7 dicembre 2019
Aggiornato 19:30
Primarie del Pd

Renzi: «Europa sì, ma non così»

L'ex premier lancia un appello alla partecipazione alle primarie di domenica prossima e attacca l'Unione europea: «In questi anni si sono sbagliate le politiche economiche centrate sull'austerity»

10mila quelle registrate, ma c'è molto di più

L'Ue, il paradiso delle lobby e della scarsa trasparenza

Quanto si sa delle organizzazioni che fanno lobbying a Bruxelles e Strasburgo? Molto meno di quanto si dovrebbe. E la volontà di imprimere un cambio di rotta, nonostante i proclami, continua a mancare

La Chiesa non pagherà l'Ici

Il Vaticano non deve pagare l'Ici arretrata all'Italia

Il Tribunale dell'Unione Europea ha dato ragione al Vaticano per quanto riguarda il mancato pagamento dell'Ici sugli immobili ecclesiastici dal 2008 al 2012. Ma non è escluso un ricorso alla Corte di giustizia da parte dei contendenti.

Vantaggi per i colossi dell'economia, svantaggi per i consumatori

TTIP, Dopo il G7 "avanti tutta". Ma danneggerà l'Europa?

Le trattative sono riservate, anzi, segretissime. L'accordo sul libero scambio tra Stati Uniti ed Ue è una manna per le multinazionali, ma rischia di mettere a rischio la salute dei consumatori, la sopravvivenza dell'agricoltura europea, e la trasparenza degli appalti pubblici.

Politiche europee

Rinnovabili, l'UE ha preferito il gas per le pressioni dei lobbisti Shell

Secondo alcuni documenti a disposizione del quotidiano britannico «The Guardian», la compagnia energetica anglo-olandese è riuscita a indebolire l'interesse dell'Europa verso le fonti alternative, per raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra (-40% entro il 2030), stabiliti nelle scorso ottobre.

Politiche europee

I primi passi verso la «ultima chance»

Jean-Claude Juncker, capo del supremo organo del potere esecutivo dell’Ue, ha chiamato il suo team «commissione dell’ultima chance» intendendo il crescente numero delle sfide sociali e politiche che stanno di fronte all’Europa unita.

La risposta dell'Italia a Bruxelles

Padoan: «Siamo pronti a mettere sul tavolo 4,5 mld»

L'Italia ha risposto questa mattina alle richieste di chiarimento della Commissione UE sul Documento programmatico di bilancio 2015, con una lettera del ministro Pier Carlo Padoan al Vice-presidente Jyrki Katainen. Nella lettera - si legge sul sito del tesoro - il Ministro dell'Economia e delle Finanze indica le misure aggiuntive con le quali l'Italia conta di correggere il deficit strutturale.

Non ci sono mostri a Bruxelles

Per Napolitano l'Europa non si misura con le virgole

L'Unione europea non è un mostro che impone regole decise da burocrati. Lo ha sottolineato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, incontrando al Quirinale gli studenti per l'iniziativa "L'Europa siamo noi", in occasione del semestre di presidenza italiano.

Dopo la lettera dell'UE

Sacconi (Ncd): non faremo fatica a soddisfare Bruxelles

«La lettera della Commissione europea al governo italiano contiene richieste più che normali e agevoli da soddisfare», dichiara in una nota Maurizio Sacconi, capogruppo al Senato del Nuovo Centrodestra. «L'Italia sta realizzando uno sforzo eccezionale in termini di riforme, che Bruxelles ha già dato a intendere di apprezzare».

Al via il Governo UE Juncker

Renzi: «Punto tutto sulla nuova Commissione UE»

Il premier, Matteo Renzi, in un intervento alla Camera, si dice fortemente fiducioso nella nuova Commissione europea, guidata dal lussemburghese Jean-Claude Juncker: «Cambieranno le poltrone, ma anche la politica». Renzi invita gli italiani a smettere di vedere nell'Europa la «matrigna cattiva», accettando, invece, di considerarla come «casa nostra».

