19 settembre 2018
Aggiornato 11:00

La moda del mercato 2017 a Milano funziona al contrario

Ormai sembra diventata una discutibilissima tendenza: appena un calciatore decide di cambiare squadra smette di presentarsi agli allenamenti costringendo così la società a cederlo. È toccato a Bernardeschi, Douglas Costa e adesso Kondogbia, Keita e Kalinic. Al Milan invece succede tutto l’opposto.

Kalinic salta l’allenamento e la Fiorentina lo multa

Il centravanti croato, vicinissimo al passaggio al Milan, non si presenta all’allenameno odierno, scatenando la reazione del club viola che ha deciso di sanzionarlo secondo regolamento. L’ennesimo episodio di insubordinazione ormai diffuso pericolosamente tra i calciatori.

Fiorentina, squalificato Bernardeschi contro il Milan

Dopo le numerose squalifiche subite dai calciatori rossoneri, stavolta dal giudice sportivo arriva una notizia che potrebbe sollevare mister Montella: in vista del big match di domenica prossima tra Milan e Fiorentina, il fantasista gigliato Bernardeschi sarà squalificato.

Alla scoperta di Mirabelli, nuovo ds del Milan

Ritratto del prossimo direttore sportivo rossonero, scelto da Fassone per implementare lo staff dirigenziale del Milan. Una carriera di successi costruita fin dalle serie minori ed una metodologia completamente nuova (per chi è abituato a Galliani) fatta di lavoro sul campo e non al ristorante, viaggi e rete capillare di osservatori in giro per il mondo.

Milan, é Bertolacci la scommessa di Montella

Il centrocampista rossonero è in cerca di rivincita dopo la passata stagione vissuta nell’ombra. E Vincenzo Montella sembra aver deciso di puntare su di lui per provare a rivitalizzare una squadra in evidente deficit di personalità e qualità in mezzo al campo.

Galliani: da Pjaca a Musacchio, il mercato si fa al ristorante

In principio fu Carlitos Tevez, poi toccò anche a Jeoffrey Kondogbia. La maledizione dei potenziali nuovi acquisti rossonero, di Adriano Galliani e dei ristoranti si arricchisce di un nuovo episodio con la vicenda Pjaca, ormai accasatosi alla Juve. E intanto l’ad milanista è in giro per locali a Ibiza a trattare con Musacchio e Zielinski.

Milik e Pjaca, finalmente un senso al mercato del Milan

Seppur con estrema cautela inizia a muoversi il mercato del Milan. Scelto Montella per la panchina e Lapadula per l’attacco, Galliani e Gancikoff (uomo di punta dei cinesi) hanno individuato in Milik e Pjaca i profili giusti per rendere competitivo il nuovo Milan. Ma la concorrenza è tanta e occorre fare in fretta.

Emery-Monchi, il Milan cinese tenta l’accoppiata del Siviglia

Prende corpo una suggestione grazie alla quale il nuovo Milan firmato dalla cordata asiatica potrebbe cambiare letteralmente volto. Il nome giusto per la panchina è quello di Unai Emery, ma accanto a lui potrebbe sbarcare in via Aldo Rossi anche il diesse Monchi, protagonista delle stagioni d’oro del Siviglia.

Milan: no a Garcia, l’obiettivo per la panchina è Emery

La strepitosa vittoria del Siviglia nella finale di Europa League, la terza consecutiva, riavvicina il nome di Emery al Milan. Il tecnico spagnolo sarebbe indubbiamente l’uomo giusto per dare vita ad un nuovo progetto rossonero, molto più degli italiani Giampaolo e Montella o di Rudi Garcia vicino alla Fiorentina.

Milan: mercoledì nero e conti in rosso

Giornata pessima per il club di via Aldo Rossi: Mr. Bee torna a casa senza aver messo la parola fine ad una trattativa infinita, ma i guai veri arrivano dal mercato. Salta il trasferimento di Luiz Adriano ai cinesi del Jangsu ed evaporano 15 milioni indispensabili per la campagna acquisti. E c’è sempre il caso El Shaarawy.

Milan, ora Bertolacci diventa un caso

Inizio stagione da incubo per uno degli acquisti più onerosi della campagna acquisti estiva del Milan. L’ex genoano Bertolacci si ferma ancora per un nuovo risentimento muscolare ed è il terzo infortunio dall’inizio del campionato. Mister 20 milioni inizia a diventare un problema.

Milan, dalla Juve la svolta per il mercato

Il big match della tredicesima giornata rappresenta tanto per le due squadre: la Juve deve tentare una difficile rimonta, mentre il Milan ha l’obbligo di fare risultato per restare in scia delle prime e continuare la caccia ad uno dei tre posti Champions. Ma la vera novità è l’interessamento del Milan per l’uomo mercato della Juventus.

