Bandiera Milan: tutto su Maldini

Sistemata la questione caparra e messo a punto anche lo staff dirigenziale per la parte tecnica con l’arrivo in via Aldo Rossi di Mirabelli e D’Ottavio, adesso la priorità di Fassone è chiudere con una delle vecchie glorie del Milan. Paolo Maldini sembra tornato in cima alla lista dei desideri del prossimo ad rossonero.

Milan, e se fosse Di Canio la bandiera rossonera?

La scelta di Fassone di puntare su Mirabelli e D’Ottavio per i ruoli chiave di direttore sportivo e capo degli osservatori offre lo spunto per ipotizzare un nome nuovo come bandiera rossonera. Si tratta di Paolo di Canio, ex calciatore del Milan e allenatore di quel Sunderland in cui lavoravano anche i due nuovi uomini mercato del Milan.

Milan, ora Galliani è con le spalle al muro

Le tante accuse mosse nel weekend da ex calciatori - rossoneri e non - incrinano il muro di santità di Adriano Galliani. Finalmente qualcuno dice le cose come stanno inchiodando l’ad alle proprie responsabilità. L’obiettivo è convincere l’onnipotente geometra a fare quel passo indietro che tutto il popolo rossonero chiede a gran voce.

«Sport non è costo, ma investimento»

Sono queste le prime parole da direttore generale della Figc di Michele Uva, appena insediatosi nel suo ruolo. L'ex direttore generale della Coni Servizi, che in Federcalcio ha già ricoperto in passato il ruolo di responsabile del Centro Studi ha tracciato il solco del suo lavoro: «Cercherò di rendere più efficiente la macchina della Federazione».

Under 21, l'Italia dilaga contro Cipro

La nazionale allenata da Gigi Di Biagio dilaga contro Cipro e conquista il primato del girone che la proietta verso i playoff dell'Europeo di categoria da testa di serie. Venerdì i sorteggi. A Castel Di Sangro finisce 7-1 ma la partita è subito in salita per gli azzurrini che alla mezzora si trovano sotto di un gol per un colpo di testa vincente di Sotiriou.