Apologia di fascismo

Legge Fiano, il M5s vota contro: «Inutile e dannosa»

Il deputato pentastellato Vittorio Ferraresi: «Tanto tempo perso che poteva essere dedicato alle vere priorità del Paese»

ROMA - Alla Camera il Movimento 5 stelle ha votato contro l'approvazione del disegno di legge a prima firma di Emanuele Fiano (Pd), per l'inasprimento delle pene per il reato di apologia di fascismo. Il deputato Vittorio Ferraresi ha illustrato la posizione del gruppo. «Una legge inutile e sbagliata – sostengono invece i deputati M5s – fatta per recuperare un minimo di consenso elettorale ma che non deve trarre in inganno: i giudici avranno serie difficoltà ad infliggere pene perché in Italia esistono già due leggi molto serie e severe che potevano essere semplicemente migliorate, visto che sono già applicate»«Abbiamo proposto con grande serietà di aggiornare alle insidie del web e quindi rendere più severe le pene della legge Scelba, salvaguardando allo stesso tempo tutti i beni riconosciuti di carattere storico-culturale, artistico e architettonico», si legge in una nota dei deputati M5s della commissione Giustizia. «Proposta rifiutata perché fare marcia indietro, sarebbe stato riconoscere che questa è una legge propaganda fatta solo per dare visibilità a Fiano – aggiungono – Se non fosse stato per un emendamento del Movimento avremmo avuto pene minori, per quanto è scritta male la legge». «Tanto tempo perso che poteva essere dedicato alle vere priorità del paese», concludono i deputati M5s della commissione Giustizia.