20 agosto 2019
Aggiornato 12:30
Legge elettorale

Fico (M5s): «Nessuna alleanza né prima né dopo il voto»

Il capogruppo del Movimento 5 stelle alla Camera: «Una delle nostre proposte - ha ricordato - è un correttivo maggioritario al sistema tedesco". Quanto alla data delle elezioni ha spiegato: "Noi siamo sempre pronti ad andare a votare ma questa è una prerogativa del capo dello Stato»

Movimento 5 stelle

Legge elettorale, Di Maio: «Incontriamo il Pd per impedire inciuci fra Renzi e Berlusconi»

Il vicepresidente della Camera, ha spiegato ai giornalisti perché il Movimento 5 stelle ha deciso di partecipare alla stesura della nuova norma: «Noi ci siamo per fermare i partiti morenti di questo Paese che si mettono insieme per non morire. Partecipiamo per fermare l’ennesimo Governo che, dopo le prossime elezioni politiche, possa essere composto ancora dai soliti partiti»

Movimento 5 stelle

Di Maio (M5S): «Al voto il 14 settembre, un giorno prima che scattino i vitalizi»

«Qualche settimana fa in una intervista dissi che doveva fare una legge elettorale tutti insieme. Ma quando noi facciamo aperture veniamo snobbati. Comunque ci sono ancora tutte le possibilità per fare una legge elettorale tutti insieme», ha detto il vicepresidente della Camera

Movimento 5 stelle

Di Maio prende in giro Boschi: «Grazie a me un po' di telecamere», e poi detta le condizioni del M5s sulla nuova legge elettorale

Il vicepresidente dall Camera è stato ospite con la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, Maurizio Lupi e Giovanni Pitruzzella alla presentazione dell'ultimo libro di Vito Cozzoli Sviluppo e innovazione, dove ha esordito con una battuta, mentre ha tagliato corto sulle riforme: «Massima disponibilità del M5s»

Governo Gentiloni

Legge elettorale, Boschi: «Nessun inciucio, ma Pd da solo non ha i numeri»

La sottosegretaria alla presidenza del Consiglio ha spiegato le difficoltà dell'attuale maggioranza a trovare una quadra al suo interno per omogeneizzare l'Italicum con il Porcellum, e i tentativi dei Dem di raggiungere un accordo con i partiti di opposizione

Cantiere centrodestra

Berlusconi: impossibile un nuovo patto del Nazareno, primarie superate

«Dobbiamo mettere in condizione gli elettori di votare per scegliere da chi essere governati, senza condannare il Paese all'ingovernabilità per effetto di una legge elettorale contraddittoria", ma con il Pd di Renzi non ci sono le premesse», ha spiegato il Cavaliere a Panorama

Forza Italia

Legge elettorale, Brunetta: «Franceschini simpatico, ma sbaglia metodo»

Così replica il capogruppo Fi alla Camera al ministro dei Beni culturali che ha aperto al dialogo «La nostra propsta prevede un sistema a base proporzionale con premio di maggioranza alla coalizione, con i collegi sul modello provinciale e uno sbarramento omogeneo tra Camera e Senato tra il 3 e il 5%»

Governo Gentiloni

Legge elettorale: Di Maio apre a Renzi

Il vicepresidente della Camera: «In questo momento vogliamo scrivere le regole del gioco insieme al partito di maggioranza». Richetti (Pd): «Possibile costruire in tempi rapidi un terreno di intesa»

Movimento 5 stelle

Grillo: «Stiamo selezionando candidati e lavorando su programma»

Il leader M5s in un'intervista ad Agorà (Raitre): «Ci sono specialisti, che non sono del movimento, che parlano di un tema e poi si votano i punti. Un caso unico nel mondo». Alessandro Di Battista sulla legge elettorale: «Faranno un proporzionale puro per sancire l'inciucio con Berlusconi»

Governo Gentiloni

Grasso: legge elettorale per decreto è «ultima spiaggia»

«Sono scettico - ha spiegato il presidente del Senato, a margine di 'The State of the Union' - perché deve essere il Parlamento a stabilire la legge e a trovare un punto di equilibrio tra rappresentanza e stabilità di Governo»

Legge elettorale

Legge elettorale: la Camera latita ancora

Il testo base della discussione non sarà presentato oggi. Berlusconi: «L'Italia non è bipolare», Brunetta: «Ci aspettiamo elementi di chiarezza dal Pd», Renzi: «Palude imbarazzante», Di Maio: «Pronti a discuterne»

Referendum costituzionale

Lo scontro Renzi-Meloni da Vespa

La fondatrice di Fratelli d'Italia e il premier si sono confrontati con toni accesi, sul quesito referendario del prossimo 4 dicembre, ospiti di Porta a porta su Rai1

Ricorso respinto

Referendum in salvo, perché il ricorso di Onida è stato respinto

Il Tribunale di Milano ha di fatto salvato il referendum costituzionale e gli italiani dovranno recarsi alle urne il 4 dicembre prossimo. Ecco perchè il ricorso di Onida è stato bocciato dal giudice civile Loreta Dorigo

Lega nord su legge elettorale

Calderoli: Italicum è peggio del porcellum, ora tocca a Mattarella

Roberto Calderoli, vice presidente del Senato, al voto della Camera sulla legge elettorale, commenta: «E' proprio vero che al peggio non c'è mai fine, infatti dopo il Porcellum è arrivato il Porcellissimum: l'unico in Italia titolato a dare patente di porcata è il sottoscritto e vi dico che questa è una Superporcata, peggio del Porcellum».

