25 maggio 2019
Aggiornato 09:00
Calcio

Diritti tv: arriva la svolta improvvisa

Ancora incerto il futuro che attende gli italiani circa la trasmissione delle gare di serie A per i prossimi tre campionati

Giustizia e spettacolo

Corona condannato a un anno, lui esulta in Aula

L'accusa aveva chiesto cinque anni, resta la pena per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte ma è stato assolto dalle accuse di intestazione fittizia di beni e di violazione delle norme patrimoniali relative alle misure di prevenzione

Crisi MPS

Mps, il processo agli ex vertici resta a Milano

I giudici del Tribunale di Milano hanno respinto al mittente le eccezioni preliminari sollevate dagli avvocati degli imputati per trasferire il processo a Siena

Mora, Fede, Spinelli e gli altri

Il ritorno di Berlusconi davanti ai giudici 7 anni dopo. Mora: una carrambata

L'ex premier si è presentato al Tribunale di Milano per essere ascoltato come testimone nell'aula del processo che vede imputato l'ex direttore del Tg4, Emilio Fede, per la vicenda del prestito da 2 milioni e 850 mila euro che lui stesso avrebbe concesso nel 2010 all'ex talent scout Lele Mora

Nessun accordo in vista

Mediaset-Vivendi, domani la prima udienza

A Milano si svolgerà domani mattina la prima udienza della battaglia giudiziaria tra Mediaset-Finivest e Vivendi. Il casus belli è stato la mancata cessione di Mediaset Premium, ma è in corso anche un'inchiesta penale sulla scalata ostile dei francesi.

Giustizia e politica

Formigoni condannato a sei anni per corruzione

L'ex presidente della Regione Lombardia era coinvolto nel processo sul presunto giro di tangenti intorno alla Fondazione Maugeri di Pavia. Il Tribunale di Milano lo ha riconosciuto innocente per l'accusa di associazione a delinquere

Confiscati beni per 6,6 milioni di euro

Formigoni condannato a 6 anni per corruzione nello scandalo Maugeri

«Non ho commenti da fare. Prendo atto di questa vicenda» ha detto l'ex presidente della Regione Lombardia in seguito alla sentenza del tribunale di Milano per il presunto giro di tangenti intorno alla Fondazione Salvatore Maugeri di Pavia

Giustizia e politica

Nuova condanna a 4 anni per Marcello Dell'Utri

Il fondatore di Forza Italia, accusato di frode fiscale per 43 milioni di euro, sta già scontando una pena definitiva a 7 anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. Assolto dall'accusa di bancarotta

Ricorso respinto

Referendum in salvo, perché il ricorso di Onida è stato respinto

Il Tribunale di Milano ha di fatto salvato il referendum costituzionale e gli italiani dovranno recarsi alle urne il 4 dicembre prossimo. Ecco perchè il ricorso di Onida è stato bocciato dal giudice civile Loreta Dorigo

Trovata impiccata lo scorso 31 maggio

Stilista morta a Milano, il Legale: «Forse vittima di un gioco erotico»

Gli avvocati della famiglia di Carlotta Benusiglio chiedono di non archiviare le indagini sulla morte della ragazza. Per i legali potrebbe essere morta in un gioco erotico finito in tragedia e il suicidio simulato in un secondo momento.

Ipotesi spacchettamento

Referendum in forse: scoppia la «bomba Onida»

A poco più di un mese dalla data scelta per la consultazione popolare, è attesa la sentenza del tribunale di Milano che potrebbe mettere in discussione sia la data che il quesito referendario stesso. Il giudice infatti ha presentato un ricorso che ne chiede lo spacchettamento

Berlusconi sexy-gate

Ruby ter, chiesto il rinvio a giudizio per Berlusconi. Forza Italia: «Persecuzione»

L’inchiesta ha origine dalle motivazioni delle sentenze di due processi di primo grado: il processo «Ruby» a carico di Silvio Berlusconi (assolto con sentenza passata in giudicato) e il «Ruby bis» a carico di Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti. Brunetta: «Stop barbarie». Toti: «Le #stranepriorità Procura Milano»

