5 giugno 2020
Aggiornato 15:00
I commenti al discorso del Presidente della Repubblica

Salvini: «Mattarella? Meglio di Napolitano che ci ha svenduto all'Europa»

Duro il leader della Lega Nord: «L'ex Capo dello Stato era fazioso. Ha fatto e disfatto Governi». Brunetta: «Mattarella non ha affrontato veri problemi. Non una parola, infine, sulla tragica e amara vicenda dei nostri due Marò»

ROMA - A Matteo Salvini, segretario della Lega nord, non è dispiaciuto il discorso di fine anno del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. "Rispetto a Napolitano sì", ha risposto in una intervista al quotidiano on line Affaritaliani.
A giudizio del leader del Carroccio, infatti, «l'ex capo dello Stato era assolutamente fazioso. Ha fatto e disfatto governi, ci ha svenduto all'Europa...».
«Mattarella - ha concluso Salvini - non è la brillantezza fatta persona, ma almeno non interviene a gamba tesa in campo».

Brunetta: «Mattarella non ha affrontato veri problemi»
«Discorso descrittivo e di buon senso, quello del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che però non ha affrontato i veri problemi e i veri nodi irrisolti dell'Italia» ha commentato invece il capogruppo di Forza Italia alla Camera Renato Brunetta. «Siamo usciti dalla recessione ma non dalla crisi. Per tornare ai livelli ante 2008, a questi ritmi di crescita, ci vorranno almeno 10 anni. E non c’è da rallegrarsi. Le cosiddette riforme fatte da Matteo Renzi non sono servite a niente, e difatti Mattarella non le ha neanche citate. Mattarella - ha proseguito Brunetta - non ha detto nulla ha detto sulla mancanza di democrazia nel Paese, dove un presidente del Consiglio non eletto sta cambiando le regole costituzionali e le regole elettorali a colpi di maggioranza, senza un vero consenso e usando il voto di transfughi dal fronte dell'opposizione». Chiusura di Brunetta sui Marò: «Non una parola, infine, sulla tragica e amara vicenda dei nostri due Marò, ancora dolorosamente aperta dopo quasi 4 anni. Girone e Latorre sono stati dimenticati anche l’ultimo giorno del 2015», conclude.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal