27 febbraio 2020
Aggiornato 22:30
Con sistemi di difesa anti-aerea e addestrando i ribelli nell'Est dell'Ucraina

Usa accusano: Mosca continua a violare Minsk

Gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di aver rafforzato il dispiegamento di forze nell'Est dell'Ucraina, con sistemi di difesa antiaerea e addestrando i separatisti filorussi. Il portavoce del Dipartimento di Stato americano denuncia una continua violazione degli accordi da parte di Mosca e dei ribelli.

WASHINGTON (askanews) - Gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di aver rafforzato il dispiegamento di forze nell'Est dell'Ucraina, con sistemi di difesa antiaerea e addestrando i separatisti filorussi.

Forze russe e ribelli violano Minsk
«Le forze russe e i ribelli separatisti continuano a violare i termini dell'accordo 'Minsk 2' sottoscritto a metà febbraio», ha detto il portavoce aggiunto del Dipartimento di Stato americano Marie Harf, denunciando un «considerevole numero di pezzi di artiglieria e lanciarazzi in zone» vietate dall'accordo di cessate il fuoco, e il continuo invio di armi pesanti.

Sistemi di difesa antiaerea russa nell'Est dell'Ucraina
Secondo Washington, l'esercito russo ha «dispiegato ulteriori sistemi di difesa antiaerea nell'Est dell'Ucraina, spostandone diversi nei pressi delle linee del fronte. Si tratta del più grande numero di mezzi di difesa aerea russi a trovarsi nell'Est dell'Ucraina da agosto», ha sottolineato. Harf ha infine accusato Mosca di condurre missioni di addestramento dei ribelli, comprendenti droni, e di ammassare le truppe lungo il confine a un livello che non si era mai visto dallo scorso ottobre.