19 maggio 2019
Aggiornato 10:00
Chi andrà con il Pd, chi con il centrodestra

Divorzio «consensuale» in Alternativa popolare

«Ora ci stiamo dividendo sulla prospettiva delle nuove rotte» ha spiegato il coordinatore di Ap, Maurizio Lupi. Formigoni per il ritorno a destra

Governo Gentiloni

Legge di bilancio, la minaccia di Lupi

Il capogruppo di Alternativa popolare: o nella manovra viene «reintrodotto il bonus bebè o i nostri gruppi parlamentari non potranno votarla»

Ius soli

Ius soli, la partita si riapre: Ala pronta a votare il provvedimento

Sullo Ius soli non è finita, come aveva invece fatto intendere nei giorni scorsi fra gli altri la sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi. Al Senato in queste ore si sta lavorando alla creazione di uno schieramento trasversale che possa avere i voti per l'approvazione della legge prima della fine della legislatura

Governo Gentiloni

Alfano: «Sì a Rosatellum, no allo Ius soli»

Il leader di Alternativa popolare: «Lasciamo l'Italia con un milione di posti di lavoro in più, grazie alla stabilità, cioè grazie a noi. Nostro posizionamento netto e chiaro»

Confiscati beni per 6,6 milioni di euro

Formigoni condannato a 6 anni per corruzione nello scandalo Maugeri

«Non ho commenti da fare. Prendo atto di questa vicenda» ha detto l'ex presidente della Regione Lombardia in seguito alla sentenza del tribunale di Milano per il presunto giro di tangenti intorno alla Fondazione Salvatore Maugeri di Pavia

Il premier annuncia le dimissioni

Renzi si dimette: Ho perso io, il mio governo finisce qui

Il premier Matteo Renzi ha annunciato le sue dimissioni ammettendo la sconfitta, dopo la vittoria del No che secondo tutti gli exit poll sarebbe avanti di almeno di 10 punti percentuali.

La convention «Energie per l'Italia, Idee per riaccendere il Paese»

Parisi tenta di rilanciare il centrodestra: niente strategie, ma contenuti

L'ex candidato sindaco di Milano, incaricato da Berlusconi di rilanciare Forza Italia: «Qui non parliamo di strategie ma di contenuti, per poter permettere agli italiani di scegliere una proposta liberal-popolare moderata che sia credibile e seria»

Cantiere Centrodestra

Parisi «pensiona» il centrodestra e punta al voto del popolo grillino

L'obiettivo dell'ex candidato sindaco di Milano è quello di superare gli steccati e le vecchie strutture politiche per conquistare consensi tra gli elettori del Movimento 5 stelle e tra chi alle urne non ci va più, offrendo loro una «alternativa di governo» che dia risposte ai «problemi delle persone».

«Se vinciamo a Milano, è un avviso di sfratto per Renzi»

La rimonta di Salvini contro Renzi comincia da Milano

Mentre a Roma volano i coltelli, a Milano il centrodestra si compatta intorno a Stefano Parisi, circondato dai big Mariastella Gelmini, Maurizio Lupi e Matteo Salvini. Che promette che la riconquista del capoluogo meneghino sarà l'inizio della fine per Matteo Renzi.

Verso le urne

Salvini dà i voti ai candidati sindaco

Sì a Sallusti o a Parisi a Milano, no a Lupi, a Bertolaso a Roma e a Sgarbi a Bologna. Il leader della Lega sembra avere le idee sempre più chiare sui nomi da schierare alle prossime elezioni amministrative

Al Family Day il lieto annuncio di Giorgia Meloni

La cicogna che spariglia le carte nel Centrodestra

Da un Circo Massimo gremito di sostenitori della famiglia tradizionale, Giorgia Meloni ha annunciato di aspettare un bambino. Ma il lieto evento apre un nuovo interrogativo nelle complicate trattative in corso nel cantiere Centrodestra: come superare l'impasse Capitale?

La riforma torna al Senato

La Camera approva il ddl Boschi. Renzi guarda al referendum

La Camera ha approvato il disegno di legge di riforma della Costituzione con 367 sì, 194 no e cinque astenuti. Il testo ora torna al Senato per il via libera definitivo, senza possibilità di modifiche. Intanto scalda già i motori il «Comitato per il no», che si batterà, nel referendum, per bocciare la riforma.