Torino: un’involuzione sconcertante

Nell’ultimo mese i granata hanno dilapidato quanto di buono fatto all’inizio: attacco sterile e difesa penetrabile, Ventura deve ricostruire la squadra al più presto

L'Inter sbanca anche il comunale di Torino

Decide Kondogbia al 31' del primo tempo. Calcio da fermo di Nagatomo, sponda di Palacio, Kondogbia sottomisura insacca in acrobazia. I granata colpiscono una traversa, nerazzurri sempre in testa.

Trofeo Berlusconi, il Milan perde anche con i baby nerazzurri

Serata da dimenticare per i rossoneri che, al cospetto di Silvio Berlusconi, non hanno onorato al meglio il trofeo intitolato al papà del presidente onorario del Milan. Subito in gol i nerazzurri per una dormita di Mexes, Mihajlovic ha dovuto far fronte anche all’infortunio di Bertolacci. Secondo tempo più vivace ma Carrizo e Berni hanno detto no a tutti i tentativi milanisti.

Trofeo Berlusconi e mercato: tra Milan e Inter è sempre derby

Tiepida accoglienza da parte dei tifosi rossonerazzurri per il quarto derby della stagione, in programma oggi pomeriggio (ore 18.00) tra Milan e Inter. A suscitare maggiore curiosità però è il nuovo duello di mercato che si profila all’orizzonte per il talento della Dinamo Zagabria Marko Pjaca, seguito in estate da Galliani e ora entrato nei radar di Ausilio.

Scacco al re: Galliani è con le spalle al muro

Il malumore di una tifoseria compatta contro l’amministratore delegato, reo di gestire in maniera del tutto sbagliata il mercato del Milan, si sta diffondendo a macchia d’olio. Sono sempre più numerose le critiche nei confronti di Galliani, ma ora arrivano spifferi di insofferenza anche da parte del presidente Berlusconi.

Milan, nel mirino i talenti del futuro

Il mercato è fermo ma la dirigenza rossonera ha già iniziato a monitorare i principali talenti della scena europea su cui costruire il Milan del futuro. Alcuni nomi interessanti provenienti dalla Bundesliga ma anche tanta Italia sul taccuino di Adriano Galliani.

Milan: Berlusconi, il mercato e la volpe e l’uva

Dopo la preziosa vittoria contro il Palermo, arrivata grazie ai lampi di Bacca e Bonaventura, il presidente onorario del Milan è tornato a parlare della sua creatura affrontando tutti i temi legati all’universo rossonero: dalla crescita della squadra al nuovo tecnico Mihajlovic, dal closing con Mister Bee fino al mercato.

Alla festa del Milan l’intruso è Galliani

Applausi e cori per tutti, tranne che per Adriano Galliani, come di consueto attaccato dalla curva. Esposti un paio di striscioni contro l’ad rossonero mentre il tecnico Mihajlovic salta al grido di «Chi non salta nerazzurro è». Alla fine sono oltre 3000 i tifosi presenti nel piazzale antistante Casa Milan per la presentazione ufficiale della squadra alla vigilia del derby.

Milan: ridimensionamento!

L’acquisto di Kucka, dopo il prestito gratuito di Balotelli, segna un brusco cambio di rotta nelle strategie societarie rossonere. Resta da capire il perché di un così evidente ridimensionamento negli obiettivi del Milan ma la certezza è uno: il popolo milanista non sembra affatto contento della piega presa dagli eventi.

Milan e Juventus: tra Witsel e Draxler, ecco la svolta di mercato

A pochi giorni dalla chiusura del mercato, la caccia a un centrocampista di qualità diventa sempre più dura. Milan e Juventus sembrano orientate sullo stesso obiettivo, Axel Witsel. Ma forse i bianconeri potrebbero risolvere la querelle puntando su Draxler e lasciando campo libero a Galliani per il belga. Lo Zenit intanto è pronto a virare su Moutinho.

Milan, Romagnoli si. E ora caccia al partner giusto

Chiusa in serata la lunga e faticosa trattativa che, a scanso di improbabili sorprese derivanti dalle visite mediche, porterà Alessio Romagnoli a diventare un giocatore rossonero. L’accordo è stato chiuso sulla base di 25 milioni di euro più bonus. Al Milan adesso è il momento di scegliere il centrale di difesa da schierare titolare accanto al gioiellino azzurro.

Milan, impasse Galliani: «Ibra e Romagnoli? Piange il telefono»

Preoccupa l’immobilismo della dirigenza rossonera, ormai da diversi giorni senza novità di rilievo nelle trattative che dovrebbero rinforzare la squadra di Mihajlovic. Alla luce del calendario, impegnativo fin dalla prima giornata per i rossoneri, sarà il caso di dare un’accelerata alle varie operazioni. E spunta un piano B per il difensore.

