23 settembre 2018
Aggiornato 06:00

L'arduo gioco diplomatico turco per ampliare cerchio alleanze

Dopo i passi di riconciliazione avviati con Israele e Russia è ora il turno della Siria. Ma le affermazioni contradditorie del primo ministro turco Binali Yildirim non sembrano ancora indicare una rotta così chiara. Il nodo ricade sempre nella figura del presidente siriano Bashar al-Assad, demonizzato per anni dal presidente Recep Tayyip Erdogan.

Migranti, tra Ue e Turchia si prepara già il divorzio?

L'accordo tra Ue e Turchia sui migranti è stato firmato solo da un paio di settimane, ma già rischia di saltare. A dimostrarlo, le minacce del premier turco Davutoglu di non rispettare l'accordo qualora l'Europa non faccia altrettanto. Soprattutto in tema di liberalizzazione dei visti

Ecco com'è andato l'incontro tra Erdogan e Obama

Una visita carica di tensioni quella del presidente turco Recep Tayyip Erdogan a Washington, sotto diversi aspetti, dalla crisi siriana alla questione curda, dalla difesa dei diritti fino alle critiche ad Ankara per la stretta sulla libertà di informazione

Ue-Turchia, oggi nuovo vertice. Verso l'accordo sui migranti?

Si svolge oggi a Bruxelles, a partire dalle 16, e con la conclusione prevista per venerdì mattina, il vertice ordinario di marzo dei capi di Stato e di governo dell'Ue (Consiglio europeo) dedicato anche questa volta, come per gli ultimi summit straordinari, soprattutto alla crisi migratoria

L'Europa cederà ai ricatti di quest'uomo?

La Turchia non ci sta: 3 miliardi non sono abbastanza per fare quello che l'Europa le chiede. Così, Erdogan ha alzato la posta: altri 3 miliardi (almeno), e un processo accelerato per l'adesione del Paese all'Ue. Siamo davvero disposti a farci ricattare da uno Stato liberticida pur di «liberarci» dei profughi?

Vertice Ue-Turchia: la rotta dei Balcani è chiusa

A Bruxelles dovrebbe essere tradotta in accordo la stretta di mano fra Angela Merkel e Recep Tayyip Erdogan dell’8 febbraio scorso ad Ankara: i due si erano incontrati per discutere come affrontare il flusso di migranti dal Medio Oriente, soprattutto dalla Siria, la crisi umanitaria più grave in Europa dalla seconda guerra mondiale.

La terza guerra mondiale è in Siria

In vista del possibile cessate il fuoco negoziato dalle potenze mondiali a Monaco di Baviera, che dovrebbe entrare in vigore a fine settimana, ad Aleppo continuano, intese, le operazioni militari

Turchia, verso il governo di coalizione

Il primo ministro turco, Ahmet Davutoglu, incontrerà il principale leader dell'opposizione per colloqui decisivi che determineranno con ogni probabilità se il Paese riuscirà a formare un governo di coalizione o andrà a elezioni anticipate

Turchia nel caos, i tre lati del terrore

La Turchia si trova di nuovo scaraventata in un vortice di violenza. Nelle ultime ventiquattro ore Istanbul e la provincia sudorientale di Sirnak sono stati colpiti da una serie di attacchi che hanno causato almeno nove morti (tra i quali sei agenti di polizia) e dodici feriti

La Turchia commemora la Battaglia di Gallipoli

La Turchia da domani ospita vari leader mondiali per la commemorazione del centesimo anniversario dell'inizio della Battaglia di Gallipoli, nove mesi di carneficina che non portarono ad alcuni risultato sul terreno, ma che contribuirono a forgiare le identità nazionali di vari Stati.