21 maggio 2019
Aggiornato 04:30
Calcio

Mancini-Nazionale: annuncio imminente

Dopo il rifiuto di Ancelotti la Federazione è ancora a caccia del nuovo commissario tecnico

Roberto Mancini, allenatore dello Zenit San Pietroburgo e candidato alla panchina della Nazionale
Roberto Mancini, allenatore dello Zenit San Pietroburgo e candidato alla panchina della Nazionale ( ANSA )

ROMA - Sta diventando una telenovela lunga e tortuosa che aggiunge novità ad ogni puntata senza però arrivare al dunque. La nazionale italiana cerca ancora il nuovo commissario tecnico dopo la separazione con Gian Piero Ventura ed il breve interregno di Luigi Di Biagio. Roberto Fabbricini ed Alessandro Costacurta, gli uomini delegati per la scelta della nuova guida tecnica azzurra, si sono messi al lavoro convergendo su un nome che avrebbe messo d'accordo tutta la nazione, ovvero Carlo Ancelotti che ha dapprima incontrato i vertici della Federazione trovando pure un mezzo accordo, quindi ha declinato definitivamente la proposta per scegliere di accordarsi con un club già allenato in passato (Chelsea quasi sicuramente).

Strada spianata

Ed ecco che Fabbricini e Costacurta hanno ora una sola alternativa per dare alla Nazionale un allenatore entro il 28 maggio quando gli azzurri affronteranno a San Gallo l'Arabia Saudita; alternativa che corrisponde a Roberto Mancini che da mesi lancia messaggi di stima ed affetto verso l'Italia e che anche lunedì sera ha ribadito come allenare la nazionale italiana sarebbe un onore irrinunciabile. Il tecnico nativo di Jesi è pronto a lasciare la guida dello Zenit San Pietroburgo e dire sì a Costacurta diventando il nuovo commissario tecnico della Nazionale; le parti si sono incontrate, ostacoli sembrano non esserci e l'annuncio è questione di giorni, forse addirittura di ore. Sfumato Ancelotti, poco sicure le piste legate a Ranieri e a De Biasi, Roberto Mancini resta il candidato unico a rialzare gli azzurri dopo il fallimento mondiale e in vista degli Europei del 2020 che faranno tappa anche in Italia. In attesa dell'ufficialità, la Nazionale si prepara al suo nuovo corso.