15 giugno 2024
Aggiornato 09:00
Medio Oriente

Donald Trump accolto da Abu Mazen a Betlemme

Il presidente dell'autorità palestinese, Abu Mazen ha accolto a Betlemme il presidente americano Donald Trump. Dopo la stretta di mano, sono stati eseguiti gli inni e i due leader si sono ritirati nel palazzo del presidente dell'autorità palestinese per un incontro al termine del quale è previsto un punto stampa congiunto.

Per Palazzotto il rinvio mette a rischio il riconoscimento

Sel accusa il M5S: Avete bloccato il «sì» alla Palestina

Si sarebbero dovute votare oggi le mozioni che chiedono al Parlamento italiano di riconoscere lo Stato della Palestina. Invece, a causa della fiducia sul decreto Milleproroghe chiesta dal governo per l'ostruzionismo dell'M5S, il voto slitta. Per il primo firmatario della mozione Erasmo Palazzotto (Sel), sarebbe stato un importante segnale di pace per tutto il mondo arabo.

La crisi israelo-palestinese

«A Gaza serve la fine del blocco»

Rapporto OXFAM: «Una pace duratura, che permetta a tutti i civili colpiti dalla guerra di tornare ad una vita normale, potrà essere raggiunta solo se Israele cesserà in modo permanente di imporre sulla Striscia le restrizioni economiche che da troppo tempo colpiscono la popolazione».

La crisi israelo-palestinese

Gaza, regge il cessate il fuoco

L'accordo su un cessate-il-fuoco permanente raggiunto a Gaza tra israeliani e palestinesi dopo cinquanta giorni di combattimenti è stato rispettato. Lo ha indicato un portavoce militare dello stato ebraico. Ban Ki-moon spera che il processo sia duraturo. Intanto Teheran esalta «vittoria» palestinesi: Israele in ginocchio.

La crisi israelo-palestinese

Israele ha accettato la proposta di tregua «permanente» egiziana

Il presidente palestinese Abu Mazen ha annunciato che è stato raggiunto con Israele un accordo che mette fine a sette settimane di guerra nella Striscia di Gaza. Steinitz: da Abu Mazen «missili diplomatici» contro Israele. Spari in aria, palestinesi celebrano a Gaza mentre immediata è stata l'apertura dei varchi per far transitare gli aiuti umanitari.

La crisi israelo-palestinese

L'Egitto vuole organizzare nuovo ciclo di negoziati

Lo ha annunciato il presidente dell'Autorità nazionale palestinese (Anp), Abu Mazen. Cinque componenti di una famiglia, tra i quali due donne e altrettanti bambini, sono stati uccisi da un attacco aereo israeliano prima dell'alba che ha centrato un'abitazione nel centro di Gaza.

Il conflitto israele-palestinese

«A Gaza la violenza è senza fine»

L'estesa uccisione di civili e la distruzione di infrastrutture civili delle ultime 6 settimane non hanno precedenti in 20 anni di lavoro di Oxfam nell'area. A Gaza le vittime tra i civili sono più di 1.500 - di cui almeno 480 bambini - e 3 in Israele. Si calcola che il costo dei danni subiti da vitali servizi idrico-sanitari ed abitazioni civili a Gaza ammonti a miliardi di dollari.

Il conflitto israelo-palestinese

Almeno 27 palestinesi uccisi nei raid a Gaza

Sale così a 2.078 il numero dei palestinesi uccisi a Gaza dal lancio - l'8 luglio - da parte di Israele della sua offensiva per far cessare i lanci di razzi dall'enclave palestinese e distruggere i tunnel utilizzati da Hamas per gli attacchi. Intanto il braccio armato di Hamas ha giustiziato tre collaboratori di Israele a Gaza.

La crisi israelo-palestinese

Netanyahu: «Pronti ad ogni evenienza»

Israele è pronto ad ogni eventualità e colpirà «con forza» nel caso di una ripresa del lancio di missili dalla Striscia di Gaza: lo ha dichiarato il premier israeliano Benjamin Netanyahu. Cinque dei 64 militari israeliani uccisi nel corso dell'offensiva contro la Striscia di Gaza sono morti a causa del «fuoco amico».

Negoziatori di Israele al Cairo

Gaza, nuova tregua di 72 ore

Da parte sua Hamas ha minacciato di riprendere il lancio di razzi se i colloqui al Cairo non porteranno a una svolta entro i prossimi tre giorni. Izzat al-Rishq, un rappresentante di Hamas in seno alla delegazione palestinese, ha detto chiaramente che «se non sarà raggiunto un accordo entro 72 ore (Hamas) abbandonerà i negoziati e non ci sarà un altro cessate il fuoco».

La crisi israelo palestinese

L'ONU è inerte di fronte al «massacro» palestinese

Lo ha denunciato il presidente iraniano Hassan Rohani, in un discorso davanti al comitato palestinese del Movimento dei non-allineati (Nam) riunito a Teheran: Stati Uniti e alcuni Paesi del Consiglio Onu complici di Israele. Ban ki-moon: «Nessun pretesto all'antisemitismo». Intanto altri dieci palestinesi uccisi dai raid israeliani: totale di 1.822 morti

La crisi israelo-palestine

Gaza, l'ONU condanna la violazione della tregua

Il Segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon «esige la liberazione immediata e senza condizioni del militare israeliano» catturato nella Striscia di Gaza dalle milizie palestinesi, sottolineando come la violazione del cessate il fuoco entrato in vigore questa mattina «metta in discussione la credibilità delle assicurazioni date da Hamas alle Nazioni Unite».