Il presidente presenta la sua Commissione a Bruxelles

Passaggio di commesse da Barroso a Juncker

Il presidente eletto della nuova Commissione europea, Jean-Claude Juncker ha presentato stamattina la sua squadra e il suo programma, che ha definito "non un mero esercizio di stile, ma un contratto con il Parlamento europeo" davanti alla plenaria dell'Assemblea di Strasburgo.

Vertice in Prefettura coi big europei

Prove di pace a Milano

La colazione di lavoro in Prefettura a Milano con la partecipazione dei presidenti di Russia e Ucraina, Vladimir Putin e Petro Poroshenko è terminata. Presenti, oltre al padrone di casa Matteo Renzi, Angela Merkel, Francois Hollande, David Cameron, Jose Manuel Barroso, Erman Van Rompuy e Federica Mogherini.

La cancelliera boccia la prova di pace del leader russo

Merkel controcorrente: "Da Putin nessuna apertura"

Al termine della colazione di lavoro in Prefettura a Milano, incentrata in modo particolare sui problemi legati alla crisi ucraina, la cancelliera Angela Merkel ha commentato la posizione del leader russo: "Non c'è alcuna apertura da parte di Putin".

Ue sostiene Poroshenko

Barroso: "Daremo i soldi all'Ucraina"

A margine dell'incontro di stamattina tra il leader russo, Vladimir Putin, e quello ucraino, Petro Poroshenko, il presidente uscente della Commissione europea commenta il meeting e afferma che è in corso una discussione su un ulteriore sostegno economico all'Ucraina da parte dell'Ue, gli importi sono ancora da definire, ma è fondamentale risolvere la questione dell'energia.

Importante coinvolgimento di Putin in situazione internazionale

Renzi: «Non possiamo isolare la Russia»

Il premier al termine dell'atteso incontro in Prefettura a Milano tra il leader russo, Vladimir Putin, e il presidente ucraino, Petro Poroshenko, si dice ottimista sull'esito del meeting. Renzi è convinto che si sia fatto un grande passo avanti in termini di trattative di pace. Ora è necessario dare speranza all'Ucraina, ma pensare anche ad integrare la Russia nella situazione internazionale.

Il primo ministro britannico ammonisce Putin

Cameron: "Se Russia non torna indietro, vanno avanti le sanzioni"

Al termine della colazione di lavoro di stamattina a Milano tra i big europei, il primo ministro britannico, David Cameron, ha espresso un giudizio positivo riguardo gli sviluppi delle trattative per la soluzione della crisi ucraina, ma avverte: "Se Putin non rispetta il protocollo di Minsk, le sanzioni continueranno".

Il presidente della Commissione europea all'Asem

Barroso: "L'Asia non si illuda, la Ue ancora più forte"

Al via, oggi, il vertice euro-asiatico Asem a Milano. Il presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso, nel corso del suo intervento all'Asia Europe Business si è rivolto ai capi di stato e governo asiatici ricordando loro che l'Europa dalla crisi sta uscendo più forte di prima: "Non sottovalutateci".

Allarme disoccupazione

Fmi: La Ue premi chi fa le riforme

Il FMI avverte che 200 milioni di persone sono senza lavoro a livello globale. Il futuro dell'UE è nebuloso, e Christine Lagarde raccomanda ai paesi di non dimenticare i giovani disoccupati.

Jobs Act

Poletti: ci sarà solo l'indennizzo

Per i licenziamenti economici non ci sarà più la possibilità del reintegro nel posto di lavoro, ma solo un indennizzo economico che dovrà essere «certo e crescente con l'anzianità«. Ad affermarlo il ministro del Welfare, Giuliano Poletti, nel discorso consegnato agli atti del senato sul Jobs act.

Scozia: vince il No

Barroso: «E' una buona notizia per tutti noi»

Il presidente uscente della Commissione europea, José Manuel Barroso, ha accolto il «no» all'indipendenza della Scozia come una decisione «buona per l'Europa». Ha affermato: «Accolgo con gioia la decisione del popolo scozzese di mantenere l'unità del Regno Unito. Il risultato è positivo per l'Europa unita, aperta e più forte che sostiene la Commissione europea».

