22 agosto 2019
Aggiornato 12:00
Segretario Difesa ipotizza 'supporto limitato' a Riad ed Emirati

Yemen, Trump valuta maggiore sostegno Usa a Paesi del Golfo

Il presidente americano Donald Trump potrebbe annullare le restrizioni imposte dal suo predecessore Barack Obama al coinvolgimento militare degli Stati Uniti nella guerra in Yemen

Nonostante l'ormai acclarata vicinanza di Riad con il terrorismo

Sull'Arabia Saudita, Trump farà come Obama. Se non peggio

Se su molti altri dossier sembra determinato a smantellare l'eredità obamiana, sui rapporti (lucrosi) con i sauditi Trump sembra avviato a proseguirla. Anzi, a fare ancora peggio

La geopolitica della Finanza

Arrivano i bond del terrorismo: sono sauditi e rendono il 3,6%

Il reame wahabita, in crisi economica nonostante le esportazioni record di petrolio degli ultimi anni ha deciso di emettere titoli di stato per 17,5 miliardi. Le entrate fiscali derivanti dal petrolio sono state pari all’85% del totale nel 2014

Perché questo ulteriore e disperato tentativo di ricucire?

Obama in Arabia Saudita: l'insopportabile ipocrisia della «più grande democrazia del mondo»

Nonostante analisti ed esperti giudicassero i rapporti tra Washington e Riad ormai gravemente compromessi e profetizzassero il fallimento del viaggio di Obama, il presidente Usa ha voluto comunque fare un tentativo. E la vera questione da porsi è se sia ancora accettabile che la «più grande democrazia del mondo» tenti di ricucire con un alleato inguardabile come Riad

Obama sotto attacco

Perché Obama non vuole che la Cia usi i droni per uccidere i terroristi?

Barack Obama ha ordinato che siano i militari, e non la Cia, a usare i droni per uccidere i leader dell'Isis in Iraq e Siria, permettendo all'agenzia d'intelligence di utilizzarli solo per missioni di spionaggio. E il dibattito si infiamma

Nelle scorse ore incontri con Renzi, Mattarella e il Papa

Rohani in Italia, gli inchini di Roma in nome del petrolio iraniano

La visita del presidente iraniano Rohani in Italia ricorda un po’ il viaggio-lampo in Arabia Saudita di Renzi lo scorso novembre. Ecco come in nome del mercato ci si “dimentica” delle più aberranti violazioni di diritti umani

Rivalità intestina tra i due principi ereditari

Arabia Saudita, lotta di potere al vertice

Una lotta di potere al vertice del regno saudita. Una rivalità intestina, che secondo analisti e diplomatici occidentali, vede come protagonisti i due più potenti principi della famiglia reale

Rivendicato dall'Isis

Yemen, duplice attentato moschea sciita San'a: 32 morti

Il duplice attentato di ieri rivendicato dall'Isis contro una moschea sciita di San'a, la capitale dello Yemen, ha ucciso 32 persone e ne ha ferite altre 92, secondo l'ultimo bilancio fornito da fonti ospedaliere

Arabia saudita bombarda Yemen da 5 mesi

Yemen, Amnesty all'Italia: stop all'invio di bombe alla coalizione saudita

L'Osservatorio Permanente sulle Armi Leggere e Politiche di Difesa e Sicurezza (OPAL) di Brescia, Amnesty International Italia e la Rete Italiana per il Disarmo (RID) chiedono al Governo Renzi di fermare l'invio di bombe e sistemi militari italiani ai paesi della coalizione guidata dall'Arabia Saudita

Vittime molti bambini

Amnesty ha le prove: crimini di guerra nel sud dello Yemen

In un nuovo rapporto diffuso oggi, Amnesty International ha accusato le forze della coalizione a guida saudita e i gruppi armati favorevoli e contrari alle milizie ribelli sciite degli Houthi di aver ucciso centinaia di civili

La denuncia dell'Onu

Yemen, civili «affamati deliberatamente»

Il relatore della Nazioni Unite sul diritto al cibo ha lanciato un grido d'allarme per il rapido peggioramento del livello di malnutrizione nello Yemen, a causa del conflitto che sconvolge il Paese

Dopo i 6 giorni più sanguinosi dall'inizio del conflitto

Iniziata la tregua umanitaria in Yemen

E' entrata in vigore alle 23 locali, le 22 di ieri in Italia, la tregua umanitaria nello Yemen, proposta dall'Arabia Saudita per consentire la distribuzione di aiuti alla popolazione gravemente colpita dalla guerra. «E' assolutamente cominciata», ha dichiarato un portavoce della coalizione guidata da Riad.

In concomitanza con l'arrivo a San'a dell'inviato dell'Onu in Yemen

A poche ore dalla tregua, raid contro i ribelli

I caccia della coalizione a guida saudita hanno sferrato nuovi raid contro i ribelli sostenuti dall'Iran a San'a, in concomitanza dell'arrivo dell'inviato delle Nazioni Unite per i negoziati prima del previsto cessate-il-fuoco umanitario di cinque giorni.

Pam, Unhcr e Oms in vista della tregua di cinque giorni

L'Onu prepara un'operazione umanitaria per lo Yemen

Le agenzie umanitarie delle Nazioni Unite stanno preparando una grande operazione umanitaria nello Yemen in vista della tregua che dovrebbe avere inizio questa sera. Si occuperanno della consegna di razioni alimentari e carburante.

In Yemen

Drone uccide quattro presunti membri di al Qaida

Quattro sospetti membri di al Qaida sono stati uccisi e altrettanti feriti nell'attacco di un drone, verosimilmente americano, a Moukalla, capoluogo di Hadramout, nel sudest dello Yemen. Lo ha indicato un responsabile locale.

A 36 ore dal cessate il fuoco

Yemen, nemmeno la tregua ferma i combattimenti

La coalizione guidata dall'Arabia saudita ha lanciato oggi nuovi raid contro i ribelli, nonostante la tregua. Inoltre, i ribelli hanno annunciato di aver abbattuto un aereo della coalizione araba, poche ore dopo che il Marocco ha riferito di un proprio velivolo disperso.

La proposta di Riad

Cinque giorni senza guerra

L'Arabia saudita, che guida la campagna aerea contro i ribelli sciiti nello Yemen, ha proposto oggi un cessate il fuoco di cinque giorni per consentire la consegna di aiuti umanitari alla popolazione duramente colpita dalla guerra nel Paese. E Kerry invita i ribelli Houthi ad accettare offerta.

Ma il governo esorta l'intervento Onu

Yemen, 22 organizzazioni umanitarie chiedono la fine delle ostilità

Ventidue organizzazioni umanitarie presenti in Yemen hanno avvertito che potrebbero interrompere i loro aiuti d'emergenza se le vie terrestri, aeree e marittime non fossero immediatamente riaperte per consentire il riapprovvigionamento di carburante. Intanto, il governo yemenita chiede l'intervento dell'Onu.

Pausa umanitaria

L'appello di Kerry per lo Yemen

Il segretario di stato americano, John Kerry, ha annunciato che discuterà a Riad una "pausa" nelle operazioni militari in Yemen, per facilitare l'arrivo degli aiuti umanitari. Ma da Teheran piovono dure accuse sugli Usa.

Per il supporto Usa alla coalizione saudita

Teheran accusa Washington: responsabili di «crimini immensi»

Il supremo leader iraniano, l'Ayatollah Ali Khamenei, ha accusato gli Stati Uniti di sostenere «crimini immensi» commessi in Yemen dall'Arabia Saudita, che guida la campagna di raid aerei contro i ribelli sostenuti da Teheran.

Riyadh: colpi di mortaio e razzi Katiuscia su Najran

Yemen, i ribelli Houthi seminano il caos

Le milizie ribelli yemenite degli Houthi hanno colpito con proiettili di mortaio e razzi Katiuscia contro la località saudita di Najran, nei pressi della frontiera con lo Yemen: lo ha reso noto la televisione di Stato saudita.

Sarebbero preposte alla lotta alla pirateria

In Yemen navi da guerra iraniane

Due cacciatorpedinieri iraniani, inviati nel Golfo di Aden per proteggere le navi mercantili, si trovano all'ingresso di Bab el-Mandeb, lo stretto strategico tra Yemen e Gibuti. Lo ha reso noto oggi il capo della marina iraniana. Per l'ammiraglio, lo scopo sarebbe la difesa delle navi mercantili dai pirati.

