27 maggio 2019
Aggiornato 15:00
4 anni di nulla per Latorre e Girone

Marò, l'India aspetta l'arbitrato. Le tappe di 4 anni senza una risposta

La Corte Suprema indiana ha preso atto del regolare svolgimento presso un tribunale 'ad hoc' dell'Aja dell'arbitrato riguardante la giurisdizione sull'incidente in cui sono coinvolti i fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, e ha revocato l'obbligo che esisteva per il governo indiano di presentare un rapporto trimestrale sull'andamento di quei lavori

Una controversia infinita

Marò, la storia di Latorre e Girone. Le tappe di 4 anni in India

Massimiliano Latorre resta in Italia insieme a Salvatore Girone. Era il febbraio del 2012 quando dalla petroliera Enrica Lexie venivano esplosi dei colpi che uccidevano due pescatori indiani e i due marò venivano accusati di omicidio

I marò restano a casa

Marò, Latorre e Girone restano in Italia

La Corte Suprema indiana ha deciso che Massimiliano Latorre resterà in Italia. L'altro marò, Salvatore Girone, era rientrato in patria nel maggio scorso. I due fucilieri di Marina possono aspettare la sentenza del processo nel nostro paese

Giovedì 1 settembre, alle 18.30

Toni Capuozzo a Lignano

Nell’ambito di “Incontri con l’autore e con il vino” il giornalista parlerà del suo nuovo lavoro

Leader FdI riaccende la polemica

Festa della Repubblica, Meloni: Oggi avremmo voluto vedere sfilare i marò

Dalla parata per la Festa della Repubblica, Giorgia Meloni punta il dito ancora contro il premier Matteo Renzi per la decisione presa nei giorni scorsi di non far sfilare i due fucilieri di Marina Salvatore Girone e Massimiliano Latorre

Il premier spiega le motivazioni

Marò, Renzi: Girone non sfilerà alla parata del 2 giugno

Il ritorno a casa dei due fucilieri di Marina non va strumentalizzato. E' per questo che il premier ha spiegato che Salvatore Girone non parteciperà alla sfilata del 2 giugno: «Nessuna bandierina politica»

La candidata sul rientro di Girone

Marò, Meloni: Questione risolvibile in 48 ore, ma governi incapaci

Il presidente di FdI commenta la decisione della Corte Indiana che avrebbe disposto il rilascio immediato del fuciliere di Marina Salvatore Girone e punta il dito contro i governi che si sono susseguiti in questi 4 anni di attesa

Tribunale dell'Aja accoglie richiesta di Roma

Marò, Girone in Italia. Meloni: «Mi auguro che ora la farsa sia finita»

Secondo il leader di FdI, è colpa dei governi Monti, Letta e Renzi se il fuciliere di Marina implicato nella controversia internazionale sul caso dell'Enrica Lexie Salvatore Girone è rimasto in India. Ora il Tribunale dell'Aja ha deciso che il marò Salvatore Girone potrà stare in Italia durante l'arbitrato

Presentazione del libro a Chiusaforte

Capuozzo: «Per Regeni e i marò usati due pesi e due misure»

Striscioni e appelli per la verità sulla fine del ricercatore friulano, anche nei cortei del Primo Maggio. «Perché non c’è stata una mobilitazione simile per i due fucilieri?», si è chiesto il giornalista.

L'Italia chiede il rientro del marò

Marò, all'Aja si decide il futuro di Girone: rischia altri 4 anni di attesa

Questa mattina si è aperta presso la Corte permanente di arbitrato dell'Aia la prima udienza della causa tra Italia e India sui due fucilieri di Marina accusati da Nuova Delhi di aver ucciso nel 2012 due pescatori indiani al largo delle coste del Kerala

Una brutta storia

Di Maio: «Giulio Regeni come i marò»

«Ancora una volta il governo Renzi preferisce gli interessi economici alla verità sull'omicidio», attacca il vicepresidente della Camera ed esponente del Movimento 5 stelle su Facebook

Sulla proroga del permesso fino al 30 aprile

Marò, su Latorre è braccio di ferro tra Roma e Nuova Delhi

La Corte Suprema indiana ha deciso oggi di prolungare il permesso di convalescenza in Italia per Massimiliano Latorre fino al 30 aprile, fissando una nuova udienza per il 13 dello stesso mese. E ricomincia il braccio di ferro con Roma

Un documento shock scompagina le carte in tavola

Marò, il colpo di scena: sono innocenti?