Crisi israelo-palestinese

Netanyahu: «Israele non si ferma»

Le forze armate israeliane continueranno «con o senza un cessate il fuoco» a distruggere i tunnel di cui Hamas si serve per infiltrarsi in territorio israeliano dalla Striscia di Gaza: lo ha dichiarato il premier dello Stato ebraico, Benjamin Netanyahu.

La crisi israelo-palestinese

«Israele viola il diritto internazionale»

Il commissario generale dell'Agenzia dell'Onu per gli aiuti ai rifugiati palestinesi (Unrwa), Pierre Kraehenbuehl, ha accusato duramente Israele per l'attacco messo a segno oggi contro una scuola ONU nella Striscia di Gaza, costato la vita a 19 persone, sollecitando quindi «un'azione politica della comunità internazionale per mettere fine subito a questo continuo massacro».

La crisi israelo-palestinese

Gaza, 16 morti in una scuola ONU

Questa mattina all'alba colpi di artiglieria hanno colpito la scuola Onu situata nel campo profughi di Jabalia, nel nord dell'enclave palestinese, dove negli ultimi giorni si sono rifugiate molte persone in fuga dai combattimenti. Secondo fonti Onu i morti sarebbero 16, mentre il portavoce dei servizi sanitari di Gaza ha riferito di almeno 20 persone uccise.

La crisi israelo-palestinese

Gaza, Hamas pronta alla tregua

I principali movimenti palestinesi, tra cui Hamas e Jihad islamica, sono «pronti a una tregua umanitaria di ventiquattro ore» nella Striscia di Gaza. Lo ha dichiarato il segretario generale dell'Organizzazione di liberazione della Palestina (Olp).

La crisi mediorientale

Gaza, oltre mille vittime palestinesi da inizio conflitto

Dopo le incursioni di venerdì notte, costate la vita ad una ventina di persone, Sono almeno cento i corpi recuperati dai servizi di soccorso palestinesi sotto le macerie nella Striscia di Gaza, dopo l'entrata in vigore (alle 7 ora italiana) della tregua umanitaria di 12 ore. Da parte israeliana 37 militari sono stati uccisi nel corso delle operazioni.

Medio Oriente

Gaza, in vigore tregua di 12 ore

Lo Stato ebraico - il cui gabinetto di sicurezza ha respinto «all'unanimità» il piano per un cessate il fuoco di sette gironi proposto dal Segretario di Stato americano John Kerry, i cui termini sono stati ritenuti troppo favorevoli ai palestinesi - ha tuttavia avvertito che le operazioni di smantellamento dei tunnel di Hamas proseguiranno anche durante la giornata di sabato.

Striscia di Gaza

Khamenei: Morte a Israele

Proseguono i raid israeliani sulla zona est di Gaza, e la diplomazia internazionale cerca di mediare tra le parti per ottenere un cessate il fuoco. Ma la Guida Suprema iraniana, l'ayatollah Ali Khamenei, e il leader di Hamas, Khaled Meshaal, lanciano un appello ai palestinesi affinché la lotta armata contro Israele si estenda anche alla Cisgiordania.

Medio Oriente

Govedì il Governo di unità palestinese

Dopo l'annuncio del nuovo esecutivo dovrebbe inoltre venire riaperto il valico di Rafah, che unisce la Striscia di Gaza e l'Egitto (le cui relazioni con Hamas sono nettamente peggiorate dopo la sostituzione del presidente islamista Mohhamed Morsi da parte delle forze armate egiziane).

Oggi a Doha

Abu Mazen faccia a faccia con Meshaal

Il presidente palestinese Abu Mazen incontrerà oggi a Doha il leader di Hamas Khaled Meshaal, nel primo faccia a faccia dopo la firma dell'accordo di riconciliazione tra i gruppi. Intanto la Palestina aderisce a cinque Trattati Onu su diritti umani.

Negoziati israelo-palestinesi

I palestinesi si ricompattano, Israele annulla i negoziati di pace

Dopo lo storico annuncio di un governo di unità nazionale Olp-Hamas, Tel Aviv ha annunciato di non voler partecipare alla prossima sessione negoziale. Netanyahu: «Abu Mazen ha preferito Hamas alla pace». «Netanyahu ha sospeso i negoziati da molto tempo, ha scelto le colonie invece della pace» ha ribattuto il capo-negoziatore palestinese, Saeb Erekat

Relazioni internazionali | Crisi mediorientale

Abu Mazen vuole la NATO in Palestina

Una forza della Nato guidata dagli Stati Uniti a presidiare a tempo indefinito il territorio del futuro Stato palestinese. E' la proposta lanciata dal presidente dell'Autorità palestinese, Abu Mazen, in un'intervista rilasciata al «New York Times». L'ipotesi del leader palestinese sembra difficilmente accettabile da Israele

Chiesa Cattolica | Natale

Natale a Betlemme per migliaia di cristiani

Nella città cisgiordana, la città natale di Gesù bambino, il patriarca latino di Gerusalemme Fuad Twal guiderà una processione e celebrerà la messa di mezzanotte, dove è attesa la presenza del presidente palestinese Abu Mazen e altri dignitari

Medio Oriente | Palestina

Riesumata la salma di Arafat

Per cercare di stabilire le cause della sua morte, avvenuta nel 2004 in un ospedale di Parigi. Il processo sarebbe già in corso a Ramallah, stando a quanto riferito da al Jazeera citando Tawfiq al-Tirawi, direttore della Commissione di inchiesta sulla morte di Arafat, secondo cui le operazione sono iniziate alla mezzanotte locale di ieri