21 novembre 2019
Aggiornato 00:00
I No Tav in Val Susa

Appello del Pd a non manifestare domani: Il teppismo è intollerabile

Paola Brigantini: «Inaccettabile la violenza ripetuta contro cantieri e poliziotti»

TORINO - Il Pd nazionale fa proprio «l'appello, giusto e serio» della segretaria provinciale del Pd, Paola Brigantini, «a non partecipare alla manifestazione di domani per non mescolare il legittimo dissenso pacifico alle inaccettabili manifestazioni di violenza».

«TEPPISMO INTOLLERABILE» - «Non è in alcun modo più tollerabile che a giorni alterni in Valle di Susa teppisti violenti attacchino il cantiere della Tav danneggiando le strutture e ferendo ogni volta i poliziotti lì inviati per permettere il regolare svolgimento dei lavori. Una situazione di questo tipo - ha affermato il presidente forum Sicurezza Pd, e Stefano Esposito Emanuele Fiano - è inaccettabile per chi crede, come noi, nei principi della democrazia e della legalità. È evidente che un intero movimento, legittimamente contrario alla realizzazione della Tav, è ostaggio di questo gruppo di violenti che non ha in mente il confronto politico, ma solo l'uso della forza». Mentre «è fondamentale che chiunque, rappresentante delle istituzioni o semplice cittadino, favorevole o contrario alla Tav, si dissoci con nettezza da questi continui attacchi di guerriglia».