In atto anche scontri tra miliziani e combattenti filogovernativi

Yemen, si intensificano i raid sui ribelli

La coalizione araba guidata dall'Arabia saudita ha intensificato oggi i raid aerei contro i miliziani sciiti Houthi nel sud dello Yemen, dove sono in corso anche violenti scontri tra i ribelli e combattenti filo-governativi.

Pubblicato filmato spettacolare dopo la fine dell'offensiva saudita

L'Isis in Yemen promette: «Sgozzeremo sciiti Houthi»

Il primo video dello Stato islamico (Isis) nello Yemen; un filmato spettacolare, in stile hollywoodiano che annuncia "ufficialmente" l'arrivo dei "Soldati del Califfato" nel Paese arabo per "sgozzare" le milizie sciite Houthi. Il video giunge all'indomani della fine dell'offensiva della coalizione guidata dall'Arabia Saudita.

Ha rivendicato un attacco contro i ribelli Houthi

L'Isis sbarca anche in Yemen

Una nuova unità dell'organizzazione jihadista dello stato Islamico (Isis) ha rivendicato l'uccisione di cinque ribelli sciiti Houthi nella città di Yarim, nella provincia di Ibb, nel centro dello Yemen, una zona considerata finora come zona di influenza esclusiva di Al Qaida, che ugualmente considera gli Houthi come eretici.

Dopo lo stop ai raid, si continua a combattere

Arabia Saudita, in Yemen missione compiuta?

Dopo quattro settimane di raid aerei, l'Arabia Saudita è riuscita a indebolire pesantemente i ribelli sciiti in Yemen ma il regno ha ancora molta strada da percorrere per portare la pace nel Paese vicino, dove al Qaida resta molto attiva. L'annuncio della fine dei raid, allora, sarebbe in gran parte simbolico, e gli scontri militari proseguono.

Dopo la fine dei raid sullo Yemen

Arabia Saudita: se i ribelli ci attaccano, reagiremo

L'Arabia Saudita, che ha annunciato la fine della sua campagna di bombardamenti in Yemen, risponderà in caso di azione aggressiva degli Houthi. Lo ha dichiarato da Washington l'ambasciatore saudita Adel al Jubeir. Da parte loro, i ribelli chiedono la cessazione completa dei raid e l'apertura dei negoziati sotto l'egida Onu.

28 morti nel raid saudita di ieri

Yemen: dall'Iran nessuna mediazione, troppo coinvolto

La crisi yemenita non accenna a placarsi. Proprio ieri, il Paese ha respinto l'offerta di mediazione dell'Iran, perché a sua volta troppo coinvolto nella crisi. Teheran, in effetti, sostiene i ribelli sciiti Houti, che insieme alle forze leali all'ex presidente Ali Abdullah Saleh hanno assunto il controllo della maggior parte dello Yemen.

Politica estera

Terzi a Londra alla riunione degli «Amici dello Yemen»

Era stata proprio l'Italia a proporre nel gennaio di tre anni fa, di dare vita ad un Gruppo che, riunendo attorno allo stesso tavolo gli attori internazionali più impegnati nel promuovere la stabilizzazione dello Yemen, si incaricasse sia di definire le necessarie iniziative di sostegno politico, che di coordinare i programmi di aiuto bilaterali e multilaterali

Relazioni internazionali | USA-Yemen

Saleh, gli USA valutano la richiesta d'ingresso per cure mediche

L'amministrazione americana è prudente: Possibile solo per terapie particolari. Lo scorso 3 giugno il Presidente yemenita era rimasto ferito in un attacco dinamitardo contro il suo palazzo a Sanaa

Cerimonia alla presenza del Re

Yeremn, il Presidente Saleh firma accordo per trasferimento il potere

Saleh si rifiutava da aprile di sottoscrivere questo piano di uscita dalla crisi proposto dalle monarchie del golfo. Ai sensi dell'accordo Saleh, in cambio dell'immunità per se stesso e i suoi parenti, deve rimettere il potere per un periodo provvisorio al suo vicepresidente

L'ONU approva risoluzione: il Presidente Saleh deve dimettersi

Yemen: dopo il voto dell'Onu, violenti scontri a San'a: 12 morti

L'esercito si è scontrato con i soldati della prima divisione blindata passata dalla parte dell'opposizione. Farnesina: Soddisfazione per la risoluzione dell'ONU