20 novembre 2019
Aggiornato 02:00
Sempre più difficile capire chi sono i «buoni» e chi i «cattivi»

Chi sono i veri «alleati» dell’Italia? E chi i suoi reali «nemici»?

Durante la Guerra fredda, il mondo era diviso nettamente in due. Oggi, invece, le alleanze si fanno sempre più fluide, ed è difficile distinguere gli amici dai nemici. Perché quelli che dovrebbero essere nostri «alleati», se c'è di mezzo l'interesse, non si fanno scrupoli a tradirci. Ecco perché l'Italia deve aprire gli occhi

MotoGP

Nico Cereghini: «Il Mondiale MotoGP? Lo vincerà Lorenzo»

«Ma lo dico per scaramanzia. Rossi ci crede, ma deve fare meglio in qualifica. La crisi di Marquez? Se imparasse ad accontentarsi...». Questo, e molto altro, nell'intervista esclusiva rilasciata al DiariodelWeb.it

Calciomercato

Il Milan riparte da Witsel e Josè Mauri

Sulla lista di Galliani anche Bertolacci, appena riscattato dalla Roma ma in cerca di una squadra che punti su di lui, e l’atalantino Baselli, conteso dal Villareal. Intanto l’ex Saponara, richiesto da Juve, Roma e Napoli, è sempre più il re del mercato e aumentano i rimpianti del Milan.

Mercato piloti

Ferrari, ultima chiamata per Kimi Raikkonen

Il presidente Sergio Marchionne e il team principal Maurizio Arrivabene insistono: la decisione sul rinnovo del contratto del finlandese non è ancora stata presa, ma decisive saranno le sue prestazioni

Una posizione non condivisa dal Papa e da Obama

«Con il carbone si può strappare dalla povertà centinaia di milioni di persone»

La presa di posizione è arrivata da Assocarboni dopo le dichiarazioni del premier Renzi, che ha definito la materia prima «il pericolo pubblico numero uno». Secondo l'associazione grazie alla sua economicità, competitività e alla sicurezza energetica che garantisce, è «certamente il combustibile privilegiato per accompagnare lo sviluppo delle rinnovabili»

Auto novità

Nuova Mini Clubman, si parte da 24.800 euro

Ecco come si presenta la nuova versione station. Porte tradizionali, non il portellone che si conferma “a due ante”. L'arrivo nelle concessionarie è previsto per luglio

Energia

Ora sappiamo quanto gas importiamo da Russia e Libia

I consumi di metano sono tornati ai livelli del 1997, le rinnovabili gravano sulle bollette per 12 miliardi l'anno e l'industria paga l'elettricità il 25 per cento più cara della media europea. Queste i tre dati più rilevanti dell'annuale relazione al Parlamento da parte dell'Autorità per l'energia (Aeegsi)

Viabilità

Santhià... a senso unico

In alcune vie della città sarà modificata la circolazione stradale con l'istituzione di nuovi sensi unici per aumentare la sicurezza

Intanto Ankara autorizza le indagini per la tratta marina

Turkish stream interessa a Intesa San Paolo

Lo ha annunciato Antonio Fallico, presidente di Intesa Russia, controllata russa del gruppo bancario italiano. «Sarebbe un progetto interessante, dal momento che abbiamo già una certa esperienza in questo campo: ricordo che abbiamo finanziato il Blue Stream, abbiamo cofinanziato il Nord Stream e quindi questo progetto potrebbe essere di nostro grande interesse», ha spiegato

Le aspettative della rossa per il GP d'Olanda

Ducati, ad Assen l'imperativo è «tornare sul podio»

Dopo due battute a vuoto, Dovizioso cerca il riscatto sulla superclassica pista olandese, che pure non è una delle sue preferite. La ama molto di più il suo compagno di squadra Andrea Iannone, ora 3° in classifica generale

Salvini dopo l'incontro con Berlusconi ad Arcore

«Vogliamo "ruspare" insieme il governo Renzi»

Forza Italia e Lega Nord condividono impegni concreti ed obiettivi. Guardano insieme nella stessa direzione. E di Alfano dicono: "Non pervenuto"

Energia resta più cara per 81,5% delle famiglie

Riforma delle bollette: rimane la formula «più consumi meno paghi»

L'Autorità per l'Energia ha presentato una seconda bozza riguardo alle nuove tariffe elettriche che entreranno in vigore il primo gennaio 2016. L'Aeegsi ha previsto di mantenere la distinzione tra residenti e non residenti, tempi più lunghi per l'applicazione delle nuove regole e una rimodulazione gli oneri sulle quote fisse così da non penalizzare troppo autoconsumo ed efficientamento

I sondaggi scoraggiano il Pd

Di Battista sindaco di Roma?

Tra le uscite infelici di Ignazio Marino e i sondaggi in discesa, il premier Matteo Renzi teme che il Movimento 5 Stelle possa continuare a guadagnare terreno. Intanto, a Roma traballa la poltrona del sindaco e la città si prepara a conoscere i candidati papabili

Calciomercato

Milan: Ibra, Higuain e l’effetto domino

Il club di via Aldo Rossi, sfumate le operazioni Jackson Martinez e Kondogbia, è alla disperata ricerca di un colpo eclatante in grado di scatenare il desiderio di tornare ad indossare il rossonero e nel contempo scuotere l’ambiente Milan, immalinconito dai troppi insuccessi accumulati. Gli obiettivi principali restano Ibrahimovic e Higuain.

Test di Formula 1 in Austria

Un altro giovane pilota italiano prova la Ferrari. E sbatte

Il 19enne calabrese Antonio Fuoco fa il suo debutto al volante della SF15-T nella prima giornata di prove al Red Bull Ring: nonostante un incidente, suo il quarto posto finale. Bene anche Raffaele Marciello con la Sauber

C'era una volta la Padania

Matteo studia da statista

Vogliono diventare un partito di lotta e di governo. E per farlo devono uscire dai loro confini: smetterla di parlare alla pancia e iniziare a parlare alla testa. Ecco come il segretario leghista può trasformarsi nel vero anti-Renzi

Meloni denuncia l'irresponsabilità del sindaco di Roma

«Per colpa di Marino, nelle fogne ci sono tutti i romani»

Ignazio Marino invita la destra a «tornare nelle fogne» e Giorgia Meloni risponde a tono, puntando il dito contro l'amministrazione Marino che ha portato la città al degrado

A un passo dall'accordo, ma gli ostacoli sono ancora grandi

I sei motivi per cui la crisi greca dovrebbe preoccuparci seriamente

Gli occhi del mondo sono incollati alle trattative tra il governo greco e le istituzioni europee. Quello che sta accadendo ad Atene non è solo una questione ellenica, ma ci riguarda molto da vicino. Ecco perché è bene stare all'erta

Visco e Renzi vogliono ripulire il sistema bancario dei crediti deteriorati

A chi conviene la bad bank?

Le sofferenze bancarie hanno raggiunto la cifra record di 190 miliardi di euro. Nel 2008 erano circa 43 miliardi. Ed ora, chi paga?