22 settembre 2019
Aggiornato 11:30
Politiche europee

Manovra, in Europa hanno prevalso le colombe

Il trio Juncker-Moscovici-Dombrovski ha spinto sulla «linea morbida». La decisione, come avviene da molti anni, è stata raggiunta per «consensus», senza un voto nominale

La gabbia europea

L'Ue avverte l'Italia, Salvini: «Carta straccia»

Il segretario della Lega: «Se saremo al Governo per quanto mi riguarda la letterina in cui Bruxelles ci chiederà di fare altri tagli ai danni dei cittadini italiani finirà nella raccolta differenziata della carta»

L'indiscrezione trapelata dal quotidiano Faz

Il piano shock della Commissione Ue: entro il 2025 tutti dentro

Il quotidiano tedesco Faz ha pubblicato alcune indiscrezioni che sarebbero emerse in una recente riunione della Commissione Ue a proposito del futuro dell'euro e dell'eurozona. Ed ecco cosa è emerso

La gabbia europea

Salvini: «Dijsselbloem va ricoverato e curato da un medico molto bravo»

«Gli italiani danno all'Ue 8 miliardi di euro e in cambio si sentono dare degli alcolizzati e dei puttanieri. È un tizio pericoloso che rappresenta un'Europa pericolosa. Prima si cambia, meglio è»: questo il commento del leader della Lega nord dopo le parole del presidente dell'Eurogruppo

Crisi Mps

Mps crolla a Piazza Affari. Il piano di salvataggio è a rischio

Piazza Affari si è aggiudicata la maglia nera delle Borse europee. I titoli bancari risentono dell'incertezza legata al referendum costituzionale, ma sotto i riflettori c'è soprattutto il Monte Paschi. Oggi il titolo è stato sospeso a Milano

Nuove regole UE per le banche

Banche, arrivano le nuove norme: pro e contro della riforma UE

Dalla Commissione arrivano le nuove regole per le banche europee. Ecco le novità più importanti della riforma: dall'introduzione del Tlac alla riduzione degli oneri amministrativi per le banche più piccole. Ma non per tutti è un affare

l'italia spera nel sì

Banche, Padoan all'Eurogruppo: «I risparmiatori saranno salvaguardati»

Secondo il presidente dell'Eurogruppo le soluzioni al problema dei crediti deteriorati vanno trovate dentro le regole comunitarie. Intanto il Financial Times si scaglia contro l'Italia, sostenendo che nel Belpaese ci sono più banche che pizzerie

in attesa del verdetto sui conti pubblici

Ue-Italia, flessibilità e sforzi. Ecco perché Bruxelles promuove Renzi

Ieri sera è arrivata a Palazzo Chigi la lettera di Bruxelles indirizzata al ministro Padoan, nella quale la Commissione chiede al Governo Renzi impegni concreti a fronte di una maggiore flessibilità. Ecco perché quello di domani sarà un giudizio più politico che economico

La gabbia europea

Renzi: «L'Italia ha le carte in regola, basta lezioni da Bruxelles»

Il Presidente del Consiglio: «L'Europa deve cambiare, l'austerity ha creato disoccupazione». Il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis al Governo italiano: «Meno debito per crescere di più. In primavera valuteremo la nuova richiesta di flessibilità»

Si lavora per trovare intesa il più rapidamente possibile

Grecia, Ue: "Con l'accordo non ci siamo ancora"

Il vicepresidente della commissione europea Vladis Dombrovskis ha di fatto smentito le affermazioni del governo greco, secondo cui un accordo con i creditori internazionali sarebbe alle battute finali. "Non ci siamo ancora", ha affermato, secondo quanto riporta Bloomberg, aggiungendo comunque che si sta lavorando per trovare una intesa il più rapidamente possibile.

Il ministro dell'Economia riferisce a Moscovici sulla sentenza della consulta

Padoan: «State sereni, troveremo una soluzione»

Il ministro dell'Economia ha incontrato brevemente e separatamente a Bruxelles, a margine della riunione dell'Eurogruppo, il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis e il commissario agli Affari economici Pierre Moscovici, per illustrare loro gli orientamenti del governo rispetto alle conseguenze sui conti pubblici della recente sentenza della Corte costituzionale.

Anche per Draghi, bisogna velocizzarsi

Sulla Grecia nessun piano B, ma basta andare a passo di lumaca

Secondo il vicepresidente dell'Eurogruppo Vladis Dombrovskis, la Commissione non sta pensando a piani B, ma le trattative vanno velocizzate e devono diventare più efficaci. Dombrovskis ha ammesso che le discussioni sono state molto complicate, e che c'è preoccupazione per gli scarsi progressi compiuti.