Pd su legge elettorale

Guerini: «Restituiamo alla politica la considerazione che merita»

Il vice-segretario Pd Lorenzo Guerini, pronunciando alla Camera la dichiarazione di voto a nome del partito sulla riforma elettorale, ha affermato che con l'approvazione dell'Italicum si può «restituire alla politica la considerazione che merita» e chi oggi evoca «il fascismo» dovrebbe ricordarsi di avere votato il 'Porcellum'.

FdI sulla legge elettorale

Rampelli: no all'Italicum, non partecipiamo al suicidio del Parlamento

Fratelli d'Italia conferma il suo no alla nuova legge elettorale e «non partecipa al suicidio del Parlamento». Lo ha messo agli atti della Camera il capogruppo Fdi alla Camera Fabio Rampelli, denunciando anche le istituzioni. «L'Italicum - ha detto ancora Rampelli - è un Porcellum geneticamente modificato. Sulla cui approvazione Renzi dice che è in gioco la dignità Pd».

Legge elettorale

Pi-Cd: sì all'Italicum, ma ora si migliori la riforma del Senato

Il deputato Mario Marazziti, assicurando il terzo sì alla fiducia sull'Italicum alla Camera a nome del gruppo 'Per l'Italia-Centro Democratico, ha affermato che «Con l'approvazione dell'Italicum chiudiamo una stagione buia e di chiara incostituzionalità, quella del Porcellum».

Pd su legge elettorale

Campana: voto sì a fiducia, sbagliato bloccare le riforme

Micaela Campana, membro di minoranza della Segreteria del Pd, interpellata in Transatlantico, ha affermato: «Voterò la fiducia. Dopo anni di rinvii e tanto più dopo la sentenza della Corte costituzionale che ha bocciato il Porcellum, abbiamo sempre ribadito la necessità di arrivare ad una nuova legge elettorale».

Il costituzionalista Pd difende l'Italicum

Ceccanti: Brunetta e Cuperlo volevano il premio alla lista

Uno dei punti più contestati della legge elettorale voluta da Matteo Renzi è quello che attribuisce il premio di maggioranza alla lista e non alla coalizione, come avveniva invece con il 'Porcellum', ma molti di coloro che criticano questo punto della riforma non troppo tempo fa erano a favore, al punto da firmare un referendum che proponeva proprio questa modifica.

Riforme | Legge elettorale

Renzi: «L'Italicum è costituzionale»

Il Presidente del Consiglio: «Mai vista una legge così semplice e così chiaramente rispettosa dei principi anche della sentenza dell'anti-Porcellum come quella che noi abbiamo fatto»

Riforme | Legge elettorale

«Renzi vuole trasformare l'Italicum in una legge da DDR»

Dura nota politica redatta dallo staff del gruppo Forza Italia della Camera dei Deputati: «Il Premier sta cercando il colpo di mano peronista, mandando a ramengo il Nazareno, con una maggioranza incostituzionale, esito di un premio da Porcellum assolutamente abnorme e conseguito sulla base di uno striminzito e oltretutto frodato successo da 0,37 per cento».

Legge elettorale

La Russa: «L'Italicum è peggio del porcellum»

«Da 30 eletti 'nominati' dal partito si passa a ben 150: la differenza balza agli occhi. Fratelli d'italia dice no ad un innalzamento a dismisura del numero delle circoscrizioni, visto che già 30 eletti scelti direttamente dal partito non è una quota piccola». Cicchitto: «Cambiare l'Italicum al Senato».

Riforme

Grillo, la legge elettorale e il Parlamento abusivo

Il leader del MoVimento 5 Stelle: «In Parlamento siedono 150 abusivi eletti grazie al premio di maggioranza del Porcellum. La loro elezione non è neppure stata convalidata. E questa gente, responsabile e fruitrice del Porcellum, dovrebbe occuparsi di legge elettorale e magari di riforma della Costituzione? Al massimo può andare a casa»

PORCELLUM

Il presidente della Consulta ribadisce: «Il Parlamento può sempre approvare nuove leggi elettorali»

RP | RP | Gasparri (Fi): «Silvestri, può smentire il fatto che la Consulta abbia votato al suo interno per l'ipotesi di ripristino del mattarellum?». Zanda (Pd): «Sono contrario ad approvare leggi elettorali con il 51 per cento». Finocchiaro (Pd): «Spostare la discussione alla Camera potrebbe risolversi in una rottura traumatica del vincolo di maggioranza»

GOVERNO LETTA

Alfano: «La vita dell'esecutivo non dipende dalla sentenza della Corte costituzionale»

