27 gennaio 2023
Aggiornato 00:00
Calciomercato

Milan-Mourinho, sogno o son desto?

La separazione consensuale - con ricca buonuscita - tra Chelsea e Mourinho, potrebbe aprire scenari impensabili per tutte le big del calcio europeo. Tra queste anche il Milan, innegabilmente alla ricerca di un grande tecnico per la prossima stagione. Operazione quasi impossibile, ma ci sarebbe uno sponsor prezioso: Mario Balotelli.

Elezioni politiche 2015

Spagna al voto: unica certezza, nessuna maggioranza

La stima dell'affluenza parla di un possibile 80%, un dato che di fatto rende poco affidabili i sondaggi, peraltro assai contraddittori ma che concordano nel confermare che nessun partito si avvciinerà neanche lontanamente alla maggioranza assoluta inaugurando così dopo quarant'anni di democrazia, l'era degli esecutivi di coalizione.

Come previsto i numeri le hanno dato ragione

Boschi resta, sfiducia respinta

I no sono stati 373, i sì 129. La ministra nella replica: «Campagna politica contro il governo e la mia famiglia». Di Battista la attacca in aula. Brunetta vota sì contro le indicazioni di Berlusconi. Ma lui smentisce: «È un errore, non ero in aula».

Il dopo Bruxelles

Salviamo il soldato Renzi (almeno in Europa)

L'abbiamo sempre bacchettato a dovere, ma adesso il premier ha ragione: «Ci sono un partito e un leader che controllano l’Europa in modo inaccettabile». Possibile che per una volta non capiamo tutti quanti che dobbiamo stare uniti e sostenerlo, anziché fare il gioco della finanza europea e scannarci come bestie?

Ciclismo | Giro d'onore 2015

Di Rocco: «Al ciclismo nel 2015 dò un 7+»

Per il presidente della Federciclismo l'obiettivo ora sono le Olimpiadi di Rio: «Mi aspetto molto dal ciclismo, molto più di quello che è successo a Londra. Mi sembra che ci siano legittime ambizioni per preparare con ottimismo la trasferta in Brasile».

Elezioni politiche spagnole 2015

Podemos, l'altra sinistra

Il partito di Pablo Iglesias potrebbe trovarsi a dover fare i conti con la realtà di governo, seppure con una differenza che tutto sommato potrebbe giocare a suo favore: non potrà formare un esecutivo di maggioranza, ma potrà essere parte di un esecutivo di coalizione magari insieme ai «rivali» del PSOE.

Le novità del Jobs Act dal 1 gennaio 2016

Co.co.pro addio, tutte le info utili

Con l'arrivo del nuovo anno i vecchi co.co.pro devono essere convertiti in lavoro subordinato a tutti gli effetti nel caso in cui la prestazione lavorativa sia personale, continuativa e organizzata dal committente per quanto riguarda orari e luoghi di lavoro

Calcio | Milan

Mihajlovic, missione compiuta

L’allenatore rossonero, rinfrancato dalla vittoria contro la Sampdoria, ritira fuori la storiella - discutibile - dei 2 punti a partita. Ora intanto il Milan è atteso dal Frosinone per chiudere in bellezza il 2015, poi a gennaio si spera nel famoso cambio di passo indispensabile per tentare la scalata alle zone alte della classifica.

Torna la battaglia delle pensioni

Sindacati uniti contro la legge Fornero

Cambiare la legge Fornero sulle pensioni per introdurre una flessibilità in uscita con cui liberare posti di lavoro e fare largo ai giovani. A richiederlo, ancora una volta, sono Cgil, Cisl e Uil che per questo hanno convocato, a Torino, Firenze e Bari, gli attivi dei quadri e dei delegati dei lavoratori.

Finalmente l'annuncio

Il Concertone di Capodanno si farà

Il presidente di Assomusica, Vincenzo Spera, smentisce la notizia circolata qualche giorno fa secondo cui a Roma non si sarebbe festeggiato il Capodanno e afferma: «Roma non poteva non festeggiare l’arrivo del 2016 con il grande Concerto di Capodanno»

Il presidente russo: apprezzo le dichiarazioni sulla Russia

Putin sta con Trump?

Il presidente russo, a conclusione della tradizionale conferenza stampa di fine anno, ha risposto alla richiesta di valutare le dichiarazioni più controverse di Trump

ONU: «Inizio di un lungo cammino»

Firmata l'intesa per il governo di unità in Libia

Nel giorno in cui ricorre l’anniversario della nascita della primavera araba, la Libia, uno dei paesi che più ha risentito di quel movimento dal basso scoppiato il 17 dicembre 2010, tenta la pace. Verso missione a guida italiana. Gentiloni: «Faremo la nostra parte».