18 ottobre 2019
Aggiornato 21:00
Governo Gentiloni

Delrio incontra i tassisti in sciopero a Genova

Il ministro delle Infrastrutture: «Hanno chiesto un maggiore ruolo dei Comuni e delle Regioni nella programmazione e questo è anche il nostro orientamento»

Il mercato libero non conviene

Luce e gas continuano a scendere solo per il mercato tutelato

Con l'aggiornamento da parte dell'Autorità per l'energia (Aeegsi) delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela, dal primo luglio per il consumatore tipo la riduzione dell'elettricità sarà del -0,5 per cento, mentre per il gas il calo sarà dell'1 per cento

Bisogna «procedere per gradi» per non «favorire processi affrettati»

L'Autorità per l'energia contro la «rottamazione» del mercato tutelato

Dal 1 gennaio 2018 la data che il governo ha scelto per la liberalizzazione del settore scatterà una «tagliola» per i consumatori che saranno obbligati da un giorno all'altro a passare al più caro mercato libero, dove le famiglie spendono in media il 19 per cento in più che in quello tutelato. L'allarme è stato lanciato dal presidente dell'Aeegsi Guido Bortoni

Via libera della BCE alle riforme del governo Renzi

Padoan: «La legge di Stabilità ha superato l'esame di Bruxelles»

L'Italia ha superato un esame molto importante: la Legge di Stabilità è stata promossa dalla BCE. Ne da l'annuncio a Bruxelles il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, al termine dell'Eurogruppo.

In arrivo una nuova lenzuolata

Ecco i dieci punti del ddl concorrenza

Il ddl concorrenza in dieci punti. Tutto quello che bolle nella pentola magica del governo Renzi e che bisogna sapere sulla nuova “lenzuolata” di liberalizzazioni in arrivo.

Parla il Presidente di Fernotai

Di Marco: «Puniscono i notai per favorire assicurazioni e banche»

Il ddl concorrenza del governo Renzi lede gli interessi di molte categorie professionali: farmacisti, tassisti, notai, il personale dei fondi pensione. Carmelo Di Marco, il Presidente della Federnotai (il Sindacato autonomo dei notai italiani), ha rilasciato un'intervista a DiariodelWeb.it per spiegare come mai si tratta di un decreto insoddisfacente.

Le liiberalizzazioni non convincono i parlamentari pentastellati

I dubbi del Movimento 5 stelle sul disegno di legge «concorrenza»

Il M5s ha chiesto come il ministero per lo Sviluppo economico (Mise) intenda tutelare i cittadini, dal 2018, quando è previsto che scompaiano i contratti a «maggior tutela» per le utenze di luce e gas. Inoltre vuole vederci chiaro sul presunto commissariamento del Gruppo gestore dei servizi energetici.

Le liberalizzazioni hanno avvantaggiato solo le aziende grandi consumatrici

Energia: la maggior tutela scompare, ma dal 2018

Il governo non intende fare marcia indietro sull'eliminazione dei contratti di luce e gas «protetti», ma questo regime tariffario verrà meno solo fra tre anni. E' quanto ha riportato l'agenzia askanews, che ha raccolto le ultime indiscrezioni parlamentari sul disegno di legge «concorrenza»

La vittoria dei tassisti sulle lenzuolate

Quando Bersani fece flop con le liberalizzazioni

Il governo Renzi si prepara a realizzare un'altra ondata di liberalizzazioni, ma facciamo un salto indietro e vediamo come sono andate le cose nel passato: a partire dalle famose lenzuolate di Pieluigi Bersani durante il governo Prodi.

La Federazione degli Ordini dei Farmacisti contro il ddl sulla concorrenza

Fofi: #lasvoltabuona di Renzi per smantellare il servizio farmaceutico

Continua la guerra dei farmacisti contro il ddl sulla concorrenza del ministro dello Sviluppo, Federica Guidi. Disegno di legge in cui si prospetterebbe la possibilità che i farmaci di fascia C vengano dipsensati anche dalle parafarmacie. Per Federfarma ciò comporterebbe gravi danni per i cittadini.

E' guerra fra farmacie e parafarmacie. Parla Pietro Marino

«Farmaci troppo cari e la gente non si cura»

La guerra tra farmacisti e parafarmacisti, dunque, non sembra placarsi. La questione è sempre la stessa: la liberalizzazione dei farmaci di fascia C. Misura, questa, prevista nel Ddl concorrenza del ministro dello Sviluppo Federica Guidi. L'Associazione Nazionale Parafarmacie Italiane avverte: «Analisi di Aifa errata».