A proposito di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone si è disquisito soprattutto di questioni politico-diplomatiche e di diritto internazionale, ignorando spesso il punto della questione: i due fucilieri sono colpevoli o innocenti? Ora, un nuovo documento potrebbe scagionarli.

I commenti al discorso del Presidente della Repubblica

Salvini: «Mattarella? Meglio di Napolitano che ci ha svenduto all'Europa»

Duro il leader della Lega Nord: «L'ex Capo dello Stato era fazioso. Ha fatto e disfatto Governi». Brunetta: «Mattarella non ha affrontato veri problemi. Non una parola, infine, sulla tragica e amara vicenda dei nostri due Marò»

A comunicarlo è lo Stato maggiore della Difesa

Girone ricoverato a nuova Delhi

Il militare italiano è malato di dengue: le sue condizioni non destano particolari preoccupazioni e la malattia sta seguendo il normale decorso, si legge nella nota del Ministero della Difesa. Intanto sono stati inviati in India due medici militari italiani per assisterlo

Parla Fabio Rampelli, capogruppo di FdI-An

FdI: «Caso Marò? Un fallimento tutto italiano»

Sarebbe bastato fare ciò che chiedeva il ministro Giulio Terzi e trattenere i due fucilieri di Marina in Italia, oppure ricorrere immediatamente all'arbitrato internazionale, «prima di innescare un tira e molla informale che ha nei fatti diminuito il potere contrattuale italiano, accettando che Girone e Latorre permanessero in India fino a sentenza», afferma il capogruppo di FdI Rampelli

Il verdetto del Tribunale del diritto del mare di Amburgo

Marò, l'India non può giudicarli, ma Girone resta a Delhi

La decisione presa questa mattina dal Tribunale del diritto del mare di Amburgo sul caso dei due fucilieri della Marina italiana Massimiliano Latorre e Salvatore Girone accoglie solo in parte le richieste avanzate da Roma e rinvia ulteriormente l'eventuale rientro in Italia di Girone.

Giustizia indiana non gestirà il caso

Marò, Gentiloni: decisione di Amburgo per noi buon risultato

Il ministro Gentiloni ha dichiarato che la decisione del Tribunale internazionale per il diritto del mare è un risultato utile per noi, perché sarà un arbitrato internazionale a gestire il caso

Rifiutate le richieste dell'Italia

Marò, Tribunale del Mare: Italia e India sospendano le procedure

Il Tribunale internazionale del diritto del mare di Amburgo ha chiesto all'Italia e all'India di sospendere ogni procedura giudiziaria o amministrativa nei confronti dei due marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, in attesa della pronuncia del tribunale arbitrale in via di costituzione

Tribunale Internazionale del Mare di Amburgo

Il caso marò ad Amburgo ed è subito scontro

Si apre l’arbitrato. Roma chiede il rientro del fuciliere detenuto e la permanenza a casa del collega: «Accuse arbitrarie e ingiustificabili». La replica di New Delhi: «Realtà distorta»

La crisi dei marò

Gentiloni e Mattarella: «Difenderemo le ragioni dei Marò»

Il ministro degli Affari Esteri ha confermato oggi l'impegno del governo per una soluzione del caso che vede coinvolti Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. L'appello del Presidente della Repubblica: «Battersi con determinazione per rientro marò».

La Farnesina: «Ci faremo valere»

Marò, altro schiaffo all'Italia. L'India dice no all'arbitrato

Il caso dei due marò è ancora tutto in salita. Alla prima udienza, fissata per il 10 agosto, si rischia un nuovo, durissimo scontro tra l'India e l'Italia. Nuova Delhi si opporrà, infatti, al ricorso presentato dall’Italia all’arbitrato internazionale di fronte al Tribunale Internazionale del diritto derl mare di Amburgo.

