24 luglio 2019
Aggiornato 11:00
Giustizia e politica

Banca Etruria, Casini: «Tutto chiarito» e lancia l'alleanza con il Pd

Il presidente della Commissione d'inchiesta sul sistema bancario ha ricevuto dal procuratore della Repubblica di Arezzo, Roberto Rossi, una lettera sulla posizione sul caso di Pierluigi Boschi, padre della sottosegrearia Maria Elena

Politica e sanità

Biotestamento: Lega, Forza Italia ed Udc votano No

Mentre sta proseguendo alla Camera l'esame della proposta di legge si sono alzate molte voci contrarie alla norma, paventando una deriva verso l'eutanasia

Politica e sanità

Biotestamento, Binetti: ecco perché ho votato contro

La parlamentare Udc: «L'impianto resta quello della centralità del paziente e del suo diritto a chiedere e pretendere tutto quel che vuole, compresa la sospensione di ogni tipo e genere di trattamento, dalla nutrizione e idratazione, al respiratore»

Referendum Ticino

E ora cosa faranno i nostri transfrontalieri?

Il risultato del referendum svizzero ha ottenuto oltre il 50% delle preferenze. Ma chi sono i transfrontalieri e quali consegueze avrà il voto degli svizzeri sui lavoratori italiani che lavorano nel Canton Ticino?

Referendum Costituzionale 2016

I centristi del no al debutto con il «comitato per la Costituzione e le riforme»

Il comitato, proprio allo scopo di promuovere un approfondimento che entri nel merito della riforma costituzionale, ha inteso organizzare un dibattito di confronto tra personalità che si schierano per il sì ed esponenti politici che si posizionano sul no alla riforma.

Oggi al summit PPE

Berlusconi tenta il rilancio internazionale

Un appuntamento atteso da tempo, quasi una rivincita, dopo lo «schiaffo» del marzo scorso, quando l'ex Cavaliere, allora privato del passaporto in seguito alla condanna nel processo sui diritti tv, non ottenne dai giudici milanesi il permesso a partecipare al congresso PPE di Dublino.

Nel centro... del mirino

Alfano e Casini chiedono l'elemosina a Renzi

Per non morire, i due partiti di Area popolare sono pronti a sciogliersi nel Partito della nazione di Renzi, in cambio di una manciata di posti in lista. E meno male che doveva essere il Nuovo centro destra...

Regione Sicilia

Crocetta sul filo, chi lo scarica e chi lo difende

Il terremoto innescato dalle intercettazioni Tutino-Crocetta, vere o presunte che siano, ha fratturato di fatto il panorama politico siciliano su più fronti. Le opposizioni: «A casa». Partito Democratico regionale diviso tra Roma e Palermo.

Vertice Eurogruppo sul salvataggio della Grecia

«Servirebbe il veto dell'Italia, ma manca coraggio»

Lo scrive su Facebook il deputato M5S, Danilo Toninelli: «Servono indipendenza e coraggio. Doti proprie solo del M5s». Buttiglione: «C'è problema fiducia, entri in campo Italia»

Il ministro dell'interno trema

Alfano? Farà la fine di Casini

Il suo Nuovo Centro Destra rischia di affondare come l'Udc, sommerso dall'impopolarità delle sue politiche sull'immigrazione e dalle inchieste di Mafia capitale che hanno travolto un sottosegretario e un senatore

Udc sulla legge elettorale

De Mita: Renzi sfiducia se stesso

Il deputato Giuseppe De Mita, vice segretario nazionale dell'Udc, commenta la fiducia posta dal governo Renzi sulla legge elettorale affermando che non parteciperà al voto di fiducia sull'Italicum: «Aver posto la fiducia è incomprensibile - continua De Mita - E più si accumulano le motivazioni espresse da esponenti del Pd e meno se ne capisce il senso».

Arrivano i contributi alle scuole paritarie

Binetti: «Una boccata d'ossigeno per le famiglie»

"Il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, ha firmato il decreto che definisce i criteri per l'assegnazione dei contributi alle scuole paritarie validi per il 2015. E' un'ottima notizia, le famiglie aspettavano da tempo", ha dichiarato Paola Binetti.

Gian Mario Spacca candidato presidente

Marche 2020, nella lista anche ex-Pd

La lista civica del candidato presidente Gian Mario Spacca, che con spirito di servizio si e' riproposto nella competizione elettorale di maggio, vuol continuare a valorizzare quanto fatto nelle Marche, e con Area Popolare si e' presentata ieri alla collettività.

Emergenza sbarchi

Area popolare: modificare regole di ingaggio e distruggere barconi

Il deputato di Area popolare (Ncd-Udc) Alessandro Pagano, alla luce dei numerosi ultimi sbarchi, afferma che è necessario modificare le regole di ingaggio al soccorso in mare: i barconi vanno sequestrati e distrutti. Sempre da AP, Luigi Marino: «Emergenza è priorità».

Area popolare sostiene il sindaco di Verona

«In Veneto con Tosi per una politica del fare»

E' Flavio Tosi il candidato sostenuto da Area Popolare nelle Regionali del Veneto. Il sostegno è quello ad una politica del fare, «un percorso, su un Veneto del 'fare', su cose concrete». Tosi darà concretezza sul fare e sui bisogni dei cittadini, affrontando i nodi delicati di politiche sanitarie e assistenza alle persone.

Piovono critiche sul Cavaliere

Lorenzin: «La crisi di Forza Italia è irreversibile»

La crisi del partito è sotto gli occhi di tutti, e a poco sono servite le smentite - in una nota di Forza Italia - in merito a un articolo pubblicato su La Repubblica che avrebbe riportato frasi mai pronunciate dal Cavaliere. Piovono critiche su Silvio Berlusconi.

Governo | Maggioranza

Cesa: «Renzi deve rispettarci»

Lo dichiara il segretario dell'Udc Lorenzo Cesa: «Nostro ruolo fondamentale». Buttiglione: «Serve chiarimento con Renzi su Italicum e dentro Ap». Sacconi: «Non ci interessa ministero, ma il Premier sappia che c'è l'Ncd»

La Cisl dice «no» ai passaggio dei «provinciali» nei tribunali

Paone: la giustizia in Veneto non si risolve con un travaso di incompetenze

Dopo l'interrogazione parlamentare di Antonio De Poli, che ha denunciato un ampio vuoto di organico nel sistema giudiziario veneto, il Ministero ha emesso un bando di mobilità volontaria di 1031 posti. Ma il coordinatore del settore giustizia della Cisl Funzione Pubblica di Venezia si oppone: così facendo, si riempirà quel buco con personale inesperto e non competente.

Anche il Nuovo centrodestra difende la tecnica

Galletti: «Approvare dl ecoreati senza modifiche», ma cambiarlo subito dopo sull'airgun

Il ministro dell'Ambiente: «Sono per l'approvazione del disegno di legge» immediato e così com'è. «Ma, su alcune norme comprese, quelle sulle trivellazioni sottomarine, se sono da rivedere, ci sarà la disponibilità del governo a farlo». 9 istituti di ricerca contro il divieto perché blocca la scienza, ma gli ambientalisti replicano: «Vietato solo per la coltivazione di idrocarburi».

L'interrogazione

Cessione «accelerata» quote ENEL per 2,2 miliardi di euro. Perché?

Dorina Bianchi (Ap) ha portato all'attenzione della Camera la recente cessione di quote Enel decisa dal MEF, avvenuta mediante una procedura con cui vengono vendute ad investitori istituzionali quote societarie rilevanti, con operazioni molto celeri, svincolate dalla necessità di pubblicità e a prezzi scontati. Cosa che ha già provocato un ribasso azionario di Enel sui mercati.

Il senatore non ha ancora digerito la sua non elezione al Colle

Casini: Silvio con la Lega? Vittoria al Pd offerta su un piatto d'argento

Il senatore di Area popolare Pier Ferdinando Casini è scettico a proposito dell'alleanza tra Forza Italia e Lega. Che, a suo avviso, farà solo un favore a Renzi, infliggendo un duro colpo ai moderati. Di tutt'altro parere Umberto Bossi, che aprirebbe il Carroccio non solo a Forza Italia, ma anche a Ncd

Le reazioni all'elezione di Sergio Mattarella

Alfano contestato, Area Popolare a rischio rottura

Sono evidenti quindi le difficoltà della formazione centrista, che molti volevano in grado di smarcarsi sia da Berlusconi che da Renzi in una occasione così importante e più istituzionale che politica come questa.

Ecco chi è il candidato del premier: luci e ombre dell'ex Dc

Al Quirinale vincerà Mattarella o il Patto del Nazareno?

Si aprono le danze. Alle 15 l'assemblea dei 1009 grandi elettori, composta dai parlamentari e dai 58 rappresentanti regionali riuniti in seduta comune, darà il via alla votazione per l'elezione del nuovo Capo dello Stato. Matteo Renzi vuole al Colle Sergio Mattarella. Ma Berlusconi è contrario. Reggerà il Patto del Nazareno?

