18 novembre 2019
Aggiornato 22:30
La questione siriana continua a complicare la situazione

L'arduo gioco diplomatico turco per ampliare cerchio alleanze

Dopo i passi di riconciliazione avviati con Israele e Russia è ora il turno della Siria. Ma le affermazioni contradditorie del primo ministro turco Binali Yildirim non sembrano ancora indicare una rotta così chiara. Il nodo ricade sempre nella figura del presidente siriano Bashar al-Assad, demonizzato per anni dal presidente Recep Tayyip Erdogan.

Per contrasti con Erdogan

Turchia, il premier Davutoglu annuncia le sue dimissioni

E alla fine si è dimesso. Ahmet Davutoglu, premier turco, tra i principali artefici dell'accordo con l'Ue sui migranti e 'creatura politica' di Erdogan, si è dimesso. A causa delle tensioni con il presidente. Ecco i motivi dello scontro

Presto Ue verificherà rispetto parametri

Turchia, sempre più vicino il via libera europeo sull'abolizione dei visti Ue

Dovrebbe ormai essere certo il via libera condizionato della Commissione europea all'esenzione dei visti per i cittadini turchi in Europa, come prevede il controverso patto sui migranti. Eppure, la Turchia non sembra rispondere ancora a tutti i criteri prefissati

Insieme a Francia, Belgio, Danimarca, Svezia

Migranti, l'asse Vienna-Berlino per prorogare i controlli alle frontiere

Stop a Schengen, almeno per altri sei mesi. E' questa la richiesta che giunge da Austria e Germania, che confermano l'asse sulla questione dei controlli delle frontiere e orchestrano una 'iniziativa a Sei Paesi' per prorogare i controlli alle frontiere

Le parole di Stylianides e di Timmermans

Migranti, l'Ue difende l'accordo con la Turchia: «Era l'unica soluzione»

L'accordo Ue-Turchia sui migranti continua a far parlare di sè. A difenderlo, nonostante i suoi elementi controversi, il commissario Ue per gli Aiuti umanitari Christos Stylianides e il vicepresidente della Commissione Frans Timmermans

Il premier turco minaccia di non rispettare l'accordo

Migranti, tra Ue e Turchia si prepara già il divorzio?

L'accordo tra Ue e Turchia sui migranti è stato firmato solo da un paio di settimane, ma già rischia di saltare. A dimostrarlo, le minacce del premier turco Davutoglu di non rispettare l'accordo qualora l'Europa non faccia altrettanto. Soprattutto in tema di liberalizzazione dei visti

Guardie del corpo picchiano e giornalisti e manifestanti pro-curdi

Ecco com'è andato l'incontro tra Erdogan e Obama

Una visita carica di tensioni quella del presidente turco Recep Tayyip Erdogan a Washington, sotto diversi aspetti, dalla crisi siriana alla questione curda, dalla difesa dei diritti fino alle critiche ad Ankara per la stretta sulla libertà di informazione

E se la prendono con il social media: l'ha tolto dai trend globali

#WeLoveErdogan: su Twitter i sostenitori del leader turco si scatenano

I sostenitori del presidente turco Recep Tayyip Erdogan hanno creato un hashtag Twitter a sostegno del loro leader, #WeLoveErdogan, che in poche ore è arrivato in cima al classifica del trend mondiali del social media

A una settimana dall'accordo

Ecco come il «patto con il diavolo» tra Ue e Turchia sta già miseramente fallendo

A una settimana dalla siglatura dell'intesa sui migranti tra Europa e Turchia, i primi risultati non sono confortanti. Gli sbarchi proseguono, in Grecia manca il personale necessario per gestire rimpatri e identificazioni. E intanto, Bruxelles ha ceduto al ricatto peggiore

Renzi: 'Investimenti nei Paesi d'origine'

Vertice Ue-Turchia, il giorno della verità?

Giornata decisiva al Consiglio europeo a Bruxelles per chiudere l'accordo sui migranti con la Turchia

Tanti i nodi da risolvere, poche le speranze che funzioni

Ecco perché l'accordo con la Turchia è l'ennesimo vicolo cieco per l'Europa

Nel giorno dell'ennesimo vertice con la Turchia, l'Europa si dimostra debole e divisa come non mai. E si appresta a siglare un accordo che difficilmente porterà i frutti sperati, e che in più la renderà ricattabile agli occhi di Erdogan.

Patto rispetti leggi Ue e internazionali e deve risolvere crisi

Ue-Turchia, oggi nuovo vertice. Verso l'accordo sui migranti?

Si svolge oggi a Bruxelles, a partire dalle 16, e con la conclusione prevista per venerdì mattina, il vertice ordinario di marzo dei capi di Stato e di governo dell'Ue (Consiglio europeo) dedicato anche questa volta, come per gli ultimi summit straordinari, soprattutto alla crisi migratoria

All'indomani dal discusso vertice con la Turchia

L'Europa cederà ai ricatti di quest'uomo?

La Turchia non ci sta: 3 miliardi non sono abbastanza per fare quello che l'Europa le chiede. Così, Erdogan ha alzato la posta: altri 3 miliardi (almeno), e un processo accelerato per l'adesione del Paese all'Ue. Siamo davvero disposti a farci ricattare da uno Stato liberticida pur di «liberarci» dei profughi?

Il governo turco alza la posta

Migranti, vertice Ue-Turchia: Ankara vuole altri 3 miliardi

Mentre il presidente turco Erdogan da Ankara si è lamentato di non aver ricevuto ancora i soldi europei, il primo ministro Ahmet Davutoglu da Bruxelles ha fatto sapere di aver presentato una nuova proposta all'Europa sui migranti.

Ankara: valico con Siria aperto solo per i profughi

Vertice Ue-Turchia: la rotta dei Balcani è chiusa

A Bruxelles dovrebbe essere tradotta in accordo la stretta di mano fra Angela Merkel e Recep Tayyip Erdogan dell’8 febbraio scorso ad Ankara: i due si erano incontrati per discutere come affrontare il flusso di migranti dal Medio Oriente, soprattutto dalla Siria, la crisi umanitaria più grave in Europa dalla seconda guerra mondiale.

Dopo l'ennesima strage di Ankara

Turchia, tutto quello che c'è da sapere sull'ultimo attentato

La Turchia è stata scossa l'altroieri da un nuovo sanguinoso attentato, il quinto kamikaze dallo scorso giugno. Ancora una volta si tratta di una ripercussione a livello nazionale della guerra in atto in Siria e della questione curda

Meglio su immigrazione, male su Brexit

Vertice Ue, la notizia (quasi) buona e quella cattiva

La sintesi del vertice Ue si immigrazione e Brexit l'ha data Renzi, parlando di qualche timido passo avanti sulla prima questione e di passi indietro sulla seconda

Premier turco minaccia risposta «risoluta»

Russia e Turchia vicine all'escalation?

Dopo le ultime tensioni e le vicendevoli accuse tra Russia e Turchia, gli Stati Uniti hanno lanciato un appello alle due potenze per evitare l'escalation.

Wp avverte su rischi conflitto per procura nella regione

La terza guerra mondiale è in Siria

In vista del possibile cessate il fuoco negoziato dalle potenze mondiali a Monaco di Baviera, che dovrebbe entrare in vigore a fine settimana, ad Aleppo continuano, intese, le operazioni militari

L'atteggiamento turco decisivo per Germania ed Europa

Merkel ad Ankara per convincere Erdogan a fermare i migranti

La cancelliera tedesca Angela Merkel vola questa mattina ad Ankara per un incontro decisivo con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e con il premier Ahmet Davutoglu

Legata a conflitto con Pkk

Turchia, tensione alle stelle tra il governo e il partito curdo

Il Partito filo-curdo democratico dei popoli (Hdp) non sarà incluso tra gli appuntamenti del primo ministro previsti questa settimana con i leader delle principali formazioni politiche, per discutere della riforma costituzionale voluta dal presidente Recep Tayyip Erdogan

La crisi russo-turca

Putin: «Come potenza nucleare la Russia incrementerà questo tipo di armi»

Il Presidente russo: «Guerra globale sarebbe una catastrofe planetaria. Voglio sperare che non ci sia nessuno tanto folle sulla Terra da osare l'utilizzo delle armi atomiche». Il Premier turco, Davutoglu: «Non prendiamo sul serio» le minacce di Putin.

Davutoglu: nessuna scusa, abbiamo fatto il nostro dovere

Russia-Turchia, ancora gelo. Putin non incontrerà Erdogan a Parigi

Il presidente russo Vladimir Putin non incontrerà il capo di stato turco Recep Tayyip Erdogan a margine della Conferenza sul clima di Parigi. Lo ha annunciato il portavoce del Cremlino Peskov

Intervento di Davutoglu sul quotidiano Times

Russia-Turchia, Davutoglu: abbasseremo la tensione. Ma il gelo continua

Il premier turco Ahmet Davutoglu assicura che Ankara lavorerà con la Russia e con gli altri alleati per abbassare la tensione e afferma, dalle colonne del quotidiano britannico The Times, che la priorità del suo governo è l'annientamento dell'Isis. Ma poi aggiunge che la Turchia deve proteggere il suo territorio sovrano

Il voto è frutto dell'astuta strategia del «sultano»

Perché i turchi hanno incoronato ancora Erdogan, nonostante tutto

Il dado è tratto: Tayyp Recep Erdogan, sfiorando il 50% dei voti, ha la maggioranza assoluta. Nonostante bavagli, evidenti e scandalosi tentativi di silenziare l'opposizione e scelte-kamikaze per il Paese. Perché, allora, i turchi lo hanno sostenuto ancora?

Scenario, partiti, sondaggi, sistema elettorale

Turchia, le 4 cose da sapere sul voto politico di domenica

I turchi torneranno alle urne domenica per la seconda volta quest'anno dopo che elezioni politiche del 7 giugno non hanno prodotto una maggioranza parlamentare in grado di esprimere un governo

Ma senza via libera governo difficile inchiesta possa proseguire

Turchia, ministro degli Interni indagato per negligenza sulla strage Ankara

La magistratura turca ha avviato un'indagine preliminare nei confronti del ministro dell'Interno Selami Altinok e di vari dirigenti dei ministero, accusati di negligenza per il doppio attentato suicida di Ankara

Premier: ma potrebbe essere in uso da truppe Assad o da curdi

Siria, Ankara: il drone abbattuto è russo

L'aereo senza pilota abbattuto venerdì dall'aviazione di Ankara nello spazio aereo turco vicino alla Siria, secondo Ankara, è di fabbricazione russa

Dopo il tragico attentato del 10 ottobre

Tutti i motivi per cui Erdogan ha fallito e la Turchia è nel caos

L'attentato dello scorso 10 ottobre conferma l'impressione di un Paese sull'orlo del precipizio: lontani i tempi in cui Erdogan e Davutoğlu sembravano destinati a restaurare l'antica grandezza ottomana

L'incarico va a Ahmet Davutoglu

Erdogan affida il mandato per il governo provvisorio. Nuove elezioni a novembre

I partiti d'opposizione, Partito repubblicano del popolo (Chp) e Partito del movimento nazionalista (Mhp), si sono rifiutati di far parte di un governo elettorale. E' attesa la conferma della data delle elezioni anticipate, prevista al momento intorno al 1 novembre

Dietro alla nuova strategia di Ankara un'intricata ragnatela di interessi

Turchia, i tre motivi per cui Erdogan è diventato (improvvisamente) nemico dell'Isis

Nel giro di 48 ore, ormai un mese fa, Ankara è divenuta, da «alleata per astensione» dell'Isis, a sua (filo-occidentale) acerrima nemica. Dietro alla rivoluzione c'è un nome, Erdogan. Nonché le sue intricatissime e segretissime mire...

Premier Davutoglu incontrerà Erdogan per annunciare fumata nera

Turchia: niente coalizione, in autunno di nuovo alle urne

Il premier incaricato turco, Ahmet Davutoglu, incontrerà alle 18.30 ora italiana il presidente Recep Tayyip Erdogan per annunciare il fallimento delle trattative per la formazione di un governo di coalizione, rendendo così inevitabile il ritorno alle urne

Elezioni anticipate sembrano l'unica strada percorribile

Turchia, fallito tentativo di coalizione, si va alle urne?

Il Partito nazionalista ha di nuovo bocciato una proposta di alleanza in seno al parlamento turco. Lo ha annunciato il primo ministro di Ankara, Ahmet Davutoglu, che ha spiegato di non vedere più chance per la formazione di un governo di coalizione

Probabili elezioni anticipate

Turchia, flop negoziati Davutoglu-opposizione. Verso il voto?

Il premier turco Ahmet Davutoglu ha annunciato il fallimento dei negoziati con l'opposizione per la formazione di un nuovo governo e ha detto che sono molto probabili elezioni anticipate

Davutoglu incontra il leader dell'opposizione

Turchia, verso il governo di coalizione

Il primo ministro turco, Ahmet Davutoglu, incontrerà il principale leader dell'opposizione per colloqui decisivi che determineranno con ogni probabilità se il Paese riuscirà a formare un governo di coalizione o andrà a elezioni anticipate

Nuovo vortice di violenza, ieri assalto al Consolato USA

Turchia nel caos, i tre lati del terrore

La Turchia si trova di nuovo scaraventata in un vortice di violenza. Nelle ultime ventiquattro ore Istanbul e la provincia sudorientale di Sirnak sono stati colpiti da una serie di attacchi che hanno causato almeno nove morti (tra i quali sei agenti di polizia) e dodici feriti

Elezione del capo del parlamento sembra indicare coalizione Akp-Mhp

Turchia verso un nuovo governo, gli scenari più probabili

L'inizio del conto alla rovescia dei 45 giorni entro i quali sarà necessario mettere in piedi l'esecutivo è previsto per la settimana prossima, nel momento in cui Erdogan assegnerà il compito al leader Akp ed ex premier Ahmet Davutoglu.

Akp dovrà governare in coalizione

Turchia, sconfitto l'autoritarismo di Erdogan o l'avvicinamento all'Europa?

Con il 41% dei voti, l'Akp perde la maggioranza assoluta e deve far fronte all'entrata dei curdi in Parlamento. Un duro colpo per i «sogni autoritari» del presidente Erdogan, ma anche, forse, per le riforme che avrebbero favorito l'entrata della Turchia nell'Ue

Una carneficina durata nove mesi, 100 anni fa

La Turchia commemora la Battaglia di Gallipoli

La Turchia da domani ospita vari leader mondiali per la commemorazione del centesimo anniversario dell'inizio della Battaglia di Gallipoli, nove mesi di carneficina che non portarono ad alcuni risultato sul terreno, ma che contribuirono a forgiare le identità nazionali di vari Stati.