19 luglio 2024
Aggiornato 08:30
Andrea Guerra dice «No» agli ex re dell'acciaio

I Riva non sono più i padroni dell'Ilva: lo ha deciso l'ex di Luxottica

La lettera dei Riva è stata respinta al mittente con parole piuttosto dure. Avevano tentato di ritardare l'istanza per l'amministrazione straordinaria, prevista per oggi, indirizzando al governo parole edulcoranti, formulando anche l'ipotesi di un nuovo piano di salvataggio per rilanciare l'Ilva. Ma il consigliere economico del premier, Andrea Guerra, non l'ha presa neppure in considerazione.

Renzi recupera tre senatrici tra i 29 contrari all'Italicum

Albano, Idem, Puppato: dissidenti Pd, ma non troppo

Continua lo scontro sull'Italicum, ma dalle tre senatrici Pd Albano, Idem e Puppato, l'opposizione è moderata. Pur avendo firmato il documento dei 29 dissidenti, rimangono convinte di dover procedere con le riforme. Due, gli emendamenti remissivi al centro della discussione in Senato

Il nuovo risiko bancario riedizione del regalo alle fondazioni?

Le mani sulle Popolari: chi ce le ha già. Chi ce le vuole mettere

Oggi sul tavolo del Consiglio dei ministri (Cdm) si sarebbe dovuto affrontare il dossier «investment compact», che stando ai rumors dovrebbe mettere mano alla governance delle banche cooperative eliminandone il voto capitario. Il timore di molti è che ne esca un «mostro giuridico», come avvenne per le fondazioni dopo la riforma Ciampi-Amato

La Consulta boccia il referendum per l'abrogazione della legge Fornero

Lega furibonda: la Fornero ha colpito ancora

Bocciato il referendum per l'abolizione della legge Fornero, la Lega non si arrende. Emanuele Prataviera, Capogruppo in Commissione Lavoro del Carroccio, al DiariodelWeb.it esprime la sua delusione. Ma annuncia che il Carroccio continuerà a combattere: innanzitutto, alzando le barricate in aula nella seduta di questo pomeriggio

Per la Lega Nord, Amato sarebbe una fucilata agli italiani

Corsa al Colle: si allunga la lista di siluri e silurati

Chi entra Papa in conclave, esce cardinale. E lo sanno bene non solo a San Pietro, ma anche al Quirinale. Per questo, tutti i partiti evitano oggi di fare nomi: per non bruciarli prima del tempo, e riuscire a custodirli finché i giochi non saranno fatti. E, se proprio ci si deve esporre, è decisamente meglio dire chi non si voterà per tarpare le ali al candidato scomodo di turno.

La Bce deve ancora decidere se escludere la Grecia dal Qe

La Merkel difende Draghi, ma i suoi falchi sono pronti a colpire

Per non deludere i mercati e far schizzare gli spread come nel 2012, il 22 di gennaio Francoforte dovrà annunciare il piano di quantitative easing con l'acquisto di titoli di Stato. Anche Berlino sarebbe venuta a più miti consigli, ponendo una clausola: i rischi andranno divisi, fifty-fifty, fra Eurotower e Banche centrali nazionali

Crisi ucraina

A Donetsk bombardati ospedali e scuole, Kiev accusa: Mosca ha inviato 700 militari

«Questa mattina due gruppi di forze armate della Federazione russa hanno superato la frontiera» ha detto un portavoce dell'esercito ucraino, Andry Lysenko, precisando che ciascun gruppo contava «fra i 300 e i 350 soldati». Alcuni colpi di artiglieria sono caduti su una struttura sanitaria e su un'università al centro della città nell'est del Paese, controllata dai separatisti filo-russi