28 febbraio 2020
Aggiornato 01:00
Dormire bene è vitale

Problemi di sonno? Basta indossare occhiali arancione

Il sonno, un buon sonno, è vitale. Dormire poco e male è stato associato a numerosi e anche gravi malattie. Ma c’è un modo semplice per migliorare il sonno, semplice con indossare un paio di occhiali prima di andare a letto

BASEL – Il sonno è fondamentale per la vita. Dormire le adeguate ore, e nel modo migliore, mette al riparo da numerose malattie che, per contro, possono svilupparsi se si è privati di questo naturale processo fisiologico. Un nuovo studio mostra che se si hanno problemi di sonno, si può porre rimedio indossando un paio di occhiali con lenti di colore arancione.

SERI RISCHI – A dormire poco, e magari anche male, si rischia davvero molto. Numerose ricerche hanno infatti collegato la privazione del sonno a disturbi come le malattie cardiache, malattie renali, pressione alta, diabete e ictus. Tutti questi rischi possono però evitati se si dorme correttamente. Il problema è che oggigiorno la qualità del sonno è minacciata da fattori ambientali come per esempio l’uso prima di andare a letto di smartphone, tablet, PC e così via. Questi apparecchi hanno uno schermo retroilluminato che emette luce blu. Questa frequenza di luce è assodato interferire con i ritmi circadiani (o orologio biologico interno) e la secrezione dell’ormone del sonno: la melatonina.

IL RIMEDIO – La dott.ssa Stéphanie van der Lely e colleghi del Centre for Chronobiology, Psychiatric Hospital presso l’Università di Basel (Svizzera) hanno condotto uno studio in cui si è trovato come l’indossare un paio di occhiali con lenti arancione possa contrastare le lunghezze d’onda emesse dagli schermi dei dispositivi elettronici. Lo studio ha coinvolto un gruppo di giovani che dovevano indossare, la sera e per una settimana, un paio di occhiali con lenti normali chiare e per un’altra settimana occhiali con lenti di colore arancione. Tutti i volontari, durante le ore prima di andare a letto, dovevano utilizzare dei dispositivi elettronici. Al termine dei test si è scoperto che, nella settimana in cui avevano indossato gli occhiali arancione, i partecipanti si sentivano molto più assonnati che non quando avevano utilizzato gli occhiali normali. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Adolescent Health.