25 settembre 2018
Aggiornato 03:00

Tra Orlando e ANM pace e dialogo su tutto o quasi

Sia i dirigenti dell'Associazione Nazionale dei Magistrati sia il Ministro della Giustizia Orlando smorzano i toni. Il Guardasigilli rivendica l'operato del governo ma sollecita «un dialogo che non sia tarato sulle contrapposizioni»

Intercettazioni, emendamento PD esclude il carcere per i giornalisti

E' l'emendamento a firma Verini-Ermini sulla norma del ddl che riforma il processo penale dopo le accuse delle opposizioni al governo di voler mettere il «bavaglio» all'informazione. M5s annuncia battaglia con 600 emendamenti. Il Ministro Orlando: «Spero nell'approvazione prima della pausa estiva».

Intercettazioni, ostruzionismo delle opposizioni. Slitta tutto a settembre?

Considerata la valanga di emendamenti in preparazione e la annunciata dura battaglia ostruzionistica che già venerdì ha portato M5s ha occupare la commissione in combinato con l'assenza d contingentamento di tempi per l'esame della legge delega, il rinvio a settembre-ottobre dell'esame da parte della maggioranza, è tutt'altro che peregrino.

Intercettazioni «rubate», carcere per chi viola il divieto

E' un emendamento sulla diffusione di video e audio «rubati» che provoca il terremoto a Montecitorio. Con i 5 Stelle che salgono sulle barricate e lo stesso Guardasigilli Orlando che si dice perplesso sugli effetti che produrrebbe e frena: «Non è l’orientamento del governo prevedere la galera per i giornalisti».

Riforma processo penale, ecco il ddl che andrà alla Camera

Delega al governo sulle intercettazioni che dovrà predisporre norme per evitare la pubblicazione di conversazioni irrilevanti ai fine delle indagini riguardanti persone estranee. Aumento delle pene minime per i furti e le rapine e il voto di scambio. Novità anche sui tempi di indagine e sui poteri del gup-gip.

Rosario Crocetta pugnalato per un silenzio

Lo sciacallaggio delle intercettazioni ha toccato una nuova vetta: non si impicca più un politico per le sue parole, ma addirittura per i suoi silenzi. Crocetta fa bene a resistere: se il Pd lo vuole sfiduciare lo faccia a viso aperto

Crocetta torna a Palermo, grande attesa per showdown all'Ars

Con la sua presenza a Sala d'Ercole, già prevista dopo le dimissioni degli assessori Caleca e Borsellino, il governatore dovrà chiarire i tanti aspetti ancora oscuri di questa storia che rischia di compromettere definitivamente le sorti della giunta regionale.

«Ora si è capito, Renzi vuole mettere il bavaglio alle intercettazioni»

E' in discussione alla Camera il ddl del governo di riforma al processo penale, che contiene una delega sulle intercettazioni. Dopo il caso Lupi, Ncd è insorta a favore di una revisione della disciplina delle intercettazioni, che imporrebbe anche forti restrizioni alla pubblicazione delle stesse. E, per Vittorio Ferraresi (M5s), Renzi gli sta dando man forte. Bavaglio in vista?

Businarolo: grazie a Renzi, addio processi più brevi

Oggi, alla Camera, si discute di intercettazioni e prescrizione. E, per entrambi i provvedimenti, la strategia del M5S potrebbe essere decisiva. Ma la grillina Francesca Businarolo annuncia, al DiariodelWeb.it, che le proposte del Movimento sulla prescrizione - allungamento dei tempi e sospensione dopo la sentenza di primo grado - sono già state bocciate dalla maggioranza.

Molteni: dl antiterrorismo distrugge la privacy? L'ultimo dei problemi

Alla denuncia del M5s, secondo cui il dl antiterrorismo mette a rischio la privacy delle nostre comunicazioni, risponde il leghista Nicola Molteni: di fronte alla minaccia dell'Is, afferma il deputato, la privacy è l'ultimo dei problemi. E spiega tutti i motivi per i quali la Lega, i cui emendamenti sono stati bocciati in Aula, considera la norma troppo blanda e poco coraggiosa.

Forza Italia: fango ad orologeria su Berlusconi

Ultimo giorno a Cesano Boscone per l'ex Cav. E proprio in coincidenza con la fine della pena e in attesa della pronuncia della Cassazione sul processo Ruby, è bufera sulle nuove intercettazioni pubblicate. Di cui Fi Italia denuncia il «curioso» tempismo.

