17 novembre 2018
Aggiornato 17:30

Il disastro nucleare di Fukushima si poteva evitare

Per l'Agenzia internazionale sull'energia atomica l'incidente alla centrale nucleare di Fukushima era prevedibile, e la compagnia che ha in gestione l'impianto, la Tokyo Electric Power Co (Tepco), avrebbe dovuto applicare tutte le precauzioni necessarie

Negoziati sul nucleare ripresi a Vienna

Dopo lo storico accordo quadro firmato a Losanna, l'obiettivo dei negoziati ripresi oggi a Vienna è la definizione dei dettagli tecnici e giuridici dell'intesa definitiva sul nucleare iraniano. Sullo sfondo resta l'ombra delle sanzioni o piuttosto della loro revoca; in mezzo, le resistenze interne che Obama deve affrontare per giungere all'accordo.

Nucleare, nessun accordo tra Teheran e l'Aiea

Rimane in sospeso il dialogo tra Teheran e l'Agenzia internazionale dell'energia atomica, in merito a una possibile dimensione militare del programma nucleare di Teheran. L'Aiea accusa l'Iran di aver lavorato, prima del 2003, per dotarsi della bomba atomica, ma Teheran nega.

Accordo su nucleare iraniano, ora tre mesi per la svolta storica

Se ai vertici del Paese degli Ayatollah non tutti saranno entusiasti del compromesso trovato, nella capitale iraniana le strade sono state invase da cortei di auto con clacson impazziti e bandiere sventolate dai finestrini, mentre sul grande viale Vali Asr la gente cantava e danzava, le mani alzate con il classico segno V della vittoria.

Iran: l'accordo sul nucleare è «fattibile»

Il capo negoziatore di Teheran, Abbas Araqchi alla vigilia della scadenza dell'ultimo round negoziale del gruppo 5+1 in corso a Losanna ha spiegato che «si sono trovate soluzioni su molti punti». Il premier israeliano Benjiamin Netanyahu: «Pericolo per l'intera umanità»

Fukushima: fuoriuscita di 750 tonnellate d'acqua contaminata

La Tepco ha reso noto che 750mila litri di piogge radioattive, con un livello di 8300 becquerels (bq, l'unità di misura del Sistema internazionale dell'attività di un radionuclide), hanno debordato dalle vasche di raccolta e hanno superato i muri di contenimento inquinando il terreno circostante.

Fukushima 4 anni dopo: 120mila sfollati e acqua contaminata

L'intera regione giapponese dove si trova la centrale nucleare colpita dallo tsunami dell'11 marzo 2011 è ancora fortemente contaminata. 150mila persone dovettero lasciare le loro abitazioni, e solo in 30mila sono potuti tornare a casa. La maggiore minaccia oggi è la contaminazione delle falde, dell'oceano e dei fiumi circostanti.

Nucleare iraniano, Rohani fiducioso: «Accordo possibile»

Nonostante la quarta sessione di colloqui fra le due delegazioni svoltasi la settimana scorsa a Vienna non abbia prodotto risultati di rilievo, Teheran ha invece raggiunto un accordo con l'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (Aiea) sull'adozione di cinque nuove misure che rafforzeranno la trasparenza dei programmi nucleari iraniani.

A Fukushima si verificherà l'integrità di 300 cisterne

La Tepco, l'ente di gestione della centrale nucleare semidistrutta dal sisma e dal successivo tsunami del marzo del 2011, ha annunciato l'avvio delle operazioni di monitoraggio di centinaia di conenitori di acqua contaminata, dopo la perdita rilevata in uno dei pozzi

Delegazione AIEA giunta a Teheran

Per concludere accordo su ispezioni con la controparte iraniana. Ieri il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Ramin Mehmanparast, ha espresso l'auspicio che si possa pervenire a un «accordo globale», pur nel rispetto del diritto dell'Iran di portare avanti il suo programma nucleare

Teheran auspica un accordo globale con l'AIEA

«Speriamo di pervenire a un accordo globale», ha affermato oggi il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Ramin Mehmanparast. Ma l'Aiea deve riconoscere «pienamente il diritto nucleare» dell'Iran, ha sottolineato, incluso il diritto all'arricchimento dell'uranio

Iran: Israele, è arrivato il momento di agire

Il Ministro della Difesa Ehud Barak intervistato dalla CNN. Due giorni fa il Consiglio dei Governatori dell'Aiea ha approvato con 32 voti favorevoli una risoluzione contro l'Iran. Teheran: Pronti a una maggiore cooperazione con l'Aiea

L'AIEA aumenta le pressioni su Teheran

Il Direttore Generale Amano vuole inviare una missione di osservatori in Iran. Mosca: Inaccettabile il ricorso alla forza e anche le sanzioni. Intanto il bilancio dell'esplosione del deposito armi sale a 36 morti

Obama: il mondo è unito di fronte al programma nucleare iraniano

Colloquio del Presidente americano con gli omologhi di Russia e Cina. Juppé: L'intervento militare come rimedio è «peggiore del male». Berlino respinge ogni dibattito sull'intervento militare. Londra: Tutte le soluzioni dovrebbero restare sul tavolo. Ci sarebbe Israele dietro l'esplosione all'arsenale (fonte intelligence)

Obama parlerà di Iran a Medvedev e Hu Jintao

Il Presidente americano esprimerà le sue preoccupazioni sul programma nucleare iraniano, a margine del vertice Apec alle Hawaii. Clinton: Teheran risponda presto alle domande dell'AIEA. Istanbul: Ci opponiamo ad un attacco contro i siti nucleari

Iran, USA «rafforzeremo la pressione» dopo il rapporto AIEA

L'Agenzia internazionale dell'energia atomica (Aiea) accusa Teheran di aver cercato di dotarsi di armi nucleari. Londra e Parigi: Nuove sanzioni se Teheran non collabora. Mosca: Nulla di fondamentalmente nuovo nel rapporto AIEA. Israele: Fermare la corsa di Teheran all'atomica

AIEA: L'Iran sta realizzando ordigni nucleari

L'Agenzia per l'energia atomica: Teheran sta pianificando sperimentazioni per condurre un test nucleare militare. «Aiutati da un esperto russo». Secca la replica: «Sono notizie false e vecchie». Ma anche un monito: «Gli Stati Uniti non potranno colpirci senza pesanti ritorsioni»

Aiea: Teheran può costruire la bomba in qualche mese

Anche gli scienziati russi hanno contribuito al programma iraniano. Lavrov: Un intervento contro l'Iran sarebbe un errore gravissimo. Parigi: Teheran deve abbandonare il suo programma nucleare. Intanto Amnesty chiede al regime «lo stop all'esecuzione di 15 prigionieri»