> <
RSS

Caos Jobs act

Mancano i decreti attuativi. Quello sui nuovi ammortizzatori è bloccato perché la Ragioneria dello Stato, che deve «bollinarlo», ha chiesto chiarimenti al governo sulle risorse stanziate. Non è comparso sulla Gazzetta Ufficiale nemmeno il tanto atteso contratto a tutele crescenti. Altri 3 sono ancora da scrivere

Jobs act al traguardo, addio articolo 18

L'Aula di palazzo Madama ha acceso il semaforo verde sul provvedimento con 166 voti favorevoli, 112 contrari e un astenuto, con la minoranza Pd che vota per «senso di responsabilità». L'ok finale al testo è arrivato in tempo per consentire l'entrata in vigore delle nuove regole già a gennaio dopo il varo dei primi decreti delegati.

Il Jobs Act è legge

Con 166 sì, 112 no e un astenuto, l'Aula del Senato ha votato la fiducia al governo sul Jobs act, approvando definitivamente in terza lettura la delega per la riforma del mercato del lavoro nella stessa versione licenziata dalla Camera.

> <