Continua la guerra contro la liberalizzazione dei farmaci di fascia C

Federmarma: «La nostra attività è parte integrante del SSN»

L'attività di disepensazione al pubblico dei medicinali assicurata dalle farmacie è parte integrante del Servizio Sanitario Nazionale e ad affermarlo sono la Corte costituzionale e la Corte di Giustizia Europea.

La PGEU, presente in 34 paesi, protesta con la Lorenzin

«Medicine con ricetta fuori dalle farmacie? Non esiste in Europa»

Il presidente dell'Associazione Nazionale Parafarmacisti italiani, Pietro Marino, commenta smentisce le affermazioni del Pgeu, secondo cui in nessun Paese d'Europa i farmaci di fascia C vengono venduti fuori dalle farmacie. C'è un equivoco di base per Marino: «Le parafarmacie vanno risconosciute per ciò che sono: farmacie non convenzionate dallo Stato», perciò possono distribuire farmaci.

Le famiglie che hanno aderito alla liberalizzazione ci hanno solo rimesso

Energia: finisce la tutela, cominciano i rincari

Secondo l'ultimo monitoraggio dei mercati retail dell'Aeegsi, basato sui dati relativi al 2012-13, i consumatori che non hanno i contratti a «maggior tutela» spendono il 15-20% in più, rispetto agli altri (ad eccezzione delle grandi imprese 'energivore'). Il governo vuole liberalizzare totalmente gas e luce entro il prossimo anno, come previsto nel disegno di legge «concorrenza»

È scontro. I farmacisti denunciano un compolotto delle multinazionali

Gullotta: Federfarma pretestuosa, la liberalizzazione è minima

Continua la guerra tra farmacie e parafarmacie. Stavolta è Federfarma ad attaccare e lo fa rivolgendosi direttamente al presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Il problema è ancora il ddl Concorrenza del ministro Guidi, in cui si prevedono diverse modifiche allo status quo, ma i parafarmacisti non ci stanno e si fanno sentire.

La guerra dei parafarmacisti

Renzi, ora smantella il monopolio delle farmacie

E' guerra tra il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, e il ministro dello Sviluppo, Federica Guidi. La guidi, infatti, ha avanzato la possibilità che nel Ddl pro concorrenza e pro liberalizzazioni venga inserita anche la questione dei farmaci di fascia C vendibili in parafarmacie e supermercati. La posizione della Lorezin è, però, inamovibile: i farmaci restano nelle farmacie.

Le associazioni contro la fine del «regime di tutela»

Il mercato libero dell'energia spaventa i consumatori

Federconsumatori e Unione nazionale consumatori hanno denunciato il fatto che con le cosiddette «liberalizzazioni» in campo energetico previste nel disegno di legge «concorrenza» le famiglie e le Piccole medie imprese italiane pagheranno bollette più salate. Di parere opposto l'Istituto Bruno Leoni

L'utilizzo a scopo terapeutico possibile, ma proibitivo

Lo Giudice: «La cannabis è anche un medicinale, utilizziamolo»

Al centro dell'interrogazione presentata dal senatore PD Sergio Lo Giudice, un farmaco contro l'epilessia, di cui sono state improvvisamente bloccate le importazioni dall'Olanda. Circostanza che testimonia quanto sia ancora difficile trovare prodotti derivati dalla cannabis, anche se legali, sul mercato, e quanta chiarezza normativa si debba fare in materia

Marijuana

Liberalizzazione della cannabis: Giovanardi (Ncd): «Contrari a uso ricreativo»

RP | RP | RP | RP | Il senatore padre dell'attuale norma sulle droghe spiega: «La mia legge ha completamente depenalizzato il consumo di ogni tipo di sostanza stupefacente, l'uso terapeutico della canapa in Italia è già legale dietro presentazione di ricetta medica, i tossicodipendenti che hanno commesso reati non devono stare in carcere ma curarsi presso strutture pubbliche o comunità di recupero

La dodicesima dall'insediamento del Governo

Liberalizzazioni, oggi la fiducia alla Camera. E' scontro sulla copertura

Uscito blindato due settimane fa dal Senato, il decreto liberalizzazioni doveva procedere alla Camera senza intoppi verso la conversione da approvare entro sabato prossimo 24 marzo. Dubbi della Ragioneria. Lega: Ora intervenga il Colle. Fini richiama il Governo

