26 maggio 2019
Aggiornato 19:00

Galliani al lavoro: Boufal, El Ghazi e Bazoer per il futuro del Milan

Malgrado le voci discordanti riguardo il prossimo allenatore rossonero, l’amministratore delegato del Milan è già al lavoro per potenziare la rosa del prossimo anno. Nel Mirino il trequartista classe ‘93 Boufal del Lille, e i due Lancieri dell’Ajax El Ghazi (’95) e Bazoer (’96).

MILANO - Chi i venti di tregenda che spirano su Milanello per quello che riguarda la prossima panchina rossonera, parlare a questo punto della stagione di mercato potrebbe sembrare azzardato. Capire se sarà ancora Mihajlovic o magari uno tra Di Francesco e Donadoni a guidare il Milan la prossima stagione è quasi una necessità per sistemare tutti i tasselli indispensabili a creare una squadra vincente. Ma la contingenza rende tutto piuttosto precario in via Aldo Rossi ed è per questo che l’ad rossonero, almeno fino a quando non sarà chiarito definitivamente il futuro del tecnico serbo, è costretto a navigare a vista nella ricerca di nuovi calciatori, tenendo però in considerazione una indicazione ben precisa: ragazzi giovani, di grandi potenzialità e possibilmente non troppo cari.

Boufal, nuovo derby di mercato
Sono tanti i giocatori nel mondo a rispondere a questo identikit, ma Galliani sembra averne individuati alcuni molto promettenti, su cui già è iniziata l’operazione aggancio. Il primo è Sofiane Boufal, trequartista e attaccante esterno del Lille, entrato nel mirino anche dell’Inter. Onde evitare un nuovo e sanguinoso derby di mercato con i dirimpettai di Naviglio, come già accaduto in estate per Kondogbia, l’amministratore delegato rossonero sembra essere pronto ad agire in fretta per mettere subito le mani sul franco-marocchino classe ’93, considerato uno dei talenti più puri visti quest’anno nel campionato francese. 

Osservatori rossoneri a seguire Boufal
Secondo Canal Plus, addirittura, Adriano Galliani sarebbe stato avvistato allo Stade Pierre-Mauroy per seguire dal vivo la sfida fra Lille e Reims. Notizia non del tutto priva di fondamento in quanto, se non proprio quella dell’ad, la presenza di un emissario rossonero a vedere Boufal è stata confermata più volte. A questo punto fondamentale sarà il tempismo visto che oltre al già citato interessamento dell’Inter, sul giovanissimo talento del Lille (già 7 gol e 3 assist in 23 partite di campionato) sono pronti ad avventarsi anche Juventus e Paris Saint Germain, a conferma del valore assoluto del ragazzo.

El Ghazi ancora in cima alla lista
Ma il Milan si muove a fari spenti anche su altri due giovani campioni dell’Ajax, il celebrato Anwar El Ghazi, esterno offensivo classe ‘95 che il Milan avrebbe già voluto portare in Italia a gennaio se non fosse saltato all’ultimo momento il passaggio di Luiz Adriano in Cina, e Riechedly Bazoer, centrocampista centrale ancora più giovane (1996), protagonista di una stagione sensazionale in forza ai Lancieri, corredata da 23 presenze, 5 gol e 4 assist. Non male per un giovanotto dalle caratteristiche fisiche importanti, 184 cm per 81 kg di peso, che in patria è stato già ribattezzato il Viera olandese. 

Obiettivo, il nuovo Viera
Chissà se solo grazie al richiamo del soprannome (Viera è stato una colonna dell’Arsenal), su Bazoer sembra voler agire con decisione anche il club londinese dei Gunners, pronto ad offrire 10 milioni per mettere le mani su un talento purissimo. E non è finita qui, perché oltre a Wenger  Il Milan però c’è, è sul pezzo, e le conferme di un interesse sempre crescente di Galliani per i due giovani Lancieri arrivano quotidianamente. Ora si tratta solo di capire come andrà a finire. In via Aldo Rossi si pensa già al futuro e questo trio formato dai giovani fenomeni Boufal, El Ghazi e Bazoer rappresenta un bel modo di iniziare a farlo.