Congresso CISL

Furlan: «Contratti? Speriamo Confindustria dia segnali risveglio»

La leader della CISL: «Il lavoro dall'azienda si sposta e, quindi, ha bisogno di nuovi modelli contrattuali, ma anche di nuove tutele. Il 4 luglio in programma incontro sindacati-imprese».

Annamaria Furlan, leader della CISL
Annamaria Furlan, leader della CISL (ANSA)

ROMA - E' necessario cambiare il modello contrattuale e «speriamo Confindustria il 4 luglio dia segnali di risveglio». Lo ha detto il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, concludendo il congresso della confederazione e riferendosi all'appuntamento della prossima settimana per tentare di trovare un accordo sulle nuove relazioni industriali. Furlan ha detto che bisogna «cambiare le nostre priorità nella contrattazione. Il lavoro dall'azienda si sposta e, quindi, ha bisogno di nuovi modelli contrattuali, ma anche di nuove tutele».
Il segretario generale della Cisl ha sollecitato i sindacati a «rivedere un po' le nostre tradizioni su come discutiamo la flessibilità, l'organizzazione del lavoro, l'orario. Bisogna essere all'altezza di rispondere a questa sfida».