Dopo il caso al Senato

Liberalizzazioni, anche alla Camera lobbisti lontani dalle Commissioni

Anticamera della sala del Mappamondo offlimits per i rappresentanti di categoria. Gasparri: Banche? Decidere se e come modifiche. Il Presidente del Veneto Zaia: Tesoreria unica? Alte probabilità di vittoria per i ricorsi in Consulta

Polemiche dopo l'approvazione del Decreto liberalizzazioni

LIberalizzazioni, UPI: Ora le banche faranno pagare gli Enti locali

Il Presidente Castiglione: Con la Tesoreria unica commissioni salate per noi. Il Presidente Schifani: Nessun pasticcio sulle banche al Senato. Gasparri: Vertici Abi ritirino le dimissioni

Decreto liberalizzazioni

Gasparri: Sulle banche no a pasticci procedurali

Il Presidente dei Senatori del PDL: L'ABI abbassi i toni, no a emendamenti inammissibili. Attenzione a fare cose che sono fuori dal mondo. Il leader dell'UDC: Cambiare l'emendamento sulle banche

Polemiche dopo le proteste dell'ABI

Liberalizzazioni, PD: L'emendamento sulle banche è giusto

Finocchiaro: Lo avrebbe già potuto fare un maxiemendamento Governo. Vendola: La montagna ha partorito il topolino. Di Pietro: La protesta delle banche è solo una furbata. Gasparri: Su commissioni bancarie il PD dica la verità

Primo giro di boa in Parlamento

Liberalizzazioni, ok del Senato ma scoppia «pasticciaccio» banche

Con una mossa a sorpresa, proprio mentre si stava svolgendo il voto di fiducia, il presidente dell'Abi, Giuseppe Mussari, ha convocato una conferenza stampa e annunciato le dimissioni del comitato di presidenza per protestare contro le misure contenute nel provvedimento

Il decreto liberalizzazioni in Parlametno

Di Pietro: Monti liberalizza i fichi secchi

Duro il leader dell'IDV: Non fa nulla su tv, banche, energia, assicurazioni e trasporti. Rutelli (ApI): Non c'è svolta per le resistenze di Pd e Pdl. Finocchiaro: Giudizio Pd su dl è positivo

Dopo l'ok del Senato

Liberalizzazioni, Monti: Vigileremo, Dl rispetti gli obiettivi

Il Premier: Attenzione alla Camera che il testo finale contenga i risultati desiderati. Il Sottosegretario De Vincenti: Al Senato raggiunti gli obiettivi prefissati. Alcuni provvedimenti incidono subito

Il Decreto liberalizzazioni in Parlamento

Liberalizzazioni, Casini: Bene la fiducia per evitare cedimenti

Il leader dell'UDC: Avremmo voluto più coraggio, prendiamo atto di questa intesa. Rutelli: Sui farmaci chiediamo di più. Alfano: Rating legalità delle imprese è risultato del Pdl. Finocchiaro: Grazie al Pd buoni risultati. Avvocatura insoddisfatta. Oua: No ai soci di capitale

Dando seguito alle numerose polemiche degli ultimi giorni

Lobby, si cambia al Senato. Ma i gruppi d'interesse premono su Udp

Arriva il Registro dei lobbisti e sanzioni per chi sgarra. Le associazioni a Schifani: Confrontiamoci su buone regole. Terzo Polo: Primo passo importante. Di Biagio (Fli): Trasparenza sì, liste di proscrizione no

Parlamento Donna

Liberalizzazioni, Finocchiaro: Grazie al Pd buoni risultati

La Presidente del Gruppo al Senato: Bene banche, assicurazioni, energia, trasporti e farmacie. Ci auguriamo che la spinta alle liberalizzazioni, all'apertura dei mercati, finora troppo chiusi, diventi una direttrice della politica del Paese

Il Futurista: Monti a rischio flop, tiri dritto

Liberalizzazioni, Bersani: Il Governo stia con chi vuole rafforzarle

Il Segretario del PD: Tanti frenano ma tantissimi accelerano. Belisario (Idv): Ora via libera anche ad asta frequenze tv?. Casini: L'assedio delle lobbies e delle corporazioni è indecente. Rutelli: Troppo tempo per la cessione della rete Snam

Per il Premier incontro con Pierluigi Bersani

Monti: Sul lavoro dialogo finchè si può, sulle liberalizzazioni stop

Pronti alla fiducia sul decreto legge. Sulla riforma del mercato del lavoro: No ad accordi al ribasso. Su entrambi il Premier avverte: l'obiettivo «è il bene del Paese», che si può raggiungere «bilanciando i sacrifici» sulle varie categorie sociali