4 giugno 2020
Aggiornato 17:30
Richiesta in I Commissione

Il CSM apre il «caso Esposito»

La richiesta dei consiglieri laici di area Pdl di avviare una pratica dopo l'intervista del presidente della sezione feriale della Cassazione, Antonio Esposito, è stata trasmessa «in via d'urgenza»

ROMA - Il Csm apre il «caso Esposito». La richiesta dei consiglieri laici di area Pdl di avviare una pratica dopo l'intervista del presidente della sezione feriale della Cassazione, Antonio Esposito, è stata trasmessa «in via d'urgenza» alla Prima Commissione, competente sui trasferimenti dei magistrati per incompatibilità. Ne dà notizia Palazzo dei Marescialli in una nota, nella quale riferisce che «il vice segretario generale del Csm su disposizione del vice presidente, sentito il comitato di presidenza, ha disposto la trasmissione, in via d'urgenza e salvo ratifica, della pratica a firma dei consiglieri Zanon, Palumbo e Romano alla prima Commissione referente del Consiglio».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal