23 febbraio 2020
Aggiornato 12:30
Rinnovo contratti

Accordo FIAT-sindacati, una tantum da 260 euro per tutti i dipendenti

Le parti hanno concordato di ritrovarsi in autunno per discutere in merito ad un contratto triennale che tenga conto dei piani di investimento annunciati. L'aumento si applica a tutti i dipendenti, compresi i circa 30mila cassintegrati del Gruppo.

TORINO - Fiat e sindacati firmano l'accordo per il rinnovo del contratto di lavoro. L'intesa prevede il riconoscimento di una tantum da 260 euro.

L'intesa sulla parte economica del contratto di lavoro di primo livello del gruppo Fiat è stata raggiunta questo pomeriggio all'Unione industriale di Torino.

Le parti hanno concordato di ritrovarsi in autunno per discutere in merito ad un contratto triennale che tenga conto dei piani di investimento annunciati. L'aumento si applica a tutti i dipendenti, compresi i circa 30mila cassintegrati del Gruppo.

Si tratta di un importo, è stato specificato nell'accordo, omnicomprensivo dal momento che si è tenuto conto di ogni incidenza sugli istituti legali e contrattuali ed è da escludere sulla base del trattamento di fine rapporto.

Il nuovo incontro, previsto il 22 settembre, avvierà il confronto per un nuovo contratto sia sul piano normativo che economico. Un portavoce della Fiat ha sottolineato lo sforzo aziendale «per trovare una soluzione prima dell'estate».