19 settembre 2019
Aggiornato 02:30
Scandalo Consip

Legnini: «Complotto contro Renzi? Falsificare atti è molto molto grave»

Anche per il vice presidente del Csm Giovanni Legnini le fughe di notizie sulle indagini dipendono «o dai pm o dalla polizia giudiziaria». Legnini si dice d'accordo con la tesi sostenuta dal procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri che sulla questione era stato molto netto.

Giustizia

Intercettazioni, il CSM dà il via libera alle nuove linee guida

Il plenum del Consiglio superiore della magistratura ha approvato con un solo astenuto le linee guida sull’utilizzo delle intercettazioni con indicazioni sulla tutela dei dati sensibili. Il Vicepresidente: «Strumento investigativo insostituibile».

Parla il vicepresidente del Csm

Referendum, Legnini: Toghe non partecipino a campagne. Serve cautela

Giovanni Legnini ribadisce la necessità di assicurare la terzietà dei magistrati. Come spiega il vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, c'è un divieto per i magistrati di partecipare a campagne politiche

Bufera sul consigliere di Magistratura democratica

«Renzi va fermato»: Morosini smentisce, ma Orlando chiede chiarimenti al Csm

E' giallo sulle parole del consigliere del Csm Piergiorgio Morosini che, secondo un'intervista de Il Foglio - subito smentita dal diretto interessato - si sarebbe schierato per il No al Referendum per «fermare Renzi»

Dopo il crac della banca

Banca Etruria, pioggia di esposti per truffa

Ieri il Codacons, che rappresenta «migliaia di risparmiatori», si è costituito parte offesa presso la procura di Arezzo. Con una richiesta precisa: il sequestro presso la nuova banca delle somme perse dai risparmiatori.

Per «tutelare l'immagine magistratura nel capoluogo della Sicilia»

Gestione beni confiscati, CSM trasferisce i pm indagati a Palermo

L'organo di autogoverno della Magistratura ha deciso il trasferimento d'ufficio nei confronti dei cinque magistrati palermitani coinvolti nell'inchiesta della Procura di Caltanissetta sulla gestione della Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale del capoluogo siciliano

Dopo la sparatoria al Tribunale di Milano

I magistrati chiedono che la collettività faccia cerchio intorno a loro

Per il procuratore aggiunto di Palermo Leonardo Agueci, dopo la strage di Milano è necessario affrontare globalmente il tema della sicurezza. Ed esorta la collettività a sostenere l'azione della Magistratura. Sulla stessa linea, il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini, che ha lanciato un accorato appello perché i magistrati non vengano lasciati soli.

La responsabilità civile dei magistrati è «da valutare»

Mattarella firma la legge, poi rassicura le toghe

Gli effetti della nuova legge sulla responsabilità civile dei magistrati andranno valutati «attentamente»: Sergio Mattarella, da «custode» dei valori costituzionali anche in veste di presidente del CSM, rassicura i magistrati dopo le polemiche suscitate dalla riforma della legge Vassalli, che lui stesso ha firmato insieme al Governo Renzi.

Nuovo caso sulla legge che ha fatto fuori Berlusconi

Tutti nemici della Severino

La vittoria di De Luca fa sprofondare il Pd nell'empasse: un tempo promotore a tutto tondo della legge Severino, oggi molte voci dem sono possibiliste su una sua modifica. Vittime della norma, oltre a De Luca, anche De Magistris e Berlusconi. Ma solo ora sembra che il Pd abbia cominciato a dubitare dell'efficacia della norma, che, secondo la Serracchiani, andrebbe ridiscussa. Ma Renzi tace.

I deputati M5S dopo la consulta

«Abbiamo affondato il Nazareno»

Esultano i parlamentari 5 stelle per l'elezione di Silvana Sciarra giudice della Corte costituzionale e Alessio Zaccaria consigliere laico del Csm: «il Pd ha dovuto arrendersi al nostro metodo: quello della trasparenza e della condivisione».

Il sindaco contro la sentenza

De Magistris: «E' un attacco politico»

In occasione della conferenza stampa, il primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris, ribadisce l'intenzione di non dare le dimissioni. Continua l'attacco nei confronti dei magistrati che l'hanno condannato per abuso d'ufficio: «Dovrebbe dimettersi chi mi ha condannato». Clemente Mastella commenta il sindaco: «Ecco in quali mani ero capitato».

