16 dicembre 2018
Aggiornato 15:30

Accordo sulla legge elettorale a rischio: scaricabarile fra Pd e M5s

E' bastata una giornata di votazioni alla Camera per mettere in forse il Tedeschellum all'italiana, partorito da un'intesa fra Dem, grillini, Lega e Forza Italia. Per Gennaro Migliore Gennaro i 5 stelle sono «inaffidabili», menre Fiano ricorda che le preferenze non erano parte dei patti. Dura la replica di Di Battista e Di Maio: «Noi più che affidabili»

Caos migranti, Salvini e Zaia contro i Prefetti

«Comprendo l'esasperazione e la rabbia dei residenti che si sono sudati con anni di sacrifici la casa, che oggi rischia di non valere un accidente». Il leader della Lega commenta così la protesta dei cittadini di Treviso e Roma contro gli arrivi di richiedenti asilo.

Il Governo ottiene la seconda fiducia sull'Italicum

L'articolo 2 passa con 350 sì, 193 no e un astenuto e il quadro rimane identico a ieri. I due voti di scarto rispetto ai 352 sì della prima fiducia - ma ci sono anche 14 voti negativi in meno oggi, ieri erano 207 - non mutano il quadro politico perché, come spiegano dal Pd. Il voto finale è previsto per lunedì 4 maggio.

L'Italicum spacca il Pd

"Io mi auguro che avremo ancora tempo per discutere, prima al nostro interno e poi con il segretario, anche per scongiurare l'eventualità della fiducia, che sarebbe meglio non mettere su una legge così importante". Lo ha detto, nel corso di un'intervista a Radio Città Futura, la deputata Roberta Agostini, tra i 10 componenti della minoranza Pd sostituiti in Commissione Affari Costituzionali.

Migliore: panzana l'aumento deputati da 630 a 640 con Italicum

M5s fa «polemica a prescindere» e il polverone alzato in merito all'aumento di deputati previsto dal testo della legge elettorale è «una panzana». Così Gennaro Migliore, deputato del Partito Democratico e relatore del provvedimento alla Camera, commenta la notizia riportata dal blog di Beppe Grillo.

Consulta, verso la quindicesima fumata nera

In Parlamento, oggi, è prevista la seduta di votazione per eleggere i giudici della Corte Costituzionale. Forza Italia, Partito democratico e NCD dichiarano di votare scheda bianca, mentre il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, auspica che la votazione abbia (finalmente) un esito positivo.

Viminale: «Grave atto intimidatorio alla sede del Pd di Firenze»

Alfano: «Rientra in schemi di violenza che abbiamo sempre contrastato e contro i quali, ancora oggi, lavoriamo perché non appartengano mai più alle dinamiche di una società civile. Per questo, non sottovalutiamo nessun episodio del genere e, a garanzia delle nostre comunità, ci impegniamo, ognuno nel proprio ruolo, per fare immediata chiarezza sull'accaduto»