Bechis (M5S): «Si faccia qualcosa per quelle salatissime intercettazioni»

Conti salatissimi, sulle intercettazioni, per le procure italiane. Conti che, per Eleonora Bechis, variano sensibilmente di regione in regione e di città in città. Perchè ciascuna procura, di fatto, è una «stazione appaltante» a sè, che decide se ricorrere a una gara o a una trattativa privata. Con il risultato, come da italianissimo copione, di provocare un enorme spreco di denaro pubblico

Le intercettazioni costano a De Magistris 1 anno e 3 mesi

L'attuale sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, è stato condannato a Roma ad un anno e tre mesi di reclusione a conclusione del processo sull'acquisizione di utenze telefoniche di alcuni parlamentari relative al periodo in cui era pm a Catanzaro. Con lui è stato condannato anche il consulente informatico Gioacchino Genchi.

Sold-out lo smartphone per le comunicazioni criptate

Per avere il proprio Blackphone bisognerà attendere almeno metà luglio. Presentato al Mobile World Congress di Barcellona, il cellulare che utilizza un sistema operativo Android, si presenta sul mercato ad un prezzo oltre i 600 euro. Punta a fornire prestazioni da alta gamma e a garantire altissimi standard di privacy

Intercettazioni, dalla Severino direttiva per la gara unica

La gara unica, senza incidere su quantità e qualità delle intercettazioni, consentirà - calcola il ministero - notevolissimi risparmi di spesa ed un recupero di risorse umane presso gli uffici giudiziari, oltre ad un miglioramento, anche tecnologico, dei livelli qualitativi del servizio

Ingroia da ragione a Napolitano: Ricostruzioni false

Il Procuratore aggiunto di Palermo: «Le ipotesi di Panorama non corrispondono al tenore delle telefonate. Anzi posso affermare che non è uscito un solo rigo del contenuto di quelle itercettazioni. Il segreto ha tenuto»

Berlusconi: Panorama? Io non c'entro

Di fatto dall'ex premier non è arrivata nessuna nota a sostegno del Colle. Fonti Pdl spiegano che il Cavaliere avrebbe dato sì il via libera alle dichiarazioni di solidarietà (con alcune eccezioni, come Bondi) degli esponenti del partito, ma a patto che non fossero troppo «genuflesse»

Napolitano: «Non sono ricattabile». E con Berlusconi è gelo

Non siamo al «non ci sto» di Oscar Luigi Scalfaro, ma la sostanza è quasi la stessa: Giorgio Napolitano non va in tv come il suo predecessore, ma la nota del Quirinale che definisce «risibile» ogni tentativo di «ricattare», di «campagna di insinuazioni e sospetti», di «manovra destabilizzante» è di una durezza senza precedenti

Violante: Disegno per abbattere Napolitano e Monti

E' l'opinione di Luciano che ha anticipato su «Il Sussidiario» il suo intervento al Meeting di Cl a Rimini: Populismo giuridico di Grillo, Di Pietro e Il Fatto. Cicchitto (Pdl): Idv fa folklore e non risponde a Violante

Ingroia a Monti: Noi abbiamo sempre rispettato la lagge

Il Procuratore aggiunto di Palermo: Il riferimento di Monti all'attività della procura di Palermo lo definirei un po' ingeneroso. Napolitano? Conflitto di attribuzione strumento legittimo. Monti: Governo sta facendo molti cambiamenti. Bongiorno: Ok procura Palermo, Monti non è Berlusconi. Belisario (Idv): Napolitano ora ascolti Zagrebelsky

Ingroia: D'Ambrosio? Nessun senso di colpa

Il Procuratore di Palermo a KlausCondicio: Non ho provato nessun senso di colpa per la morte di Loris D'Ambrosio, ma profondo dispiacere sul piano umano sì. Non condivido dichiarazione di Monti. Seconda Repubblica fondata sul sangue delle Toghe assassinate

D'Ambrosio scalda gli animi, il Pdl «chiama» il Governo

La fine improvvisa di Loris D'Ambrosio, il consigliere giuridico del Quirinale finito al centro della polemica sulla trattativa Stato-mafia a causa delle sue telefonate con l'indagato Nicola Mancino intercettate dalla Procura di Palermo, ha rilanciato l'eterno tema della riforma delle intercettazioni

Intercettazioni: Severino, nessun «bavaglio»

Il Ministro della Giustizia respinge la tesi del quotidiano «Repubblica», che la sospetta di voler strangolare il diritto di cronaca attraverso la riforma delle intercettazion: «Filtro ad atti pubblicabili» ma «provvedimento va ponderato»