Il senatore non ha ancora digerito la sua non elezione al Colle

Casini: Silvio con la Lega? Vittoria al Pd offerta su un piatto d'argento

Il senatore di Area popolare Pier Ferdinando Casini è scettico a proposito dell'alleanza tra Forza Italia e Lega. Che, a suo avviso, farà solo un favore a Renzi, infliggendo un duro colpo ai moderati. Di tutt'altro parere Umberto Bossi, che aprirebbe il Carroccio non solo a Forza Italia, ma anche a Ncd

ROMA - «Nessuno ha il radicamento politico di Berlusconi e senza il suo apporto ogni tentativo è destinato a fallire. Però se privilegia la Lega può vincere in qualche regione, ma prepara un'autostrada per Renzi». E' quanto afferma Pier Ferdinando Casini, senatore di Area popolare e presidente della commissione Esteri, in un'intervista al quotidiano «Corriere della Sera», rispondendo alle domande sulla situazione del centrodestra.

CASINI: I MODERATI SI SONO SEMPRE ADAGIATI SU BERLUSCONI«I moderati - ha aggiunto - si sono adagiati su Berlusconi e hanno rinunciato a raggiungere la maggiore età. Oggi lui sta cercando di rispondere al disagio del suo elettorato. Ma dare l'egemonia a Salvini è il più grande favore per Renzi». Per quanto riguarda la recente elezione del capo dello Stato, per la quale era stata avanzata anche la candidatura dello stesso Casini, il senatore afferma: «Tsipras in Grecia proporrà come presidente un esponente del Partito popolare europeo scelto dal suo avversario, Samaras. Renzi avrebbe potuto scegliere questa strada accettando le proposte di Berlusconi e Alfano, cioè Amato e il sottoscritto». Ma il capitolo ora deve considerarsi chiuso: «Guai alla logica della ritorsione o della legittima delusione: confido che Berlusconi possa votare le riforme», conclude l'ex alleato del leader di Forza Italia.

BOSSI: BENE ACCORDO LEGA-FI, POSSIBILISMO VERSO NCD - Il riaperto dialogo Lega-Fi, invece, pare incontrare l'appoggio dell'ex leader del Carroccio Umberto Bossi, che, in un'intervista ad Agorà, ha detto dichiarato che tale accordo «mi sembra che sia necessario. Noi siamo in una condizione buona, non facciamo la guerra» per dettare le regole. Fa bene Berlusconi a rilanciare la linea di opposizione a 360 gradi? «Berlusconi - ha risposto l'ex leader della Lega - non è stupido, valuterà caso per caso». Non è chiuso il dialogo di Renzi sulle riforme? «Se Renzi proponesse di tagliare la legge Fornero, anche la Lega voterebbe a favore». Con Ncd potrebbe esserci un'alleanza con la Lega? «Io sono più possibilista: Primum vincere, deinde chiacchierare», ha chiosato Bossi.