22 febbraio 2024
Aggiornato 06:30
Per il leader di Podemos siamo di fronte a una «crisi di egemonia»

Se la crisi diventa un’opportunità per l’Europa (grazie ai famigerati «populisti»)

La crisi economica del 2008 ha favorito lo scoppiare di un'altra crisi. Pablo Iglesias, leader di Podemos, la definisce di «egemonia», facendo riferimento alla perdita di fiducia nei partiti tradizionali che ha favorito il sorgere di nuove forze di rottura: i famigerati «populisti». Saranno loro a salvare l'Europa (o salvarci dall'Europa)?

Calciomercato - Serie A

Milan: 25 milioni per Romagnoli, ultima offerta

La giornata rossonera ha avuto un sussulto con l’ultima, per molti esagerata, offerta del Milan per Alessio Romagnoli: 25 milioni, per altro rifiutati ancora dalla Roma. Il club rossonero ha lasciato intendere che oltre questo limite non intende esporsi, ma la sensazione è che qualcosa possa ancora succedere.

Nessun residuo su piante e terreno

Vino, con l'ozono addio a parassiti e a prodotti chimici inquinanti

È questa l’ultima frontiera degli studi avviati dal Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore in tema di sostenibilità ambientale. Si tratta di «Residuo 0»che propone l’utilizzo dell’acqua ozonizzata ed elettrolizzata in viticoltura come tecniche alternative o di supporto all’utilizzo delle sostanze chimiche tradizionali nella difesa da patogeni

+50% rispetto a 2014

Nel Lazio le asl tornano ad assumere

Nicola Zingaretti commenta i dati: «Siamo in grado di colmare vuoti organico» e questo è possibile nel Lazio perché «ora i conti della sanità sono a posto». Fino ad oggi sono state autorizzate complessivamente 144 assunzioni contro le 92 autorizzate nei 12 mesi dell'anno scorso

Energia

Acea, ENI, Edison ed ENEL nel mirino dell'Antitrust

L'indagine riguarda: la fatturazione basata su consumi presunti; la mancata considerazione delle autoletture; la fatturazione a conguaglio di importi significativi, anche a seguito di conguagli pluriennali; la mancata registrazione dei pagamenti effettuati, con conseguente messa in mora dei clienti fino talvolta al distacco; nonché il mancato rimborso dei crediti maturati dai consumatori

Più che dimezzato il debito austriaco nei confronti della Baviera

Perché con l'Austria la Germania è stata indulgente (e con la Grecia no)

L'intransigenza di Berlino nei confronti della Grecia é sotto gli occhi di tutti. Ma la Germania, in altri casi, sa anche essere molto indulgente. Lo è stata con l'Austria, nell'accordo che ha più che dimezzato i debiti dell'austriaca Carinzia nei confronti della tedesca Baviera a seguito del fallimento della banca Hypo Group Alpe Adria