14 luglio 2020
Aggiornato 20:30
Dossier nucleare iraniano

Teheran auspica un accordo globale con l'AIEA

«Speriamo di pervenire a un accordo globale», ha affermato oggi il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Ramin Mehmanparast. Ma l'Aiea deve riconoscere «pienamente il diritto nucleare» dell'Iran, ha sottolineato, incluso il diritto all'arricchimento dell'uranio

TEHERAN - L'Iran ha ribadito la sua fermezza nel portare avanti il suo programma nucleare, senza escludere tuttavia la possibilità di un «accordo globale» con l'Aiea sui controlli ai suoi siti nucleari, in attesa dell'arrivo oggi nel Paese di una delegazione dell'agenzia Onu con sede a Vienna.

L'Agenzia internazionale per l'energia atomica da un anno tenta di pervenire a un accordo con l'Iran per accedere liberamente ai suoi impianti, incluso quello militare di Parachin. Ma finora Teheran si è rifiutata di accogliere un certo numero di richieste avanzate dall'Aiea, che già controlla un larga parte del suo programma nucleare, sostenendo che queste vanno al di là dei suoi obblighi definiti dal Trattato di non proliferazione nucleare (Tnp).

«Speriamo di pervenire a un accordo globale», ha affermato oggi il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Ramin Mehmanparast. Ma l'Aiea deve riconoscere «pienamente il diritto nucleare» dell'Iran, ha sottolineato, incluso il diritto all'arricchimento dell'uranio, che è al cuore del conflitto tra l'Iran e la comunità internazionale.