> <
RSS

Milan: quante sorprese nella lista dei convocati anti Aek

Sembra proprio che mister Montella stia preparando qualche sorpresa in vista del match che i rossoneri disputeranno domani a San Siro contro i greci dell’Aek Atene. Viste le convocazioni di appena 3 centrali, non è escluso addirittura un ritorno della difesa a 4. Di sicuro ci sarà un ampio turn over a centrocampo, mentre in attacco sarà il turno di Cutrone e Andrè Silva.

Milan, Montella: contro l’Inter si cambia

Prove tecniche di formazione a Milanello in questi giorni delicatissimi che precedono il derby di domenica sera. Malgrado le tante assenze, Montella è al lavoro per trovare una collocazione a Suso e Bonaventura che contro l’Inter potrebbero trovare spazio in un 3-4-2-1 ideale per le loro caratteristiche tecnico-tattiche.

Bonucci: è la settimana della verità

Questa sera con la maglia della Nazionale, alla ricerca di un successo e del ruolo di testa di serie nei playoff in vista del Mondiale, domenica sera alla guida del Milan nel derby contro l’Inter. Quella appena iniziata potrebbe essere la settimana decisiva per la svolta nella stagione di Bonucci.

Milan: Locatelli-Bonucci, bomba disinnescata

A turbare la quiete già decisamente precaria della squadra rossonera, un disguido social che ha fatto molto rumore: un commento tutt’altro che lusinghiero di un tifoso ad un post pubblicato dall’ex juventino ha ricevuto un like da parte di Locatelli, che con un messaggio di scuse ha spiegato l’accaduto.

Errori e sfortuna: inizia il processo al Milan

Partita equilibrata tendente al brutto per circa un’ora. Poi a improvvise fiammate da una parte e dall’altra il match si accende, ma la Roma è baciata dalla sorte con il tiro di Dzeko deviato da Romagnoli in fondo al sacco, mentre l'occasione che capita sui piedi di Kalinic viene sprecata dal croato. Poi arriva anche il raddoppio con Florenzi, ma il Milan proprio non riesce a reagire.

Montella-Bonucci: Milan, abbiamo un problema

Al termine della sofferta vittoria del Milan contro il Rijeka, Montella ha spiegato il perchè di quell’esultanza un po’ troppo vigorosa nei confronti del capitano rossonero. Semplice sfogo o indice di problemi tra i due? L’unica cosa certa è che il rendimento di Bonucci al Milan è gravemente insufficiente e arrivati a questo punto urge fare qualcosa.

Milan brutto e vincente: ci pensano i gemelli del gol

Vittoria sofferta - decisamente troppo - quella conquistata dal Milan contro i ruvidi croati. In vantaggio con un gran gol di Silva, i rossoneri raddoppiano con Musacchio a inizio ripresa. Poi il black out e nei 10 minuti finali il Rieka raggiunge un pareggio incredibile. Ci pensa nei minuti di recupero Cutrone a salvare la panchina di Montella, ma così proprio non va.

Milan: i 7 peccati capitali di Montella

Il principale imputato della seconda disfatta rossonera in appena sei giornate di campionato è senza dubbio l’allenatore Montella, da molti considerato inadeguato alle ambizioni del nuovo Milan. Tanti in effetti i suoi errori, da quelli di carattere tattico alla scelta degli uomini, per finire ai limiti caratteriali di una squadra senza mordente.

Milan, l’arma in più a disposizione di Montella

Le statistiche di queste prime giornate indicano una nuova ed importante tendenza tra i rossoneri. Dopo anni in cui il Milan ha sempre sofferto sulle situazioni derivanti da palla inattiva, subendo spesso e volentieri gli attacchi avversari, da quest’anno il vento pare cambiato: già 10 gol su 25, il 40% della produzione totale, segnati da palla inattiva.

Milan, i numeri di una rinascita annunciata

La prova del nove di mister Montella, un record di punti che mancava dall’anno del penultimo scudetto con Ancelotti e una crescita costante, soprattutto dal punto di vista della consapevolezza della squadra. Adesso 4 impegni decisivi potrebbero segnare il definitivo ritorno del Milan tra le grandi del nostro calcio.

Milan-Spal: segui il match minuto per minuto

Quinta giornata di campionato per i rossoneri di Montella al cospetto della neopromossa Spal, seconda consecutiva in casa. Confermate le scelte dell'allenatore del Milan, con Kalinic e Andrè Silva in attacco e Zapata e Musacchio a comporre il terzetto di difensori centrali davanti a Donnarumma. In mezzo Calhanoglu al posto di Bonaventura.

> <