FdI commenta la decisione della Farnesina

«Marò a casa subito, altrimenti ritiro immediato delle nostre truppe»

Il Ministero degli Affari esteri annuncia l'attivazione delle procedure per l'arbitrato internazionale in relazione al caso Marò. Giorgia Meloni denuncia l'inadeguatezza e l'incompetenza dei governi Monti, Letta e Renzi nell'affrontare la questione

La crisi dei Marò

M5S: «Dopo tre anni finalmente un atto concreto per i Marò»

Per i parlamentari del Movimento 5 Stelle: «Arbitrato internazionale strada impervia ma risolverà querelle». Pedica (PD): «Odissea deve finire, bene arbitrato». Commissioni Esteri e Difesa: «Istituzioni e paese uniti per marò»

Intanto chiederà permanenza Latorre in Italia e il rientro di Girone

Crisi Marò, Italia attiva arbitrato internazionale

La decisione, che il Parlamento aveva sollecitato, è stata presa a conclusione della necessaria fase negoziale diretta con l'India e di fronte alla impossibilità di pervenire a una soluzione della controversia, riferisce la Farnesina.

La Corte suprema indiana ha rinviato a luglio l'esame del ricorso

Marò, una vicenda (di debolezza) senza fine

Una vicenda senza fine. Di oggi, la notizia dell’ennesimo rinvio della Corte suprema indiana, che ha deciso di posticipare a dopo luglio tutti i casi odierni, compreso quello dei Marò. Che il 25 aprile sono stati insigniti dell'incoraggiamento di Mattarella, ma sulla cui pelle l'Italia continua a palesare la propria inifluenza.

Una vicenda che ha dimostrato la debolezza italiana in campo internazionale

L’India sta condannando i Marò senza condanna

Il caso dei due Marò continua a far discutere. Ma l'elemento che mette tutti d'accordo è che la vicenda ha palesato la totale ininfluenza italiana in campo internazionale, e l'incapacità dell'Italia di far valere, almeno a livello giurisdizionale, le proprie ragioni. Così, non ci rimane che assistere impotenti al continuo rimandare la sentenza da parte della Corte.

Sì dell'India a discutere della proroga del permesso a Latorre

A casa i Marò. Ma ci indignammo per i Marines del Cermis giudicati e assolti negli USA

Il sì dell'India a discutere della proroga del permesso a Massimiliano Latorre riapre il dibattito. L'opinione pubblica italiana spinge perché i Marò siano giudicati in patria, ma non si comportò allo stesso modo per i due Marines che, nel 1998, volando troppo basso e troppo veloce, tranciarono i cavi della funivia del Cermis, uccidendo 20 persone. E che furono giudicati e assolti negli USA.

I commenti al discorso del nuovo Capo dello Stato

Mollicone: «Un discorso ovvio, ma non ci aspettavamo di più»

Questa mattina, il dodicesimo Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha esordito davanti al Parlamento e alla nazione con il suo discorso del giuramento. Federico Mollicone, responsabile comunicazione di Fratelli d'Italia, ha rilasciato un'intervista a DiariodelWeb.it per commentare a caldo le parole del nuovo Capo dello Stato e del futuro della politica italiana.

Il sen. Di Biagio chiede l'estradizione di Massimo Romagnoli

Italia e USA si contendono un ex deputato arrestato in Montenegro

Il senatore Aldo Di Biagio risponde alle domande di DiariodelWeb.it in merito all'interrogazione parlmanetare in cui chiede che il Governo prenda in mano la situazione delicata e contorta del caso di Massimo Romagnoli, ex deputato Fi accusato dal governo USA di traffico di armi e cospirazione: ««in base alla Convenzione di Palermo, Romagnoli torni sotto la giurisdizione italiana».

Il caso

Marò, rinviata a mercoledì la decisione su Latorre

La Corte Suprema indiana ha trasferito la richiesta presentata dai legali di Massimiliano Latorre per una proroga della sua permanenza in Italia ad un altro Tribunale. Salvatore Girone resta a Nuova Delhi.

La crisi dei Marò

Marò, cambio di marcia dell'India. Renzi: «Bene il confronto diretto»

L'Economic Times: «Linea più morbida, frutto di un dialogo esistente dietro le quinte». Gentiloni: «Esecutivo italiano contrariato e deluso». Ma il Presidente del Consiglio è ottimista: «Vicenda molto difficile, ma l'india è Paese amico».

Caso Marò

Gentiloni: «All'India chiediamo fatti»

Il capo della Farnesina ha sottolineato che le autorità italiane sono «obiettivamente contrariate» dall'atteggiamento del governo indiano, che dice di volere il dialogo sulla questione, poi non segue nei fatti.