Milan, la Roma pronta a cedere: ecco Romagnoli

Messa alle strette dalla ferma volontà del calciatore di accettare solo il trasferimento a Milano, la Roma avrebbe riallacciato i contatti con Davide Astori per riportarlo nella Capitale e poter quindi cedere Romagnoli ai rossoneri. In casa Milan intanto si vivono ore delicate per il passaggio di quote a Mr. Bee, in viaggio verso l’Italia.

Mihajlovic disegna il Milan dei sogni

A poche ore dal primo derby della stagione il tecnico rossonero si presta al gioco e scherza sul possibile arrivo di Ibrahimovic: «Se ha i soldi per l’aereo…», ma torna serio quando si parla di Romagnoli («Se lascia la Roma verrà da noi»). Mihajlovic si dice soddisfatto del mercato già così, ma al Milan serve ancora un regista.

Milan, per Romagnoli si chiude dopo la firma di Mr. Bee

Importante summit di mercato tra Berlusconi, Galliani e Mihajlovic a poche ore dalla partenza per la Cina. Per Ibra si attende solo una sua decisione, mentre l’attacco a Romagnoli sarà sferrato dopo il closing societario con Mr. Bee. Intanto si fa largo l’ipotesi Soriano, ma al Milan ci sono tanti uomini da cedere.

Milan, l'accusa a Galliani: budget ricco e zero fantasia

Dopo anni di sofferenza e ristrettezze economiche, al Milan si respira un’aria nuovamente florida. Ma il mercato stenta a decollare: malgrado i tanti soldi a disposizione mancano fantasia e creatività. Il risultato è che gli obiettivi sono sempre gli stessi e i costi esagerati. Sul banco degli imputati ancora una volta Adriano Galliani.

Milan e Juve, derby di mercato per Witsel

L’ormai prossima cessione di Vidal al Bayern Monaco potrebbe in qualche modo andare a scombussolare le strategie rossonere. La Juventus infatti ora potrebbe lanciarsi su Witsel, primo obiettivo per il centrocampo del Milan. Ma c’è anche un altro concorrente, l’agguerrito (e ricchissimo) Chelsea di Roman Abramovich.

Milan, sorpresa nella notte: è addio a El Shaarawy

Colpo di scena nella notte: il faraone sembra vicinissimo al passaggio al Monaco per un cifra vicina ai 20 milioni di euro. La trattativa, condotta nel più assoluto riserbo, sarebbe già alle strette finali e quella di oggi potrebbe essere l’ultima giornata di El Shaarawy a Milanello. Adesso tutto su Romagnoli, Ibrahimovic e un altro centrocampista.

Milan attento, su Ibrahimovic c’è anche l’Inter

Il mercato rossonero entra nel vivo con le trattative per Romagnoli e Witsel, ma soprattutto con l’operazione Ibrahimovic, alla quale Galliani e Raiola stanno lavorando ormai da settimane. Ora però c’è un pericolo in più: l’inserimento dell’Inter che risponde ad una precisa richiesta di Mancini. Impensabile per il Milan vivere un nuovo caso Kondogbia.

Ancora 3 colpi per un Milan da scudetto

Sembrano delineate le strategie di mercato del club rossonero. Presi Bacca, Bertolacci, Luiz Adriano e Josè Mauri, manca ancora un innesto per reparto. In difesa il prescelto è Romagnoli, testa a testa tra Gundogan e Witsel a metà campo, e Ibrahimovic per chiudere in bellezza.

Mexes rinnova, ora il Milan a fari spenti su Romagnoli

Colpo di scena nella trattativa per il difensore francese. Quando sembrava tutto pronto per un addio doloroso, è arrivato il comunicato dell’Ac Milan che ha annunciato il prolungamento annuale del contratto di Mexes. A questo punto Galliani potrà continuare a lavorare sul centrale della Roma, ma senza l’assillo di prenderlo subito.

Milan, rischio asta selvaggia per Romagnoli

Grandi manovre in difesa per il Milan. La mancata cessione di Alex al Santos frena il rinnovo di Mexes, ma il problema più grosso è che Napoli e Juventus sembrano pronte a lanciarsi sul primo obiettivo rossonero, Alessio Romagnoli. Per Adriano Galliani adesso l’imperativo è chiudere in fretta la trattativa.

Milan, ci risiamo: nuovo derby di mercato per Jovetic

Ai dirigenti delle due squadre di Milano non è bastato lo scontro frontale per Kondogbia, preceduto dalle scaramucce per Suarez, Miranda, Imbula e Salah. Adesso nell’occhio del ciclone è l’attaccante montenegrino del City Jovetic, ma il Milan tiene sotto controllo anche un altro giovane serbo, il difensore Nastasic, anche lui rappresentato dal procuratore Ramadani.

