché «il problema non è solo italiano».

Dopo Atene, ecco Parigi

E' la Francia il vero malato d'Europa

Il trascinarsi dell'irrisolto caso Grecia alla vigilia dell'Eurogruppo ha finito per distrarre l'attenzione da quello che forse è un problema ancora più strutturale nell'area euro: la Francia. La seconda economia dell'unione valutaria sembra esser ricaduta in stallo, nonostante l'energica azione di stimolo che è stata dispiegata dalla Bce, con l'avvio del programma di quantitative easing sui tito

Politiche comunitarie

Arriva il database nazionale anti-frode

Si conclude oggi a Roma la conferenza "Database nazionale anti-frode", la due-giorni di lavori organizzata dal Dipartimento politiche europee dedicati alla lotta alle frodi europee e al progetto di uno strumento informatico per favorire la prevenzione e le attività di contrasto.

Per il ministro del lavoro sono aumentati i contratti a tempo indeterminato

Poletti: «Bene il Jobs Act: i risultati ci sono e si vedono»

"Bisogna essere misurati e cauti nel senso che stiamo parlando di contratti di lavoro, non di nuovi posti di lavoro". Lo ha detto il ministro del Lavoro Giuliano Poletti commentando, a margine di un incontro organizzato a Padova, i dati relativi alle attivazioni e cessazioni di contratti a marzo, al netto del lavoro domestico e della pubblica amministrazione.

Nonostante la querelle con la Turchia

La Chiesa armena canonizza i martiri del genocidio

Altra puntata nella saga sul genocidio armeno. La Chiesa armena si prepara a canonizzare oggi 1,5 milioni di vittime del genocidio armeno perpetrato dai turchi ottomani, alla vigilia della commemorazione ufficiale del centenario dei massacri e nonostante le pesanti critiche della Turchia, che respinge l'uso del termine genocidio.

Una «sovrattassa» da 4,44 euro sui 18,51 spesi per kilowattora da famiglia tipo

Tariffe elettriche, dal 2011 gli oneri generali di sistema sono raddoppiati

La voce, che pesa per il 23,98% sul costo finale della bolletta, ha raggiunto quota 15 miliardi, ha spiegato il presidente dell'Autorità per l'Energia (Aeegsi), Guido Bortoni, in audizione davanti alla commissione Industria del Senato. Il M5s contro Renzi: il costo dell'energia è sceso ma cittadini e imprese pagano ancora di più

Con sistemi di difesa anti-aerea e addestrando i ribelli nell'Est dell'Ucraina

Usa accusano: Mosca continua a violare Minsk

Gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di aver rafforzato il dispiegamento di forze nell'Est dell'Ucraina, con sistemi di difesa antiaerea e addestrando i separatisti filorussi. Il portavoce del Dipartimento di Stato americano denuncia una continua violazione degli accordi da parte di Mosca e dei ribelli.

M5S e Sel uniti contro l'Italicum

Toninelli: «Non c'é più democrazia»

"È l'ora di pensare al futuro del nostro Paese, non alla poltrona. E lo dico rivolgendomi a coloro che, come noi, contestano l'Italicum ma, a differenza nostra, hanno paura a votare contro perché antepongono il posto da parlamentare al salvataggio dell'Italia dal piano accentratore di Renzi". Lo scrive il deputato M5S Danilo Toninelli su facebook.

il ministro dell'interno all'Ue

Alfano: necessario rafforzare Triton

Il ministro dell'Interno ha detto che al Consiglio europeo straordinario convocato nel tardo pomeriggio a Bruxelles l'Italia e il Partito Popolare Europeo porteranno una proposta per affrontare la crisi dei profughi in arrivo dalla Libia basata su tre punti: il rafforzamento di Triton, un intervento «sull'altra sponda del Mediterraneo» e una «equa ripartizione» in tutta Europa dei profughi.

Presentato Rapporto Centro Astalli 2015

Centro Astalli: persone costrette alla fuga superano i 50 milioni nel mondo

Anche nel 2014 «molti migranti forzati non si sono fermati in Italia, ma hanno proseguito il loro viaggio verso i Paesi del nord Europa»: è uno dei dati che emerge nel rapporto 2015 del centro Astalli presentato oggi al teatro Argentina di Roma. Le domande presentate in Italia sono state 64.886, con un aumento del 143% rispetto all'anno precedente.

