7 agosto 2020
Aggiornato 20:30
Giustizia | Intercettazioni

Gianni Letta: Al Quirinale per dare solidarietà a Napolitano

«E per smentire ricostruzioni arbitrarie e lontane dalla realtà»

ROMA - «Rispettoso delle istituzioni, e fedele al senso dello Stato con cui ho sempre cercato di svolgere le mie funzioni, mi sono recato oggi al Quirinale per esprimere al presidente Napolitano la mia personale solidarietà». E' quanto si legge in una delle rarissime note di Gianni Letta.
«L'ho fatto doverosamente e volentieri, nello stesso spirito con cui, negli anni in cui ho ricoperto l'incarico di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, ho tenuto - ha aggiunto - il rapporto tra il Governo e il Quirinale».
«Per testimoniare perciò la correttezza di quel rapporto e lo spirito di collaborazione che non è mai venuto meno - ha concluso l'ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio - e per smentire certe ricostruzioni arbitrarie e ingiuste, comunque, assolutamente lontane dalla verità».