Legge elettorale

Rosatellum, il senatore Puglia al Diario: «Stiamo facendo la storia. Svegliatevi italiani, è una truffa»

Mentre la Camera votava l'approvazione della nuova legge elettorale, il senatore pentastellato Sergio Puglia è intervenuto ai nostri microfoni

ROMA – La Camera ha approvato il Rosatellum con 375 voti favorevoli. E la nuova legge elettorale ora passa al Senato. Ma ieri piazza Montecitorio era gremita di manifestanti del Movimento 5 stelle, che hanno promesso di continuare a dare battaglia dentro e fuori il Parlamento. Per i grillini il Rosatellum è «uno schifo», un «golpe», un «attentato alla democrazia». Ai microfoni del Diariodelweb è intervenuto il senatore pentastellato Sergio Puglia, che non ha dubbi: «Qui noi stiamo facendo la storia». In tanti, tantissimi hanno protestato contro il Rosatellum. Anche se i media non ne hanno parlato abbastanza.

Il senatore Puglia: Stiamo facendo la storia
Il senatore Puglia ci spiega perché la battaglia contro la nuova elettorale è così importante: «Se ci pensiamo bene dalla legge elettorale dipende la democrazia di un paese perché è quella che permette al cittadino di esprimere liberamente il proprio voto e quindi permette al popolo di scegliere i suoi rappresentanti politici». Ma il Rosatellum «confonderà i cittadini» perché chi voterà centrodestra vedrà il suo voto spalmato a favore del centrosinistra e viceversa. Secondo Puglia i parlamentari che siederanno in Parlamento non si sentiranno più neanche in dovere di rendere conto a chi li ha votati.

L'appello del M5S ai cittadini italiani: Per favore svegliatevi
Il senatore grillino ci invita a «lasciar perdere il burocratese» e a guardare invece «alla sostanza della legge elettorale»: una legge elettorale che de facto favorisce i soliti noti e taglia le gambe al Movimento 5 stelle. Puglia sottolinea, inoltre, che il Rosatellum è anche una legge incostituzionale, ma verrà dichiarata tale solo quando il nuovo Governo si sarà già insediato a Palazzo Chigi e allora sarà troppo tardi. «Questi politici sono dei truffaldini – prosegue il senatore grillino nel bel mezzo della manifestazione che si è svolta a piazza Montecitorio – e tra loro hanno stipulato un patto» per tenersi strette le poltrone. «Un patto che dovrebbe essere ben chiaro ed evidente agli occhi di qualsiasi cittadino dotato di un minimo di senso critico», aggiunge. E Sergio Puglia conclude lanciando un appello ai cittadini italiani: «Per favore svegliatevi» .