16 dicembre 2018
Aggiornato 16:30

Italia: quattro big in lizza per la panchina, con un favorito

È iniziato il toto allenatore per il ruolo di ct del dopo-Ventura. I tifosi chiedono a gran voce un grosso nome e i quattro candidati principali sono degli autentici big: Carlo Ancelotti, Max Allegri, Antonio Conte e Roberto Mancini. Per tutti ci sono delle controindicazioni, ma l’attuale tecnico dello Zenit sembra il favorito.

Mancini: «Fossi rimasto io all'Inter...»

L'ex tecnico nerazzurro ritorna a parlare del suo recente passato alla presentazione dell'iniziativa Panini Calciatori per Unicef: «Mi piacerebbe allenare la Nazionale». Icardi: «Mi sento milanese, legato a questo club».

Milan, Montella ha scelto Jovetic

L’attaccante montenegrino, da tempo ai margini nel progetto tecnico interista, potrebbe rappresentare una preziosa risorsa per il Milan di Montella, tecnico che l’ha avuto alla Fiorentina e che ha contribuito alla sua definitiva consacrazione. L’unico che potrebbe impedire l’operazione è il nuovo allenatore nerazzurro Stefano Pioli.

Milan e Inter, la diversa faccia di una città

Il momento di crisi per la Milano calcistica è comune, ma mentre i nerazzurri si sono riorganizzati a livello societario allestendo anche una campagna acquisti dignitosa, i rossoneri sono in pieno caos dirigenziale e tecnico

Thohir blinda Mancini: «è il nostro fuoriclasse»

Il presidente dei nerazzurri blocca Icardi («E' incedibile») e prova a venire incontro all'esigenze dell'allenatore: «Ci parlerò negli USA». Nel frattempo, però, da Mosca segnalano che c'è anche lui tra i candidati alla panchina della Russia.

Milan: non ci resta che l’Inter

Con il successo in extremis del Sassuolo sul campo del Frosinone, l’unica speranza rimasta al Milan è un aiutino da parte degli odiati cugini dell’Inter, prossimi avversari dei neroverdi emiliani. In caso contrario ai rossoneri, per entrare in Europa, resterà solo la finale di Coppa Italia, da vincere a tutti i costi contro l’invincibile armata juventina.

Milan, Paulo Sousa nome nuovo per la panchina

La corsa alla panchina rossonera ha adesso un altro concorrente. Si tratta dell’attuale allenatore della Fiorentina Paulo Sousa, sempre più in rotta con la dirigenza viola. Secondo il grande ex Giovanni Galli, il tecnico portoghese avrebbe incontrato due club del nord, di cui uno lombardo.

Ora Miha ci crede: «Pensiamo alla Champions»

La straordinaria vittoria nel derby ha completamente cambiato gli scenari in casa Milan. Cresciuta la consapevolezza nei propri mezzi, aumentata l’autostima dei calciatori e modificati gli obiettivi, ma con cautela: «Se giochiamo come sappiamo, tutto è possibile».

Milan, Kucka e Bacca spazzano via l'Inter

Protagonisti della stracittadina milanese, oltre naturalmente ai due tecnici amici-nemici, i bomber di Milan e Inter: da una parte Bacca e Balotelli (nel bene e nel male), dall’altra Icardi, uomo decisivo del match.

Milan, suggestione Ivanovic

Dall’Inghilterra e dalla Germania rimbalzano tre indiscrezioni che riguardano il club di via Aldo Rossi: secondo il Daily Mirror i rossoneri avrebbero messo nel mirino il difensore del Chelsea Ivanovic, seguito anche dall’Inter; Bild invece parla di un interessamento di Galliani per il fantasista dello Schalke Max Meyer. Anche Fellaini accostato al Milan.

Il Milan vince il primo derby del 2016

Al rossonero Bacca va il prestigioso premio indetto dal giornale «El Tiempo» assegnato al miglior calciatore colombiano. Alle spalle del bomber milanista, il difensore dell’Inter Jeison Murillo. Fuori dal podio l’altro nerazzurro Fredy Guarin e il difensore del Milan Zapata.

Mancini riparte da Doha e strizza l'occhio a Lavezzi

Domani l'amichevole contro il Paris Saint Germain. Occasione per disputare una bella partita ma anche per parlare di mercato visto che Lavezzi potrebbe lasciare il Psg forse proprio per l'Inter: «Magari ne parlo con Blanc». Jovetic: «Dopo il ko con la Lazio non è successo nulla».

Thohir: «Icardi deve avere pazienza»

E' un Erik Thohir soddisfatto a metà quello intervistato a Premium Sport: «Sarò molto contento se ci qualificheremo per la prossima Champions, vorrà dire che siamo sulla strada giusta». Jovetic: «Credo nello scudetto»

Follie di Melo, l'Inter fa flop

Passa la Lazio 2-1 a San Siro con un sontuoso Candreva, autore di una doppietta ed un disastroso Felipe Melo che prima compie l'ingenuo fallo da rigore che manda il giocatore della Lazio dal dischetto per il 2-1, poi si fa espellere.