RP | RP | Epifani (Pd): «Lavoreremo perché il porcellum sia superato cercando in Parlamento la maggioranza per avere due effetti: un'equa rappresentanza e una chiara governabilità». Gasparri (Fi): «Vediamo se c'è un'intesa subito quando si vota la fiducia al governo, senza aspettare la sentenza». Schifani (Ncd): «Occorrerà leggere le motivazioni della Consulta e sulla base di queste si dovrà ragio

Corte costiutuzionale

Il porcellum è incostituzionale

RP | RP | RP | Secondo i supremi giudici l'attuale legge elettorale non rispetta la Carta, sia per il premio di maggioranza che per la mancanza delle preferenze. La Consulta: «Resta fermo che il Parlamento può sempre approvare nuove norme, secondo le proprie scelte politiche»

PORCELLUM

Il Senato si arena nuovamente sul ritorno al mattarellum

RP | RP | RP | E' saltato per la seconda volta in sette giorni, il voto della commissione Affari Costituizionali sull'ordine del giorno del leghista Roberto Calderoli per il ritorno alla precedente legge elettorale. Protestano Sel e Sc

Legge elettorale

Se la Consulta boccia il porcellum i deputati di sinistra «abusivi» sarebbero 148

Brunetta (Fi): «Il 3 dicembre è fissata l'udienza della Corte costituzionale per valutare la legittimità della legge elettorale. Nel caso venga bocciata il centrodestra avrebbe 2 onorevoli in meno del centrosinistra, situandosi a 190 e guadagnandone dunque 66 rispetto agli attuali 124»

PARTITO DEMOCRATICO

Giacehtti al 50esimo giorno di sciopero della fame contro il porcellum

RP | RP | L'esponente del Pd ha perso 11 chilogrammi e sopravvive grazie a 3 cappuccini al giorno. Ha deciso che continuerà la sua protesta non violenta fino a quando il Parlamento non modificherà l'attuale legge elettorale

Partito Democratico

«Sul porcellum bisogna parlare chiaro, soprattutto fra di noi»

Cuperlo: «La riforma della legge elettorale è un tema troppo serio per essere affrontato con l'opportunismo. E' una necessità politica e istituzionale. Renzi lo vuole fare o no?. E' possibile trovare una convergenza sul mattarellum?»

MOVIMENTO 5 STELLE

Grillo e Letta litigano sulle «Balle d'acciaio» del premier

RP | RP | RP | Il leader del M5s: «Letta sul Porcellum, 13 maggio 2013: 'Entro 100 giorni cambieremo la legge elettorale'. Sul finanziamento pubblico ai partiti, 31 maggio 2013: 'L'abbiamo abrogato'». Il presidente del Consiglio: «Ma non hai altro da fare? Segnalo che tutto lo 'steelgate' è semplicemente per traduzione idiomatica»

Riforma legge elettorale

Giachetti: «Io voglio vivere e far morire il porcellum»

Il Democratico in sciopero della fame per la modifica della norma sulla consultazioni, ha ricevuto l'appoggio di Renzi: «Ho cercato di bloccarlo perché sono preoccupato per la sua salute, se lui aspetta che la cambino per iniziare a mangiare, si fa come l'altra volta»

Riforma della legge elettorale

Continua lo scontro nel Pd su Giachetti: i renziani con lui, i lettiani contro

Finocchiaro: «Polemiche che forse servono a fare solo un po' di propaganda», Rossi: «Non abbiamo votato la sua mozione perché avrebbe significato la caduta del governo», i deputati vicini a Renzi: «Governare con Berlusconi e Alfano è più importante che archiviare il porcellum? Ora provino anche a spiegarlo ai nostri elettori»

Legge elettorale

Giachetti ci riprova, nuovo sciopero della fame contro il Porcellum

Il deputato del Pd lo scorso anno aveva assunto una iniziativa simile per protestare contro l'inerzia della politica rispetto a questo tema, oggi dice: «Siamo impantanati. Io le ho tentate tutte sul piano parlamentare, non rimane che fare un gesto non violento per ricordare al governo di passare dalle parole ai fatti»

Riforma della legge elettorale

SEL con Giachetti, ma nel PD è già polemica

Il deputato Democratico ha iniziato il suo secondo sciopero della fame, venendo contestato da alcuni compagni di partito, Nichi Vendola invece ha twittato: «Noi ci siamo, No porcellum»

Centrosinistra

Vendola, troviamo una maggioranza sulla legge elettorale poi al voto

Il leader di Sel: «Bisogna chiudere con questa terribile deriva del porcellum un vettore che può portare l'Italia a deragliare verso un precipizio. C'è un'assoluta emergenza democratica che riguarda quella materia fetida»

La riforma della legge elettorale

Grillo: «Letta su mattarellum menzogne diffamatorie», la replica: «Mente lui, vuole porcellum»

Il leader del M5s contro il premier favorevole alla precedente legge elettorale, ma che ha detto che non si è potuto tornare a quella norma per l'opposizione dei grillini. I penatstellati pubblicano gli atti, il capo del governo fu il primo a votare contro. Poi la replica: «Bugie da parte del comico, è lui che chiede costantemente di tornare alle urne»