17 ottobre 2019
Aggiornato 22:30

Fico (M5s): «Nessuna alleanza né prima né dopo il voto»

Il capogruppo del Movimento 5 stelle alla Camera: «Una delle nostre proposte - ha ricordato - è un correttivo maggioritario al sistema tedesco". Quanto alla data delle elezioni ha spiegato: "Noi siamo sempre pronti ad andare a votare ma questa è una prerogativa del capo dello Stato»

ROMA - «Non facciamo alleanze né prima né dopo il voto». Lo ha detto Roberto Fico, capogruppo M5s alla Camera, interpellato dopo l'incontro con il Pd sulla legge elettorale. «Una delle nostre proposte - ha ricordato - è un correttivo maggioritario al sistema tedesco». Quanto all'abbassamento al 4% dello sbarramento, Fico ha ricordato che «la soglia contenuta nella proposta M5s votata dagli iscritti è al 5%» e che quindi «non valutiamo altre proposte non votate dagli iscritti». L'incontro con il Pd, ha concluso, «è stato cordiale, è andato come doveva andare, noi abbiamo presentato la nostra proposta di sistema tedesco votata dagli iscritti, loro hanno ascoltato e preso atto». Quanto alla data delle elezioni, il presidente dei deputati M5s ha spiegato: «Noi siamo sempre pronti ad andare a votare ma la data delle elezioni è prerogativa del capo dello Stato. Non intendiamo arrogarci nessun diritto. La data delle elezioni politiche - ha precisato - non è stata materia di discussione durante l'incontro col Pd. La data del voto è affidata a Mattarella. Non ci possiamo sostituire a lui».