Referendum Scozia

I problemi con l'Europa se vince l'indipendentismo scozzese

In passato, la Commissione (e in particolare il suo presidente uscente, José Manuel Barroso) ha detto chiaramente che uno Stato secessionista staccatosi da un paese membro non potrebbe continuare a far parte dell'Ue come se niente fosse, e dovrebbe richiedere l'adesione e sottoporsi ai negoziati per ottenerla, come qualunque altro candidato.

La crisi ucraina

Un'altra giornata di sangue nel sudest dell'Ucraina

Gli scontri tra le truppe di Kiev e i separatisti filorussi continuano ad alta intensità, mentre la diplomazia internazionale cerca una via d'uscita dalla guerra che sembra arrivata in una fase cruciale. Tra ieri e oggi a Donetsk sono morti 34 civili e 29 sono rimasti feriti nella battaglia che ormai da giorni infuria per il controllo del capoluogo del Donbass.

La crisi ucraina

Mosca: missione umanitaria in Ucraina

Secondo il Ministro degli Esteri Sergey Lavrov, è stata discussa nel dettaglio con il governo ucraino e la Croce Rossa Internazionale il varo di una missione umanitaria e quindi ci sono le basi affinché «questa missione abbia presto luogo». Sperando che i partner occidentali «non si mettano di traverso».

La crisi ucraina

Barroso a Putin: «Nessuna azione, neppure umanitaria»

Ma la Russia replica di avere raggiunto un accordo con Kiev e di essere pronta a inviare, con la regia della Croce Rossa, un «convoglio umanitario» nella regione sconvolta da quattro mesi di scontri tra esercito ucraino e insorti filorussi.

La crisi Ucraina

Kiev tra l'incudine e il martello

Nel braccio di ferro tra Occidente e Russia chi rischia di avere la peggio sul breve periodo è però la stessa Ucraina, che corre il pericolo di rimanere schiacciata nell'irrigidimento delle posizioni e dall'eventuale reazione annunciata da Vladimir Putin.

La crisi del gas

L'Ucraina cerca il gas dalla Slovacchia

La compagnia del gas ucraina Naftogaz Ukrainy ha chiesto alla Commissione europea un apporto consistente di gas proveniente dall'invesrione del flusso delle forniture dalla Slovacchia, dopo che Mosca ha deciso d'interrompere le consegne a Kiev.

Politiche europee

I leader dell'UE cercano il capo d’Europa

Nella residenza estiva del primo ministro svedese Frederik Reinfeldt i leader dei partiti europei di centro destra hanno completato una riunione di due giorni.

Conti pubblici

L'UE mette sotto sorveglianza 15 Paesi fra cui l'Italia, ma anche la Germania

La Commissione europea ha deciso di avviare una indagine approfondita sugli squilibri macroeconomici di alcuni Stati membri. Su Roma pesano la perdita di quote globali sulle esportazioni il peggioramento della competitività di fondo e un livello elevato del debito pubblico

Fame nel mondo

Assegnati all’UE, al Guardian, e a un’ONG indiana gli Awards della FAO

L'Unione Europea è stata premiata per l'iniziativa che ha promosso in risposta alla crisi dei prezzi alimentari del periodo 2008-2011, al Guardian, per aver fatto meglio comprendere all'opinione pubblica mondiale i problemi dello sviluppo, all'ONG SEWA per il suo lavoro a sostegno delle donne indiane povere

L'emergenza cipriota

Crisi Cipro, Barroso vede Putin e Medvedev. L'Europarlamento accusa l'Eurogruppo di irresponsabilità

Un appuntamento fissato da tempo per passare in rassegna i principali dossier bilaterali ma che ora sarà inevitabilmente dominato dall'emergenza Cipro. Barroso è arrivato già ieri sera nella capitale russa, dove ieri il ministro cipriota delle Finanze, Michalis Sarris, ha tentato di trovare un accordo sulla ristrutturazione del credito da 2,5 miliardi accordato dalla Russia nel 2011