Fumo nero sulla Consulta

Dal PD accanimento terapeutico su Violante

Veti, sospetti, tradimenti: oggi riprende il tormentone parlamentare per la nomina dei giudici della Consulta e del Csm, che finora ha prodotto solo sfiducia nei confronti delle Istituzioni.

Nomine CSM

M5S: Non votiamo i vostri complici

Il M5s voterà scheda bianca per l'elezione dei due giudici della Corte Costituzionale. I nomi proposti sarebbero infatti «impresentabili☼, e i grillini continueranno a designare unicamente il loro candidato: Alessio Zaccaria.

Meno uno: si ritira Catricalà

Fumo nero sulla Corte Costituzionale

Dopo nove bocciature, uno dei due candidati alla Consulta sceglie il bel gesto. Ora bisognerà vedere cosa farà Violante. Lunedì si riprendono le votazioni nella speranza che il teatrino politico scriva la parola fine sul tormentone della Consulta.

Fumata nera per la Consulta

Franchi tiratori in azione: non passano Catricalà e Violante

«Abbiamo fatto una bella figura di m...», si sfoga amaro Berlusconi con tutti quanti gli vengono a tiro. Il suo candidato per la Consulta, Antonio Catricalà, è stato spazzato via dal voto di ieri. E pure quello di Renzi, cioè l’ex presidente della Camera Luciano Violante, non ha fatto una gran riuscita.

Nomine CSM-Consluta

M5S: con Violante vogliono «macchiare» la Consulta

E' quanto si legge sul blog di Grillo, in un lungo post firmato da M5s Senato a commento del voto per l'elezione dei due giudici della Consulta e dei consiglieri laici del CSM: «Assistiamo all'ennesima spartizione di potere tra Forza Italia e PD». Rampelli (FDI): «Stallo copre Renzi di ridicolo».

Istituzioni | Nomine

CSM-Consulta, si tratta senza risultato

Laura Boldrini e Pietro Grasso, alla vigilia della seduta comune del Parlamento, mostrano di avere recepito l'esortazione del capo dello Stato, Giorgio Napolitano, che aveva definito «non ulteriormente differibile» il voto su CSM e Consulta, dopo il mancato rispetto delle scadenze.

La riforma della Giustizia

NCD: «Vogliamo la separazione delle carriere»

E' questo il messaggio che il Nuovo centrodestra lancia, attraverso «L'Occidentale» a proposito della riforma della giustizia. Separazione delle carriere, revisione della disciplina della pubblicabilità delle intercettazioni, prescrizione e durata dei processi sono alcuni dei temi toccati nella lunga nota pubblicata dalla testata del partito guidato da Angelino Alfano.

Lo scontro

Procura di Milano, la lettera del Colle al CSM

Nel bizzarro Paese, l’Italia, nel quale ci si indigna se il presidente del massimo organo di autogoverno della magistratura scrive una lettera al suo vicepresidente in materia per l’appunto di funzionalità degli uffici dei pubblici ministeri, occorre anche rendere pubblica la missiva nel tentativo di far scemare la polemica.

Forza Italia

Continua l'offensiva di Fi contro Napolitano

Il Mattinale, nota politica di Forza Italia alla Camera, scrive: «Il capo dello Stato ha inviato una lettera al Csm di cui è presidente in cui ricorda i criteri cui deve conformarsi l'organizzazione del lavoro nelle Procure. Il metodo è quello di un ordine flautato. Questo sarebbe lineare e perfetto se fosse all'Eliseo, dove vige il semipresidenzialismo»

Esortazioni alla magistratura dalla Santa Sede

Papa Francesco ai magistrati: siate esempio di integrità morale

Durante l'udienza ai membri del Csm, il Papa esorta la magistratura a non deludere le legittime attese della società italiana. Anche il Cardinal Bagnasco ha commentato i recenti scandali del pese all'Assemblea annuale di Alce invitando a non perdere la speranza nel futuro.

Mafie | Stragi '92 e '93

Gratteri: «Falcone e Borsellino? Due fuoriclasse»

Così Nicola Gratteri, procuratore aggiunto della Repubblica di Reggio Calabria, ha ricordato ai microfoni di Prima di tutto», su Radio 1, i drammatici attentati di Palermo del 1992, i 57 giorni fra l'omicidio di Giovanni Falcone e quello di Paolo Borsellino.