Cicchito: «Duro colpo al teorema della trattativa»

Stato-Mafia, Mannino esulta, e Area popolare con lui

Non solo l'ex ministro Calogero Mannino esulta per la sentenza di assoluzione nel processo sulla trattativa Stato-mafia: anche Area popolare esprime soddisfazione per la decisione dei giudici. E c'è chi la definisce un «duro colpo al teorema della trattativa»

Guardasigilli: Consiglio di Stato ha evidenziato vuoto normativo

Unioni civili, botta-risposta tra Orlando e Lupi

Secondo il Guardiasigilli Andrea Orlando, la corte di Strasburgo ci impone di tutelare i diritti di una parte dei cittadini. Ma Lupi specifica: non si parla di adozioni

Mentre il gruppo NCD si sfalda

Alfano: «Con noi al Governo abbattuti tre tabù di sinistra»

Il Ministro dell'Interno rilancia sul progetto del Ponte sullo Stretto perché «c'è stata una grande riapertura del cantiere del Sud, c'è chi dice che serve ben altro rispetto al ponte? Secondo noi si può fare il ben altro e si può fare il ponte»

il leader di ncd intervistato dal mattino

Alfano striglia i suoi: «Chi vuole uscire da Ncd esca, io vado avanti»

"Chi vuole andare con Berlusconi, con Renzi, con Salvini vada. Noi andiamo avanti con il progetto di riunione dei moderati italiani e sia alla Camera che al Senato siamo andati avanti con i numeri", ricorda il ministro

Nel centro... del mirino

Alfano e Casini chiedono l'elemosina a Renzi

Per non morire, i due partiti di Area popolare sono pronti a sciogliersi nel Partito della nazione di Renzi, in cambio di una manciata di posti in lista. E meno male che doveva essere il Nuovo centro destra...

Parla l'ex ministro delle infrastrutture Lupi

Né con Renzi né con Berlusconi

Non ha intenzione di avvicinarsi al premier Matteo Renzi né di «rincorrere» Silvio Berlusconi: Maurizio Lupi commenta l'accoglienza più che positiva che il premier Renzi ha avuto al meeting di Comunione e Liberazione: «Ho registrato una sintonia, ed è stata anche ribadita la giusta 'distanza critica' dalla politica»

Moralità a intermittenza

Renzi salva un senatore dai domiciliari. E il suo governo dalla caduta

Meno di un mese dopo il primo «sì» all'arresto, il Pd cambia idea e grazia l'Ncd Antonio Azzollini. Alfano li aveva avvertiti: in caso contrario la maggioranza è a rischio. Dunque, più importante garantire la poltrona che la giustizia

Fiumicino nel caos

Aiuto, ho perso l’aeroporto

Lo scalo romano rimane paralizzato a due mesi dell’incendio del molo T3. Al momento nessuno è in grado di dire se lo scalo fuori uso possa essere riaperto senza danni alla salute per le persone. E il ministro Del Rio ammette: ne so meno di voi

Opere infrastrutturali

Delrio: «Lo Stato non è il bancomat dei privati»

Il ministro parla della finanza di progetto inaugurando la Teem: «Normalmente paghiamo il 40-50% in più di un'opera dal progetto preliminare a quello definitivo. E questo aumento lo paga lo Stato, ma noi non siamo il Bancomat dei privati»

L'ex ministro sulla manifestazione dei docenti

Lupi: mai visto uno sciopero contro 100mila assunzioni

Per il capogruppo di Area Popolare alla Camera Maurizio Lupi «Il disegno di legge in discussione in Parlamento non è un decreto/sanatoria per la sistemazione dei precari. Se così fosse, o se a questo si riducesse, non avrebbe il nostro appoggio. La scuola non ha principalmente il problema dell'occupazione degli insegnanti, ma quello della formazione ed educazione dei ragazzi».

Dopo l'Aventino

Lupi: «Né voti segreti, né fiducia»

Niente fiducia e, in cambio, niente voti segreti. È la proposta che Maurizio Lupi, nuovo capogruppo di Area popolare, rivolge a tutte le forze politiche in vista del passaggio in aula dell'Italicum. Napolitano e Mattarella nel 1993 fecero proprio così.

Dal M5s perplessità sulla nuova poltrona

Delrio, neoministro in nome della trasparenza

Ha prestato giuramento al Quirinale ed è arrivato alla sede di Porta Pia in bicicletta, il neoministro alle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio. La scelta del premier Matteo Renzi è arrivata nella giornata di ieri e ha visto anche il plauso del ministro uscente Maurizio Lupi. Dal M5s si alzano voci di protesta: «Dubbi su Delrio»

L'ultima vittima del premier spacca partiti è l’Ncd

La nuova politica di Renzi è il vecchio «dividi e impera»

Il ciclone che sta travolgendo l’Ncd, con la capogruppo alla Camera Nunzia De Girolamo che dal giorno delle dimissioni forzate del collega Maurizio Lupi non perde occasione per smentire la linea politica del suo segretario invocando l’appoggio esterno al governo, altro non è che l’ultimo scalpo del «metodo Renzi».

Per Marco Lillo del Fatto quotidiano Mafia Capitale è solo l'inizio

«L'unico faro a Roma è Sabella. Il resto è nebbia»

L'ultimo capitolo (per ora) del romanzo criminale è l'iscrizione sul registro degli indagati dell'assessore Improta. L'autore del libro-inchiesta «I re di Roma» al DiariodelWeb.it: «Abbiamo visto solo un anticipo. In arrivo nuovi sviluppi sulla politica locale e nazionale»