Dopo il riconoscimento del genocidio armeno da parte del Parlamento austriaco

«Cicatrici permanenti» tra Austria e Turchia

La Turchia ha annunciato di aver richiamato per consultazioni il suo ambasciatore in Austria, per protestare contro il riconoscimento simbolico da parte del parlamento viennese del genocidio armeno commesso dall'Impero ottomano durante la Prima guerra mondiale.

Una carneficina durata nove mesi, 100 anni fa

La Turchia commemora la Battaglia di Gallipoli

La Turchia da domani ospita vari leader mondiali per la commemorazione del centesimo anniversario dell'inizio della Battaglia di Gallipoli, nove mesi di carneficina che non portarono ad alcuni risultato sul terreno, ma che contribuirono a forgiare le identità nazionali di vari Stati.

NYTimes solleva dubbi etici sulla candidata Usa 2016

Uranio a Putin e soldi alla fondazione Clinton. Guai per Hillary?

Per il NY TImes, quando la Clinton era segretario di Stato, l'agenzia dell'energia atomica russa ha assunto il controllo di una società canadese che possiede circa il 20% della capacità produttiva di uranio degli Stati Uniti. Allo stesso tempo, persone legate alla società canadese hanno donato milioni di dollari alla fondazione Clinton.

L'ex premier sull'emergenza sbarchi

Enrico Letta: l'Italia deve agire anche a prescindere da Ue

L'ex presidente del Consiglio, Enrico Letta, commenta la drammatica situazione dell'emergenza sbarchi e afferma che una soluzione potrebbe essere quella di «Ripristinare Mare Nostrum sotto responsabilità europea». «Senza una capacità attiva dell'Italia di fare la sua parte difficilmente si può immaginare che quei drammi vadano a trovare soluzioni», spiega Letta.

A un passo da Malpensa

«La città ideale» di Leonardo a Volandia

Oltre 200 mq di superficie, 400 mt di binari, circa 600 vagoni ferroviari e ben 200 locomotive, 180 scambi, 15 km di rete elettrica, semaforizzazione, ma anche autobus, filobus, una mongolfiera e un dirigibile, oltre naturalmente un centinaio fra aerei ed elicotteri di vario tipo.

Il governatore del Veneto contro il prefetto Cuttaia

Zaia: ospitare profughi in casa? Solidarietà o business?

Il prefetto di Venezia, Domenico Cuttaia, ha avanzato la proposta di dare la possibilità ai cittadini veneti di trovare delle soluzioni per i profughi anche nelle case private. Per il governatore Luca Zaia ribadisce il suo dissenso all'arrivo di nuovi profughi in Veneto e aggiunge: «ci piacerebbe capire da dove scaturisce questa scelta: se scaturisce da solidarietà o da business».

Dalla local tax alle politiche per il Mezzogiorno

Def: Ecco cosa chiede la maggioranza

Le proposte della maggioranza nella risoluzione sul Def, che sarà approvata dall'Aula della Camera: riduzione della spesa pubblica (ma tutelando i servizi sociali), politiche per il Sud, un sostegno al credito coadiuvando il QE, e una local tax finalmente definitiva.

Sarebbe atterrato dopo il 20 aprile

Continua il mistero del drone giapponese

Potrebbe essere rimasto lì per giorni, il piccolo drone che è stato rinvenuto ieri sul tetto dell'Ufficio del primo ministro giapponese, il cosiddetto Kantei, sul quale è stata rilevata la presenza di una piccola quantità di materiali radioattivi. Attualmente, in Giappone non esiste nessuna norma che ponga limite all'uso di questi mezzi.

Previsto incontro informale a margine dell'Eurogruppo

Tsipras giocherà le sue carte incontrando la Merkel

Fonti del governo tedesco confermano che è previsto un colloquio informale a margine del Consiglio Ue tra Alexis Tsipras e Angela Merkel, in cui il premier greco tenterà di smuovere la situazione a vantaggio della Grecia. Negli ultimi giorni, si sono succeduti segnali positivi, ma le scadenze si avvicinano e l'accordo è ancora lontano.

Il governatore del Veneto sull'emergenza sbarchi

Zaia: Renzi finalmente parla di profughi

Il governatore della Regione Veneto continua a parlare dell'emergenza immigrazione in atto e plaude al governo perché finalmente «dopo tanto silenzio comincia a parlare dei profughi». Risolvere la questione è possibile, «il problema è che non c'e stata fino ad oggi la volontà di gestire un problema, che per qualcuno è acuto mentre per noi è cronico».

