Lega nord e sicurezza

Angelo Mascolo: il magistrato «disobbediente» che sarà a fianco di Salvini a Verona

Il 25 aprile con il leader della Lega Nord ci sarà anche un giudice per chiedere che la difesa sia sempre legittima. Intanto il Csm ha aperto un'indagine sulle dichiarazioni del togato che ha annunciato di volersi armare

ROMA – Il 25 aprile a fianco di Matteo Salvini a Verona ci sarà anche un magistrato «disobbediente» (è in corso un'indagine del Consiglio superiore della magistratura a suo carico per le sue denunce contro l'incapacità dello Stato di difendere i propri cittadini), Angelo Mascolo, in servizio a Treviso, che sarà in piazza per chiedere che la difesa sia sempre legittima.

L'indagine del Csm
Mascolo è salito all'onore delle cronache nelle scorse settimane, quando ha dichiarato di volersi armare per potersi difendere. «Ho visto Matteo Salvini domenica in trasmissione dalla D'Urso, ma non vedo al momento per me nessuna prospettiva politica», ha detto il magistrato parlando a Radio Padova. Intanto ieri il Csm ha deciso di avviare la procedura di trasferimento per incompatibilità ambientale e funzionale del magistrato dopo quelle sue dichiarazioni. «Mi piace il mio lavoro - ha aggiunto - sto bene a fare il mio lavoro, quello del politico sarebbe un mestiere molto difficile per me: non credo di essere portato per questo mestiere. Di sicuro è un ambiente interessante, che è anche scaduto in questo periodo. Ciò non vuol dire che sia la fine di ogni dichiarazione».

Il 25 aprile a Verona
Quanto alla manifestazione della Lega Nord a Verona sul tema della legittima difesa, Mascolo ha detto che parteciperà: «Se devo portare un apporto di carattere tecnico non vedo niente di male - ha concluso - Se si tratta di una conferenza o un intervento di carattere giuridico, le polemiche non servono a niente. Gli italiani sono un popolo a volte troppo litigioso».