20 febbraio 2020
Aggiornato 13:00
Crisi Parma Calcio

«La vicenda Parma è ancora sospesa a un filo»

Lo dice a Tele Radio Stereo il presidente dell'Aic Damiano Tommasi. Entro il 30, fa notare Tommasi, bisognerà presentare il piano di esercizio provvisorio «per consentire alla società di arrivare a fine stagione, ma va tutto verificato»

ROMA (askanews) - «La vicenda Parma è ancora sospesa a un filo». Lo dice a Tele Radio Stereo il presidente dell'Aic Damiano Tommasi. Entro il 30, fa notare Tommasi, bisognerà presentare il piano di esercizio provvisorio «per consentire alla società di arrivare a fine stagione, ma va tutto verificato». Tommasi alza anche l'attenzione su casi come quelli del «Savoia, Varese che vivono momenti gravi almeno quanto quello che si vive a Parma». «Si parla sempre della professionalità dei calciatori - aggiunge - ma il calcio per andare avanti ha bisogno della professionalità di dirigenti».

BILANCIO POSITIVO PER LE COPPE - Una battuta anche sul felice momento del calcio italiano con la semifinale raggiunta dalla Juventus in Champions e due quarti di finale di Napoli e Fiorentina in Europa League: «Il bilancio è positivo per le Coppe perché ci stiamo facendo valere ma per la lotta al titolo la vittoria con largo anticipo della Juventus ha evidenziato un grosso divario, e sotto questo profilo c'è poco appeal».