19 gennaio 2020
Aggiornato 00:30
Calcio

Figc, fumata nera dopo le prime due sessioni di voto

Sarà necessaria una terza votazione per sapere il nome del nuovo presidente della Federcalcio. Dopo le prime due l’Assemblra Elettiva non ha ancora espresso un vincitore. Tavecchio in netto vantaggio.

ROMA - Le prime due sessioni di voto non sono state sufficienti a decretare il nome del nuovo presidente della Federcalcio. Dopo la prima infatti, in cui sono stati espressi validamente 506.66 voti (con quorum di 380), Carlo Tavecchio ha avuto 305.2 preferenze (60,20 %) e Demetrio Albertini 179.68 (35,46%), con 21.96 schede bianche (4,33%).

Anche dopo la seconda sessione di voto, l'Assemblea Elettiva della Figc non ha saputo esprimere il nuovo presidente. Carlo Tavecchio ha ottenuto 312.58 voti (63.18%), Demetrio Albertini 168.55 (34.07%). I voti validamente espressi erano 494.78, per un quorum deliberativo di 329.85. I non votanti sono stati 14.22, le schede bianche 13.65 (2.76). È attesa adesso una terza votazione.