Giustizia | Processo Mediaset

Il CSM stringe i tempi sul caso Esposito

Per il 5 settembre il presidente Annibale Marini ha convocato una riunione straordinaria della Prima Commissione, dove da ieri pende un fascicolo aperto dopo l'intervista al Mattino in cui il presidente della sezione feriale della Cassazione, Antonio Esposito, ha anticipato di fatto le motivazioni della sentenza di condanna di Berlusconi al processo per i diritti tv Mediaset

Richiesta in I Commissione

Il CSM apre il «caso Esposito»

La richiesta dei consiglieri laici di area Pdl di avviare una pratica dopo l'intervista del presidente della sezione feriale della Cassazione, Antonio Esposito, è stata trasmessa «in via d'urgenza»

Caso Berlusconi

Il CSM apra una pratica sul «caso Esposito»

A sollecitare l'intervento dell'organo di autogoverno dei magistrati dopo l'intervista del presidente della sezione feriale della Cassazione che ha confermato la condanna di Silvio Berlusconi sono i tre consiglieri laici del PDL, che si rivolgono al Comitato di presidenza del CSM

Politica & Giustizia

Vietti cuce l'intesa, il CSM tace. Ma malumori nel plenum

Non è andato tutto liscio al plenum del Csm stamattina, nonostante l'intesa perseguita e garantita dal vicepresidente Michele Vietti per raccogliere l'invito al silenzio di Giorgio Napolitano «per senso di responsabilità» su Silvio Berlusconi e lo scontro Pdl-magistrati a Milano

Siderurgia | Inchiesta Ilva

Vietti: I Magistrati tarantini non forzino la mano

Il vicepresidente del CSM alla Stampa: «Preservare equilibrio in attesa del pronunciamento della Consulta, a prescindere dal clamore mediatico»

Politica & Giustizia

Censura Ingroia, Commissione CSM divisa

La Quarta commissione del Csm si è divisa sulla scelta se inserire o meno nel fascicolo personale del procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia della delibera di archiviazione della pratica sulle parole del magistrato al congresso dei Comunisti italiani

Intervista al quotidiano «La Stampa»

Vietti: La corruzione in Italia è a livelli imbarazzanti

L'auspicio del vicepresidente del CSM: No a braccio di ferro Pd-Pdl, si trovi un'intesa sul disegno di legge anticorruzione. Modifiche Consiglio Superiore della Magistratura? La Giustizia ha bisogno di altro

La riforma del CSM

CSM, Monti chiude il caso Catricalà

Il premier chiude il caso sollevato da Repubblica, che ha dato conto dell'ipotesi di assegnare ai membri laici, di nomina politica, la maggioranza nella sezione disciplinare dell'organo di autocontrollo della magistratura. Palazzo Chigi smentisce ipotesi dimissioni, tensione Pd-Pdl

Il regime della prescrizione nel processo penale

Giustizia: Vietti, stop alla prescrizione dopo la prima Sentenza

Il vicepresidente del CSM: La Cassazione ha parlato di abuso del processo, a proposito di un modo di utilizzare le forme del processo non come strumenti per pervenire il più rapidamente possibile a una decisione ma come dilazioni per non arrivarci mai

In plenum 3 proposte

CSM diviso sul nuovo Procuratore di Napoli

In commissione 2 voti a Mancuso, 1 ciascuno a Lembo e Colangelo. Le diverse proposte di nomina andranno in plenum prevedibilmente attorno alla metà di aprile, prima il ministro della Giustizia Paola Severino dovrà esprimere il consueto concerto

Il provvedimento all'esame del Senato

Giustizia: CSM, responsabilità Toghe può condizionarle

Plenum: Tutelare l'autonomia e l'indipendenza della Magistratura. Penalisti: Dal CSM tentativo di condizionare il Parlamento. Mantovano: Il CSM si pone come organo interdittivo delle Camere. OUA: Avvocati in sciopero vogliono una vera riforma

Dibattito promosso dalla fondazione Italinieuropei

Corruzione, Vietti: Aumentare i tempi della prescrizione e più sanzioni

Il vicepresidente del CSM: Pensare anche alle modifiche al falso di bilancio. D'Alema: Tema a pieno titolo nell'agenda del governo Monti. Patroni Griffi: Avanti con il ddl, è una priorità del nostro Esecutivo. Casini: Serve una legge al più presto

Botta e risposta sul piano carceri

Carceri, Severino: Presto nuovi posti. Vietti: Io meno ottimista

Ottimista la Guardasigilli, scettico il rappresentante dell'organo di autogoverno della Magistratura. «Nel mese di marzo ci saranno alcune centinaia di posti in più e nel corso dell'anno questi posti dovrebbero aumentare ancora»