27 febbraio 2024
Aggiornato 20:00
Vertenze lavoro

Bancari, accordo su rinnovo contratto

Raggiunto nella notte l'ipotesi di accordo tra Abi e sindacati sul rinnovo del contratto nazionale degli oltre 309mila lavoratori bancari. L'accordo sarà sottoposto alle assemblee dei lavoratori, che dovranno concludersi entro il 15 giugno. Aumento medio a regime di 85 euro.

I contenuti dell'accordo riassunti dalla FABI

Cosa prevede l'ipotesi di accordo sul contratto dei bancari

Dopo serrate trattative e due scioperi nazionali, è stata siglata alle cinque di questa mattina da Abi e le 8 sigle sindacali del credito l'ipotesi d'accordo per il rinnovo del contratto nazionale dei lavoratori bancari, che sarà valido fino al 31 dicembre 2018 e che verrà sottoposto all'approvazione delle assemblee dei lavoratori.

Lavoro & Previdenza

INPS, circolare n. 147 del 21-11-2014

Convenzione per adesione tra l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale e il Fondo di Assistenza Sanitaria per i Dipendenti dei servizi Ambientali (in breve FASDA) avente ad oggetto la riscossione dei contributi da destinare al finanziamento del Fondo.

La crisi italiana

7 italiani su 10 temono di perdere il lavoro

E' quanto emerge dalla presentazione dei risultati della prima indagine su «La percezione della crisi e il Made in Italy» realizzata da Coldiretti-Ixe' a ottobre 2013 e illustrata nel corso del Forum Internazionale dell'Agricoltura e dell'Alimentazione a Cernobbio

Lavoro

Giovannini: «Interverremo sul cuneo fiscale»

Il ministro del Lavoro non dà cifre, ma assicura, in una intervista a L'Unità, che «la questione del lavoro e della lotta alla povertà sarà al centro della manovra. Non possiamo sbagliare il colpo. Studieremo quale sia la soluzione migliore per ottenere il massimo in termini di crescita»

I dati di UnionCamere

Occupazione giovanile ancora in calo nel 2013

I neo assunti under 30 saranno 120 mila 489 (il 32,8% del totale) in calo di 23 mila 800 unità rispetto al 2012. Lo scorso anno rappresentavano il 35,5% delle assunzioni. Il 71,6% delle richieste di giovani viene dai servizi, il restante dal settore manifatturiero

La crisi italiana

Letta: «Sul lavoro l'Europa non può lasciarci soli»

Lo ha detto il premier Enrico Letta intervenendo alla Camera in vista del Consiglio Europeo di giovedì e venerdì. Nel Cdm di domani saranno approvate «forme di decontribuzione per le imprese che assumono giovani in difficoltà o che convertono in tempo indeterminato contratti a tempo determinato»