16 ottobre 2019
Aggiornato 01:30
350 sì e 193 no

Il Governo ottiene la seconda fiducia sull'Italicum

L'articolo 2 passa con 350 sì, 193 no e un astenuto e il quadro rimane identico a ieri. I due voti di scarto rispetto ai 352 sì della prima fiducia - ma ci sono anche 14 voti negativi in meno oggi, ieri erano 207 - non mutano il quadro politico perché, come spiegano dal Pd. Il voto finale è previsto per lunedì 4 maggio.

ROMA (askanews) - Il governo Renzi incassa alla Camera la seconda fiducia sulla legge elettorale. L'articolo 2 passa con 350 sì, 193 no e un astenuto e il quadro rimane identico a ieri. I due voti di scarto rispetto ai 352 sì della prima fiducia - ma ci sono anche 14 voti negativi in meno oggi, ieri erano 207 - non mutano il quadro politico perché, come spiegano dal Pd, si tratta di due deputati, Gian Mario Fragomeli e Camilla Sgambato, che per ragioni personali (la nascita di un figlio e un incidente d'auto) non sono potuti essere presenti in aula. Un sì da Lapo Pistelli, oggi presente, mentre ieri era in missione, bilancia inoltre quello mancante di Toni Matarrelli, ex Sel, che oggi non si è presentato a votare.

I dissidenti
Resta, poi, compatta la frangia dei dissidenti dem, tra cui gli ex segretari Bersani ed Epifani, l'ex premier Letta ed altri "big" come Bindi e Cuperlo, che non partecipano al voto: 37. Dato stabile perché, precisano sempre fonti dem, i 38 di ieri erano calcolati contando erroneamente tra i dissidenti Guglielmo Vaccaro, che invece non è assente per motivi politici. A questi 37 se ne sono aggiunti 5, ma assenti giustificati. Insomma, come ha osservato il responsabile Riforme del Pd, Emanuele Fiano: «Il dato politico è identico a ieri». Due voti favorevoli in meno, oggi, ma anche 14 voti contrari in meno rispetto alla fiducia incassata ieri dal governo sull'articolo 1 dell'Italicum, con 352 sì, 207 no e un astenuto.

Lunedì voto finale
Il voto finale sulla legge elettorale si terrà nella serata di lunedì 4 maggio, alle 22 o alle 23. Lo ha stabilito la Conferenza dei capigruppo di Monteciorio, ancora in corso. La seduta si aprirà alle 12 con l'esame degli ordini del giorno all'Italicum, che durerà 10 ore, visti i tempi contingentati, che potrà allungarsi però fino a 11 ore se verrà fatta richiesta di un tempo aggiuntivo.