Milan: preso anche Bacca, ma il tifo non si scalda

Nemmeno l’acquisto del bomber colombiano del Siviglia ha avuto il potere si scuotere il popolo rossonero. Come per Bertolacci, anche su Bacca restano perplessità riguardo alla cifra pagata. Galliani avrà bisogno di chiudere ben altri colpi per riconquistare la fiducia del tifo milanista.

Milan, riparte la caccia a Mister X

Silenzio preoccupante in Casa Milan su ogni tipo di strategia di mercato. Dopo le cocenti delusioni delle operazioni Kondogbia e Jackson Martinez, sfumate sul filo di lana, ora Galliani lavora in silenzio. Ma nel resto d’Europa si continua a parlare di Milan: dal Belgio insistono su Witsel in rossonero, mentre in Spagna parlano di un’offerta per Godin.

Milan, la parola alla difesa: Glik, Laporte e Abdennour

Le priorità di Galliani continuano ad essere l’attacco e il centrocampo, ma non si trascura la difesa che, soprattutto nel reparto dei centrali, vedrà qualche novità: nel mirino dell’ad Glik, Laporte e Abdennour. Allo studio la cessione di Rami, mentre i rinnovi di Mexes e Bonera tardano ad arrivare.

Il Milan riparte da Witsel e Josè Mauri

Sulla lista di Galliani anche Bertolacci, appena riscattato dalla Roma ma in cerca di una squadra che punti su di lui, e l’atalantino Baselli, conteso dal Villareal. Intanto l’ex Saponara, richiesto da Juve, Roma e Napoli, è sempre più il re del mercato e aumentano i rimpianti del Milan.

Milan: Ibra, Higuain e l’effetto domino

Il club di via Aldo Rossi, sfumate le operazioni Jackson Martinez e Kondogbia, è alla disperata ricerca di un colpo eclatante in grado di scatenare il desiderio di tornare ad indossare il rossonero e nel contempo scuotere l’ambiente Milan, immalinconito dai troppi insuccessi accumulati. Gli obiettivi principali restano Ibrahimovic e Higuain.

Crisi Milan: Galliani sfiduciato e Berlusconi riflette…

Il sabato nero del mercato rossonero, con il doppio smacco subito sia sul fronte Kondogbia che su quello Jackson Martinez, ha decisamente infastidito la proprietà. Il presidente onorario chiederà conto all’ad di tutte le mosse sbagliate e non sono esclusi provvedimenti. Sotto accusa Nelio Lucas e il fondo Doyen. E c'è chi rimpiange Ariedo Braida.

Milan, Inter e Kondogbia: qualcuno è di troppo

Suggestivo derby di mercato tra Milan e Inter per Kondogbia, malgrado il patto di non belligeranza siglato al telefono da Galliani e Fassone. Al termine della lunga notte di Montecarlo, tra lanci e rilanci, sapremo dove il francese andrà a giocare. Comunque vada, dal punto di vista strategico, non certo una bella figura per le squadre milanesi.

Milan: Kondogbia, Jovetic e i due talenti del futuro

Galliani è a Montecarlo in attesa di una risposta dal Monaco e da Kondogbia per concludere il primo colpo del nuovo Milan (Jackson Martinez è lì a un passo) ma nello stesso tempo studia una doppia opportunità con la Dinamo Zagabria: Marko Pjaca (’95) e Vinko Soldo (’98), considerati due piccoli fenomeni. Al Milan piace anche Jovetic, mentre De Jong e Mexes sono vicini al rinnovo.

Galliani, cena di gala con Kondogbia

Oggi nuovo blitz a Montecarlo di Galliani che in serata incontrerà il talento del Monaco. Dopo il martedì nero contrassegnato dall’allontanamento di Ibahimovic, al Milan si studiano soluzioni alternative per l’attacco: tra i nomi caldi Salah, ancora in bilico tra Fiorentina e Chelsea, e il giovane croato Pjaca. Intanto De Jong è pronto al rinnovo.

Galliani trova l’accordo con l’Inter

Dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni su un possibile inserimento del Milan sugli obiettivi dell’Inter e viceversa, l’ad rossonero ha chiamato Fassone, dg nerazzurro, per escludere ogni possibile coinvolgimento nella corsa a Imbula e Miranda. E subito Ausilio ha abbandonato la caccia a Kondogbia.

Milan, Inter e Juve: sgarbi di mercato

Il calciomercato è entrato nel vivo e si è aperta la caccia ai migliori talenti in circolazione. Dopo il caso Dybala, appetito dalle tre le regine del nostro calcio (e poi finito ai bianconeri), si è scatenata l’asta per il centrocampista francese Kondogbia, oltre ad un acceso derby tra Milan e Inter per Imbula del Marsiglia e Miranda dell'Atletico Madrid.