Giustizia

Accusata di furto è innocente: ha un'alibi...di gesso

E' stata scarcerata Angela Greco, 35enne pregiudicata biellese, condannata a tre anni e 4 mesi di reclusione per un furto in abitazione. Il suo avvocato, Mario Cometti di Vercelli, ha chiesto la revisione del processo alla Corte d'Appello di Milano ottenendo la revoca della sentenza di condanna emessa dai giudici di secondo grado di Torino

Le motivazione del proscioglimento disposto per l'ex ad di ENI

Tangenti Saipem: nessun valido riscontro su coinvolgimento Scaroni

L'inchiesta non ha dimostrato «nessun valido riscontro rispetto al coinvolgimento di Paolo Scaroni negli accordi correttivi». È questo il passaggio centrale dell'assoluzione dell'ex numero uno di Eni nell'inchiesta sulle presunte tangenti pagate da manager di Eni e Saipem a ex componenti del governo algerino, per lo sfruttamento di giacimenti petroliferi.

Processo Corona

Fabrizio Corona torna a casa, ma niente foto né social

Il re dei paparazzi torna a casa affidato ai servizi sociali sul territorio. Corona si dice contentissimo della decisione dei giudici che però limitano la sua libertà sui social network e gli impongono di concentrarsi su lavoro e famiglia.

Il processo alla coppia dell'acido

«Alex diceva che un uomo può tradire, una donna no»

E' il giorno della testimonianza di Emanuela Manzo, amica del cuore di Martina Levato, nel processo a carico di Alexander Boettcher, imputato per due aggressioni con l'acido compiute a novembre scorso a Milano.

Giustizia

Tangenti in Algeria: cadute le accuse per ENI e Scaroni

Prosciolti anche Antonio Vella e Yam Atallah. Andranno invece a giudizio l'ex direttore operativo di Saipem, Pietro Varone, l'ex direttore finanziario, Alessandro Bernini, l'ex ad Pietro Franco Tali, come Farid Noureddine Bedjaoui, fiduciario dell'allora ministro dell'energia dell'Algeria, Samyr Ouraied, uomo di fiducia di Bedjaoui e Omar Habour, considerato il riciclatore delle mazzette

Il piccolo è stato momentaneamente affidato a un tutore comunale

Martina Levato potrà vedere il figlio

I giudici del tribunale per minorenni di Milano hanno deciso che Martina Levato potrà vedere suo figlio una volta al giorno, alla presenza di operatori sanitari e con una visita di durata contenuta. Il tribunale ha inoltre aperto, come richiesto dal pm dei minori Annamaria Fiorillo, il procedimento di adottabilità del minore sul quale, però, dovrà esserci poi una decisione successiva

Giustizia

Processo Saipem: cosa ha detto Scaroni ai pm

Una settimana fa l'Eni aveva smentito la notizia che l'attuale amministratore delegato del Cane a sei zampe, Claudio Descalzi, abbia mai conosciuto Farid Bedjaoui, il franco algerino ritenuto dai magistrati di Milano l'intermediario della maxi tangente da 198 milioni di dollari che sarebbe stata versata da Saipem ai politici algerini in cambio di commesse petrolifere per 8 miliardi

Solo Orsi escluso, dopo la richiesta di patteggiamento

Processo Saipem: non si salva nessuno

Chiesto il rinvio a giudizio per tutti gli indagati nel procedimento sulla presunta corruzione internazionale della controllata Eni in Algeria. Sul banco degli imputati ci sono diversi top manager di Saipem: l'ex ad, Pietro Franco Tali, l'ex direttore finanziario, Alessandro Bernini, l'ex direttore operativo, Pietro Varone, oltre all'ex responsabile di Eni per il Nord Africa, Antonio Vella.

La sentenza

Sfregiato con acido: condanna a 14 anni per Alex e Martina

E in più, una volta scontata la pena, altri 3 anni di libertà vigilata. Tutto questo con l'obbligo di versare a favore della vittima una provvisionale da un milione di euro in attesa che un Tribunale civile determini l'esatto ammontare del risarcimento.

