24 giugno 2017
Aggiornato 15:30
Politica e giornalismo

Bufera su Report (e Grillo) dopo l'inchiesta sul vaccino contro il Papilloma Virus

Il vicepresidente della commissione di Vigilanza sulla Rai Francesco Verducci: “Al M5s che lancia l'hastag #iostoconreport dico: basta stupidaggini, basta strumentalizzazioni. E basta giocare”

Bufera su Report (e Grillo) dopo l'inchiesta sul vaccino contro il Papilloma Virus
Bufera su Report (e Grillo) dopo l'inchiesta sul vaccino contro il Papilloma Virus (Immagini Rai)

ROMA - «A Grillo che lancia l'hastag #iostoconreport dico: basta stupidaggini, basta strumentalizzazioni. E basta giocare. Grillo la vuole buttare nella polemica politica, ma qui la cosa è diversa. Qui si tratta di cose molto serie: vaccini che salvano vite»,ha affermato in una dichiarazione il vicepresidente della commissione di Vigilanza sulla Rai Francesco Verducci.

«Su questi temi è inammissibile sbagliare»
«L'informazione non è libera di dire ciò che vuole, perché ci sono in ballo i destini di milioni di persone. Il servizio pubblico ha il dovere di informare correttamente. Quando si tratta di medicina questo dovere è ancora più stringente. Su questi temi è inammissibile sbagliare, tanto meno può farlo una trasmissione giornalistica come 'Report'», ha concluso.

Morani: «Fake news antiscientifiche»
Alessia Morani, vice-presidente del gruppo Pd alla Camera ha posto una domanda retorica: «Ma Grillo è d'accordo o no con gli argomenti della puntata di ieri di Report? La rimetterebbe in onda?Grillo e i grillini - prosegue - fanno finta di non capire che qui il problema non è affatto essere pro o contro il giornalismo indipendente, che il Pd tutela come un valore imprescindibile e non si sognerebbe mai di mettere in discussione. Il problema sono le fake news antiscientifiche e pericolose come quelle contro i vaccini». La deputata ha concluso: «Grillo faccia chiarezza una volta per tutte: sta con la scienza o con la disinformazione?».

Cesa: «Inchiesta faziosa»
Anche il segretario dell'Udc Lorenzo Cesa contro la trasmissione di Rai3: «Report, nella puntata di ieri dedicata al vaccino contro il Papilloma Virus, ha fatto disinformazione e questo dal servizio pubblico è inaccettabile e deprecabile. La faziosità di un'inchiesta costruita su tesi antiscientifiche è stato il punto più basso di una stagione televisiva contraddittoria. E' indispensabile che la dirigenza di viale Mazzini prenda le distanze da quanto raccontato ieri da Report e che ristabilisca la realtà scientifica di come stanno veramente le cose. Questo farebbe tornare la Rai ad essere davvero servizio pubblico».