26 maggio 2019
Aggiornato 17:30
Calcio

Evani: vicina la conferma alla guida dell'Under 21

L'ex calciatore del Milan, chiamato ad allenare gli azzurrini al posto di Di Biagio, potrebbe non ricoprire solo un ruolo temporaneo

Alberico Evani, commissario tecnico pro tempore dell'Under 21
Alberico Evani, commissario tecnico pro tempore dell'Under 21 ( ANSA )

ROMA - Il calcio italiano è pronto ad un'autentica rivoluzione, dalla riforma dei campionati (sperando che arrivi, tornando ad una serie A a 18 squadre e ad una B a 20) al cambiamento in federazione, fino alla nomina del nuovo commissario tecnico della Nazionale dopo il siluramento di Ventura e la clamorosa estromissione degli azzurri dai mondiali di Russia del prossimo giugno. Alessandro Costacurta, l'uomo incaricato di selezionare il C.T., ha annunciato che il sostituto di Ventura sarà ufficializzato il prossimo 20 maggio, dieci giorni prima dell'amichevole di Nizza fra la Francia e l'Italia.

Nuovo corso

Carlo Ancelotti e Roberto Mancini sono i due nomi in pole position per guidare la Nazionale e tentare di condurre gli azzurri decentemente agli Europei del 2020. Difficile, quasi impossibile, la conferma di Luigi Di Biagio che è al momento commissario tecnico pro tempore e che ha forse neanche il 10% di possibilità di restare in panchina, poichè Costacurta, pur stimando l'ex centrocampista di Foggia, Roma ed Inter, desidera affidare l'Italia ad un tecnico di primo livello e di esperienza internazionale. Ma per Di Biagio potrebbe non esserci il ritorno alla guida dell'Under 21, bensì l'ingresso nello staff tecnico del nuovo allenatore azzurro, per apprendere, studiare ed imparare e poi eventualmente sostituire Ancelotti o Mancini fra qualche anno. L'Under 21, così, potrebbe essere affidata in via definitiva ad Alberico Evani, attualmente chiamato in sostituzione di Di Biagio ed ex guida della nazionale Under 20. Per Evani ci sarebbe dunque la promozione voluta dal suo ex compagno di squadra al Milan, Costacurta, pronto a metter mano quindi sia alla nazionale dei grandi che a quella dei più piccoli, nonostante una corrente in seno alla FIGC preferirebbe un giovane come Roberto Baronio, al momento allenatore della Primavera del Brescia ed in passato alla guida della nazionale Under 18 e Under 19; Costacurta, però, gradirebbe più una continuità di lavoro con Evani a raccogliere la naturale eredità di Di Biagio e le nazionali italiane a respirare nuova aria dopo qualche anno di pericolosa involuzione.