13 novembre 2019
Aggiornato 23:00
Braccio di ferro

Fiat, si torna a trattare per il rinnovo del contratto

Venerdì un nuovo incontro tra i rappresentanti di Fca e i vertici delle associazioni sindacali dei metalmeccanici riaprirà i negoziati a Torino. Tra le questioni principali il nodo salariale

TORINO (askanews) – La trattativa sindacale per il rinnovo del contratto dei lavoratori Fca e Cnh Industrial riprende, dopo una pausa di oltre quattro mesi, venerdì 17 aprile all'Unione industriali di Torino. L'ultimo incontro era stato in dicembre, poi anche a causa della stagione del rinnovo delle Rsa nelle fabbriche italiane del gruppo, le parti Fim, Uilm, Fismic e Associazione quadri e capi Fiat, da un lato, e i rappresentanti del Lingotto dall'altra, non si erano più seduti al tavolo delle trattative.

QUESTIONE SALARI – Tra le questioni principali il nodo salariale, riferiscono i sindacati. «L'incontro di venerdì è stato definito congiuntamente, quindi speriamo che si aprano spiragli per concludere positivamente la trattativa. Anche alla luce dei volumi aziendali positivi auspichiamo che si giunga ad un accordo anche sulla parte salariale in tempi brevi», ha detto Ferdinando Uliano, segretario nazionale Fim-Cisl.