Commercio estero

Barroso: Via libera al negoziato «free trade» UE-USA

L'annuncio è stato dato contemporaneamente anche a Washington dal presidente americano Barack Obama, e segue un incontro fra lo stesso Obama, Barroso e il presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, conclusosi con il via libera al negoziato su entrambe le rive dell'Atlantico

La riforma del mercato del lavoro

Ddl Lavoro, Barroso: Italia determinata

Il Presidente della Commissione Europea: L'ok del Parlamento a Monti è un atto importante, è un passo cruciale. Il Premier soddisfatto: Ci presentiamo nel modo migliore a summit UE

La crisi greca

Bruxelles: L'Euro è il futuro di Atene, ma sta a greci decidere

La portavoce della Commissione europea, Pia Ahrenkilde-Hansen, si è prodotta in un difficile esercizio di equilibrio rispondendo ai cronisti sulla posizione formale dell'UE, contraria all'ipotesi di un'uscita di Atene dall'euro, e su quella, apparentemente diversa, espressa la settimana scorsa in Italia dal presidente dell'Esecutivo comunitario, José Manuel Barroso

La crescita economica

UE, fervore sul rilancio, conferenza Barroso-Rehn

Si tratterà solo del primo di una intensa serie di appuntamenti in questi due giorni che oggi vedrà Rehn giungere a Roma per partecipare con il presidente del Consiglio Mario Monti a un incontro su «riforme e crescita: l'agenda italiana per l'Europa»

Incontro con gli studenti dell'Università Cattolica

Barroso: La Democrazia ha bisogno di più velocità

Il Presidente della Commissione Europea: Reazione disperatamente lenta alla crisi, discutere di procedura accelerata. L'Italia ha preso decisioni economiche coraggiose. Gli Eurobond sono irrinunciabili

La crisi del debito sovrano

Lo spread sale a 430 punti, ok asta. Pesano le tensioni dell'eurozona

Il Tesoro ha collocato oggi complessivamente 7,5 miliardi di euro di titoli, con richieste che hanno raggiunto i 10,5 miliardi. In particolare il Btp a 10 anni è stato collocato a un rendimento che resta sopra la soglia del 6% (6,08%). Moody's: Nel 2012 Pil Italia a -1%, disoccupati su a 8,8%

Politiche europee

Lunedì vertice UE a 27, no alla riunione dei leader dell'Eurozona

Lo hanno affermato stasera fonti della presidenza del Consiglio europeo. Non sarà messo in discussione il caso greco, con il difficilissimo negoziato ancora in corso sulla partecipazione «volontaria» dei creditori privati alla ristrutturazione parziale del debito di Atene

Mobilità sostenibile | La vettura del futuro

Ecco Hiriko, la vettura elettrica biposto e pieghevole

Presentata oggi da un'azienda dei Paesi baschi al presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, a Bruxelles. Il suo volante, un concentrato di elettronica, assomiglia a quello delle auto di Formula 1, il motore è tra le ruote, tutte e quattro mobili, che permettono una rotazione di 360 gradi

Trichet: La crisi non è finita, governi UE rispettino gli impegni

Barroso e Van Rompuy chiedono sforzi ai membri del G20

«Resta necessario che l'insieme dei partner del G20 agisca in modo congiunto in uno spirito di responsabilità comune e un obiettivo comune». NY Times: «Super Mario» riuscirà a salvare l'Europa?

La Commissione propone requisiti patrimoniali momentaneamente «molto più alti»

Banche: Barroso, prima ricapitalizzare, poi dividendi e bonus

Il Presidente dell'Esecutivo: «Spezzare il circolo vizioso alimentato dai dubbi sulla sostenibilità del debito sovrano, sulla stabilità del sistema bancario e sulle prospettive di crescita dell'UE»

La proposta sarà varata ufficialmente donami

L'UE tasserà le transazioni finanziarie

Accordo raggiunto in Commissione, Barroso l'annuncerà a Strasburgo. Infondato il timore di fenomeni di delocalizzazione