La società ritiene la causa non fondata

Saipem citata in giudizio per oltre 174 milioni

Un gruppo di 64 investitori ha chiesto di essere rimborsato. Sostengono di essere stati danneggiati per «mancata informazione corretta», a fronte di acquisti di azioni della controllata Eni nel periodo compreso dal 13 febbraio 2012 al 14 giugno 2013.

Forza Italia sulla sicurezza

Sisto: limite alle armi sì, ma Governo aiuti presidi legalità

Il deputato di Forza Italia Francesco Paolo Sisto, commentando le dichiarazioni di ieri del premier Matteo Renzi sulla necessità di porre un limite alla diffusione delle armi, ha affermato che tale pensiero è condivisibile qualora non si tocchino i presidi di legalità. «C'è una generale percezione di insicurezza», dice Sisto, ed è per questo che la gente ricorre alle armi.

Strage Tribunale Milano

Rifiutano i funerali di Stato i familiari di Giorgio Erba

Rosanna Mollicone, moglie dell'imprenditore freddato a colpi di pistola da Claudio Giardiello, lo aveva anticipato in un'intervista e lo ha confermato oggi durante un breve colloquio avuto in mattinata con il presidente Corte Appello di Milano, Giovanni Canzio, e il capo della Procura, Edmondo Bruti Liberati.

Sparatoria in Tribunale a Milano

Giardiello non risponde al Gip

Il legale ha evidenziato che Giardiello «è ancora in stato confusionale», precisando tuttavia che quella di avvalersi della facoltà di non rispondere è stata una sua scelta.

Sparatoria al Tribunale di Milano

Malore per Giardiello, GIP convalida arresto

Il giudice brianteo ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare anche se non è stato possibile sostenere l'interrogatorio di garanzia a causa di un malore accusato da Giardiello prima del colloquio.

La federazione: classico scarica barile

FederSicurezza: «Responsabilità non nostra, disposizioni dall'alto»

Luigi Gabriele, presidente di FederSicurezza, Federazione del settore vigilanza e sicurezza privata, in ordine ai drammatici fatti di Milano, difende il sistema di sicurezza dalle accuse mosse nelle ore seguite alla sparatoria e afferma che la «gestione servizi sicurezza non fa capo alla vigilanza privata».

Basta tagli, servono risorse

ANM: la sicurezza nei palazzi di Giustizia è un'emergenza

Il segretario generale dell'Associazione Nazionale Magistrati, Maurizio Carbone, commentando i drammatici fatti di questa mattina a Milano, afferma che esiste un problema di sicurezza concreto nei tribunali italiani: «servono risorse per la sicurezza».

Sparatoria al Tribunale di Milano

Alfano: «L'autore della strage avrebbe ucciso ancora»

Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, si trovava a Milano per un vertice sui temi della sicurezza Expo quando è stato avvertito di quanto accaduto al Palazzo di Giustizia. Il sistema di videosorveglianza, avverte Alfano, ha funzionato bene e si è riusciti a recuperare la targa immediatamente e consentire di fermare l'uomo.

L'uomo è stato fermato dopo la fuga a Vimercate

Sparatoria tribunale Milano: 4 morti, tra cui un giudice

Sale a quattro il numero delle vittime al tribunale di Milano, dove questa mattina, intorno alle 11, un uomo - un imputato per bancarotta - ha fatto irruzione esplodendo alcuni colpi all'interno dell'aula della Seconda sezione penale del Tribunale di Milano.

Omicidio di Garlasco | La sentenza

Stasi ha mentito, il suo racconto è quello dell'aggressore

Lo scrivono i giudici della Corte d'Assise d'Appello di Milano nelle motivazioni della sentenza emessa il 17 dicembre scorso a carico di Alberto Stasi, condannato a 16 anni per l'omicidio della fidanzata Chiara Poggi.

Omicidio di Garlasco | La sentenza

Chiara Poggi era pericolosa per Stasi

Per questo fu «brutalmente uccisa» dal fidanzato. Ne sono convinti i giudici della Corte d'assise d'appello di Milano che lo evidenziano nelle motivazioni della sentenza di condanna a 16 anni di carcere, emessa il 17 dicembre scorso a carico di Alberto Stasi.