14 novembre 2018
Aggiornato 16:30

Russia 2018: via al terzo mondiale senza azzurri

Alle ore 17.00, primo match della kermesse mondiale tra i padroni di casa della Russia e l’Arabia Saudita.
Aleksey Miranchuk contro Casemiro nell'amichevole Russia-Brasile
Aleksey Miranchuk contro Casemiro nell'amichevole Russia-Brasile (ANSA)

MILANO - È il terzo mondiale della storia senza l’azzurro a tingerne i contorni. Il primo risale al 1930, praticamente la preistoria del football; il secondo è nel 1958, il mondiale in Svezia che ha visto sorgere la stella di Edson Arantes do Nascimento, in arte Pelè; il terzo è questo, che entrerà nella storia del calcio italiano per le nefandezze commesse dal ct Ventura in occasione del doppio playoff con gli onesti mestieranti della Svezia, volati in Russia alla faccia nostra.
A proposito di Russia, oggi giorno di apertura ufficiale della kermesse, saranno proprio i padroni di casa ad aprire le danze, chiamati ad un esordio tutt’altro che impossibile contro quell’Arabia Saudita battuta dalla prima Italia di Mancini appena qualche settimana fa.

Consigli per gli acquisti
Che poi prendere atto che in una classica amichevole pre-mondiali tra Italia ed Arabia Saudita tocchi a noi lo scomodo ruolo di sparring partner non ha altro effetto che rigirare il coltello nella piaga. Ma ormai tant’è, inutile farsi il sangue amaro. Meglio voltare pagina e guardare avanti, magari con l’obiettivo di divertirsi un pochino in attesa di questa orgia di pallone che ci attende da qui al 15 luglio.
Russia 2018 rappresenterà anche una ghiotta occasione per tutti gli operatori di mercato, non ultimo il direttore dell’area tecnica rossonera Massimiliano Mirabelli che, accompagnato dall’allenatore del Milan Gennaro Gattuso, è pronto a seguire diversi nomi segnati in rosso sul suo taccuino.

Gli occhi del Milan
Uno di questi scenderà in campo proprio nel match inaugurale previsto per oggi pomeriggio alle 17.00 ore italiane allo stadio Luzhniki di Mosca tra Russia ed Arabia Saudita. O meglio, dovrebbe scendere in campo, perchè secondo le ultime indiscrezioni provenienti dal ritiro russo, il ct Cherchesov sembra intenzionato a farlo partire dalla panchina. Si tratta di Aleksey Miranchuk, trequartista o esterno d'attacco classe '95 della Lokomotiv Mosca con cui ha vinto il campionato. Ha un fratello gemello, Anton, che gioca sia nella stessa squadra di club che in nazionale ma è molto meno talentuoso di Aleksey, che nel corso dell'ultimo anno ha segnato 8 gol e messo a referto 11 assist. Grazie alle sue apprezzabili prestazioni si è messo in luce e oggi potrebbe essere seguito, oltre che da Mirabelli, anche da diversi club inglesi. Su di lui pende una clausola rescissoria fissata a 20 milioni di euro. Buon mondiale a tutti.