Per la Lega Nord, Amato sarebbe una fucilata agli italiani

Corsa al Colle: si allunga la lista di siluri e silurati

Chi entra Papa in conclave, esce cardinale. E lo sanno bene non solo a San Pietro, ma anche al Quirinale. Per questo, tutti i partiti evitano oggi di fare nomi: per non bruciarli prima del tempo, e riuscire a custodirli finché i giochi non saranno fatti. E, se proprio ci si deve esporre, è decisamente meglio dire chi non si voterà per tarpare le ali al candidato scomodo di turno.

Sicurezza

Nessun passo indietro su Schengen

L'Ue non ha intenzione di rivedere il trattato sulla libertà di movimento all'interno del Vecchio continente, anche dopo gli attentati che hanno sconvolto la Francia nei giorni scorsi. Lo ha chiarito il capo del Viminale, Angelino Alfano, al termine del vertice antiterrorismo dei ministri europei degli Interni e della Giustizia tenutosi a Parigi

Per la Lega, Alfano già colpevole per polizia postale e frontiere

Pini: «Schengen non è un'autostrada della libertà, ma l'autostrada dei terroristi»

Il Vicecapogruppo alla Camera della Lega, Gianluca Pini, è favorevole a una sospensione temporanea immediata del trattato di Schengen, e a una sua successiva revisione, per favorire rigidi controlli di chi si muove nel territorio dell'Unione. Perché, sostiene, «ora la priorità è la sicurezza, non la libertà di movimento»

La deputata Udc in difesa dei figli di genitori separati

Binetti: in Italia, pochissimi affidi condivisi. E troppi minori infelici

In Italia, 80-90mila minori ogni anno devono affrontare il dramma della separazione dei genitori. Che troppo spesso, ha denunciato Paola Binetti nell'interpellanza presentata ieri alla Camera, si conclude con distribuzioni temporali tra i genitori troppo asimmetriche. Così, il nostro Paese si ritrova agli ultimi posti in Europa in quanto a difesa del diritto alla bigenitorialità.

La Lega divide i cantieri di centrodestra

Di Maggio: Salvini ha ragione, con lui ci confronteremo

Tito Di Maggio è il braccio destro di Mario Mauro e uno dei senatori che ha seguito l'ex ministro della Difesa nel nuovo raggruppamento Gal-Popolari per l'Italia.

Maggioranza & Riforme

Della Vedova: «Rischi per le riforme dalla minoranza PD»

Lo ha scritto su Facebook il Senatore e Sottosegretario agli Esteri, Benedetto Della Vedova: «Jobs act e Italicum banco di prova per la maggioranza». De Poli: «Renzi non giochi al solitario, M5s inaffidabile». Pisicchio: «Nuovo patto con opposizione su lavoro e crescita»

Le primarie del centrosinistra in Puglia

Pace (armata?) Vendola-Emiliano

Tutto dipenderà da come andrà quando elettori, iscritti e simpatizzati si recheranno (fra le 8 le 22) nei 286 seggi allestiti in Puglia, per decidere chi tra i dem Michele Emiliano e Guglielmo Minervini e Dario Stèfano, espressione di Sel, sarà il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Puglia.

Primarie Centrosinistra Puglia

Vendola e Emiliano: «Problemi superati, votiamo»

Lo svolgimento delle consultazioni era stato messo in dubbio dal duro scontro, avvenuto ieri, tra il governatore Nichi Vendola e il candidato Michele Emiliano. Nodo dello scontro è stato l'annuncio dell'ex sindaco di Bari di aver ottenuto l'appoggio dell'Udc in caso di vittoria alle elezioni regionali che si terranno nella prossima primavera.

NCD contro la nuova squadra del Cav

Alfano: «Per Berlusconi Salvini leader? Perdono in partenza»

Il ministro dell'Interno boccia in toto la dichiarazione di Silvio Berlusconi secondo cui Matteo Salvini avrebbe quel 'quid' da leader del centrodestra. Alfano ribadisce la distanza di vedute incolmabile tra i valori di NCD e quelli della Lega di Salvini. A vincere, secondo il ministro dell'Interno, non sarebbe una squadra che parla di estremismo, ma una che ha una proposta concreta per governare.

No alle liste bloccate e sì alla reintroduzione delle preferenze

De Poli: «il Nazareno va rivisto»

Il vicesegretario nazionale vicario dell'Udc spinge per la revisione di alcuni punti dell'accordo raggiunto al Nazareno. E mentre Sereni esorta a superare le divisioni all'interno del Centrodestra sull'Italicum, Brunetta dichiara: «Fi è pronta a votare il testo così come è uscito dalla Camera»