L'ultimo, quello di ieri a alcune chiese della Capitale

Da gennaio, la Francia ha sventato cinque attentati

Dopo lo sventato attacco a due chiese parigine, il premier francese Manuel Valls ha sottolineato che la Francia non è mai stata così gravemente minacciata dal terrorismo come in questa fase. Dall'inizio del 2015, infatti, sono stati sventati cinque attentati. E ben 1600 residenti in Francia o cittadini francesi hanno contatti con il terrorismo.

Il ritorno del Cavaliere

Berlusconi: «Renzi sta creando una dittatura»

"No al Nazareno", "governo ha fallito su tutto", "Renzi ha bulimia di potere", "situazione Libia". Un foglietto, con gli appunti per il suo intervento riassunti per capitoletti: Silvio Berlusconi torna così a incontrare (separatamente) deputati e senatori di Forza Italia per cercare di mettere ordine nel marasma azzurro.

Ddl Buona Scuola

Brunetta: «Più ombre che luci»

Nel ddl di riforma della scuola "ci sono più ombre che luci", con il testo del governo "si rischia di creare precari di serie A e di serie B", "la normativa sulle scuole paritarie è una presa di giro": ecco le accuse di Forza Italia. Dagli azzurri 236 emendamenti.

Fiducia dei consumatori al top da 13 anni

E mentre noi arranchiamo, la Germania continua a crescere

Nel mese di maggio la fiducia dei consumatori in Germania è salita a 10,1 punti. Questa il dato previsionale di Gfk che porta la fiducia al top dei 13 anni. «Il clima tra i consumatori è migliorato, ma non in maniera uniforme e non con lo stesso passo dei mesi precedenti», spiega la nota di Gkf. Il dato di maggio è inferiore al consensus degli economisti posto a 10,2 punti.

Rafforzata Triton, progetto pilota per accoglienza in vari Paesi

Vertice Ue, ecco i 10 punti di cui si discuterà oggi

Ecco i dieci punti che saranno oggi sul tavolo del Consiglio europeo straordinario convocato per affrontare la questione del traffico di migranti e il suo sempre più lungo strascico di tragedie umane nel Mediterraneo. Le misure sono state presentate dalla Commissione europea e avallate dai ministri degli Esteri e dell'Interno al Consiglio congiunto di lunedì scorso a Lussemburgo.

Il governo di Tripoli sulla lotta ai trafficanti UE

Libia: non accettiamo che l'Occidente bombardi le nostre coste

Il governo di Tripoli, non riconosciuto dall'Occidente, si dice pronto a collaborare con le autorità europee per fermare il flusso di migranti, ma il dialogo rimane molto difficile. Perché non accetterà bombardamenti sulle sue coste per distruggere i barconi dei trafficanti, e ribadisce la necessità che l'Ue tratti con Tripoli prima di agire.

Il leader della Fiom chiede il reddito minimo anche per i giovani e i disoccupati

Landini: «Il Jobs Act non basta»

In Italia ci sono ben quattro regioni - Calabria, Campania, Puglia e Sicilia - in cui il tasso di disoccupazione supera di più del doppio la media dell'Unione europea, pari al 10,1 per cento sul 2014. Per Maurizio Landini ed Enrico Letta il Jobs Act non è sufficiente.

Repubblicani e democratici si dividono anche sul clima

I repubblicani non credono al global warming

Per il 40% non avverrà mai, per il 37% nell'arco della loro vita, per il 19% dei conservatori, è invece un problema che riguarderà le generazioni future. Il riscaldamento globale, per i repubblicani, non è decisamente una questione di interesse. E il 29% di loro, in ogni caso, non crede che siano le azioni dell'uomo a determinarlo.

Dopo l'omicidio del teenager afroamericano da parte di un poliziotto bianco

La famiglia di Michael Brown fa causa alla città di Ferguson

La famiglia del teenager afroamericano ucciso da un poliziotto bianco a Ferguson, in Missouri, ha annunciato che farà causa all'amministrazione cittadina per omicidio colposo. In una nota la famiglia annuncia che depositerà «un ricorso civile contro la città di Ferguson per l'omicidio colposo di Michael Brown».

