17 febbraio 2020
Aggiornato 19:30
Calciomercato - Serie A

Milan, ci risiamo: nuovo derby di mercato per Jovetic

Ai dirigenti delle due squadre di Milano non è bastato lo scontro frontale per Kondogbia, preceduto dalle scaramucce per Suarez, Miranda, Imbula e Salah. Adesso nell’occhio del ciclone è l’attaccante montenegrino del City Jovetic, ma il Milan tiene sotto controllo anche un altro giovane serbo, il difensore Nastasic, anche lui rappresentato dal procuratore Ramadani.

MILANO - Sembra proprio che i dirigenti delle due squadre di Milano, proprio come i ragazzini al liceo con i compiti in classe, si copino gli appunti di mercato. Non c’è calciatore seguito da una squadra che immediatamente non entra nel mirino anche dell’altra, con la macabra sensazione che il successo di un’operazione raddoppi il godimento dei vincitori assistendo impietosi alla disperazione dei dirimpettai di Naviglio.
È questa ormai la lunga estate calda di Milan e Inter. 

Kondogbia solo l’ultimo della lista
Le prime avvisaglie si sono avute subito con le numerose interferenze dell’una o dell’altra sui rispettivi obiettivi di mercato: prima Mario Suarez, a seguire Miranda, poi Salah, quindi Imbula, per chiudere in bellezza con la trattativa surreale per Geoffrey Kondogbia, durante la quale Galliani e Nelio Lucas da una parte e Fassone a Ausilio dall’altra, hanno avuto la lungimirante idea di ritrovarsi nello stesso ristorante a cercare di chiudere la stessa trattativa, contemporaneamente. Dando vita ad una nuova forma di reality show che tanto ha appassionato i tifosi (più quelli interisti che quelli milanisti a dir la verità, visto il modo in cui si è conclusa l’operazione).
Adesso ci risiamo, naturalmente con un altro protagonista: Stevan Jovetic. 

Rischio asta anche per Jovetic
Dell’attaccante montenegrino si parla parecchio sia in ottica Inter che in prospettiva Milan, ma quello che ancora non è chiaro è perché le due squadre di Milano, che su altri fronti stanno ritrovando un sano equilibrio finanziario e programmatico - vedi la questione stadio, con la decisione condivisa di destinare San Siro all’Inter e lasciar costruire il nuovo impianto al Milan - sul fronte mercato non trovano di meglio che scornarsi come montoni imbizzarriti su chiunque corricchi nei paraggi dell’Expo con un paio di scarpini ai piedi. Per carità, Jovetic è un ottimo calciatore e potrebbe rivelarsi anche un discreto affare vista la sua situazione non proprio brillante al Manchester City (se non siamo allo scontro frontale con il tecnico Manuel Pellegrini, poco ci manca), ma risulta difficile ipotizzare che non ci siano valide alternative sul mercato.
Invece niente: Milan e Inter, Inter e Milan, sempre sugli stessi obiettivi con l’unica tafazziana conseguenza di far inevitabilmente impennare i prezzi e far godere solo chi deve cedere.

Mihajlovic ha scelto Nastasic
Tornando al mercato rossonero, l’appuntamento previsto oggi tra Adriano Galliani, amministratore delegato per la parte sportiva, e Fali Ramadani, note agente sportivo, non riguarderà solo Stevan Jovetic, ma anche un altro ex fiorentino, Matija Nastasic. Il difensore serbo, classe ’93 e attualmente allo Schalke 04, è stato inserito nella lista della spesa espressamente da Sinisa Mihajlovic, che proprio come Jovetic ha avuto il ragazzo alle proprie dipendenze quando allenava la Fiorentina.
Una doppia operazione fortemente voluta dal nuovo allenatore del Milan che comincia a veder prendere forma la propria squadra.
Per la gioia, finalmente sincera, di tutto il popolo rossonero. Però basta perdere derby…