Mountain View potrebbe trasformare l'intero settore

Google vuole rivoluzionare il mondo della telefonia mobile

Oggi infatti potrebbe lanciare un servizio che permetterà ai suoi utenti di fare un abbonamento solo ai dati internet, appoggiandosi agli operatori americani Sprint e T-Mobile. Inizialmente il servizio dovrebbe essere disponibile solo per Nexus 6, l'ultimo telefono di Mountain View.

La Commissione europea ha dato il via libera

In arrivo sulle nostre tavole 19 nuovi OGM

La Commissione europea darà nei prossimi giorni, e probabilmente già entro il fine settimana, l'autorizzazione finale per 19 nuovi prodotti Ogm da commercializzare nel mercato Ue, che non avevano mai ottenuto la maggioranza qualificata da parte degli Stati membri.

Ha rivendicato un attacco contro i ribelli Houthi

L'Isis sbarca anche in Yemen

Una nuova unità dell'organizzazione jihadista dello stato Islamico (Isis) ha rivendicato l'uccisione di cinque ribelli sciiti Houthi nella città di Yarim, nella provincia di Ibb, nel centro dello Yemen, una zona considerata finora come zona di influenza esclusiva di Al Qaida, che ugualmente considera gli Houthi come eretici.

Dopo lo stop ai raid, si continua a combattere

Arabia Saudita, in Yemen missione compiuta?

Dopo quattro settimane di raid aerei, l'Arabia Saudita è riuscita a indebolire pesantemente i ribelli sciiti in Yemen ma il regno ha ancora molta strada da percorrere per portare la pace nel Paese vicino, dove al Qaida resta molto attiva. L'annuncio della fine dei raid, allora, sarebbe in gran parte simbolico, e gli scontri militari proseguono.

Aleksandr Tkachev all'Agricoltura

Putin sceglie un ministro sanzionato

Vladimir Putin ha deciso di spostare Aleksandr Tkachev da governatore del Territorio di Krasnodar all'amministrazione dello Stato. Un ministro sanzionato, proprio in un momento complicato per le sanzioni, e per di più spiccatamente nazionalista e nominato direttamente dal Cremlino.

Il presidente è intervenuto sui cambiamenti climatici

Obama: la nostra Terra non ha più tempo

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha celebrato il Giorno della Terra nel parco naturale delle Everglades, nel sud della Florida, sottolineando che quello dei cambiamenti climatici "non è un problema delle generazioni future, ma è un problema di oggi", ricordando quanti rischi ponga il riscaldamento del pianeta.

Dopo la fine dei raid sullo Yemen

Arabia Saudita: se i ribelli ci attaccano, reagiremo

L'Arabia Saudita, che ha annunciato la fine della sua campagna di bombardamenti in Yemen, risponderà in caso di azione aggressiva degli Houthi. Lo ha dichiarato da Washington l'ambasciatore saudita Adel al Jubeir. Da parte loro, i ribelli chiedono la cessazione completa dei raid e l'apertura dei negoziati sotto l'egida Onu.

Pd su Emergenza sbarchi

Pd: serve la solidarietà di tutta l'Europa, oggi solo 5 Paesi coinvolti

«Il blocco navale non si può fare. Serve solidarietà nell'accoglienza tra tutti i 28 paesi». Vincenzo Amendola, responsabile Esteri del Pd, si dice convinto che non si può pensare di fermare l'emergenza in atto solo in 5: tutta l'Ue deve collaborare ed essere solidale nell'accoglienza. «Bisogna potenziare la presenza dell'Europa sulle rotte che vengono da Niger e Sudan», spiega Amendola.

Rafforzamento di Triton e lotta ai trafficanti

Oggi l'Europa a Bruxelles parlerà di migranti

Si riunirà oggi il vertice Ue straordinario a Bruxelles, e avrà sul tavolo le 10 proposte che la Commissione europea aveva già presentato lunedì scorso. Tra i punti in discussione, un rafforzamento di Triton e Poseidon, una loro estensione in termini di search and rescue e chirurgiche operazioni dirette contro i trafficanti.

11 miliardi per uscire dall'atomo

Decommisioning: Sogin ha fatto il minimo indispensabile (e lievitare le bollette di 5 miliardi)

La società che si occupa dello smaltimento delle scorie nucleari, «ha raggiunto il livello minimo del programma», ha detto il componente dell'Autorità per l'Energia, Alberto Biancardi, in audizione in commissione Industria del Senato, spiegando che c'è una «situazione di attenzione ma non di patologia» nei ritardi sulla tabella di marcia (in alcuni casi si parla di 18 anni)